Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   
   

andreuccielidi Elio Andreucci.

In tutto il mondo si parla dell’inquinamento atmosferico, provocato soprattutto dai gas e fumi tossici che fuoriescono dallo scarico delle auto, dalle fabbriche, impianti di incenerimento e tanto altro ancora e che rilasciano nell’ambiente tutte quelle sostanze dannose che modificano l’aria che respiriamo.

Inquinamento che comporta alte concentrazioni di agenti, che interferiscono con l’attività polmonare dell’uomo, aumentando le malattie respiratorie e quelle cardiovascolari, come pure la formazione di neoplasie.

Difronte a questo quadro a dir poco allarmante, che oramai tutti conosciamo ma incredibilmente sottovalutiamo, non si può restare insensibili, indifferenti, come se nulla fosse, specialmente quando i fenomeni sono così tangibili, così reali che ti coinvolgono direttamente ogni giorno, facendoti sorgere oltre al disagio, timori, dubbi, ansia. E quando noti che nemmeno le istituzioni prestano attenzione a questi avvenimenti, allora cominci a chiederti in che mondo viviamo, su chi possiamo contare. E’ una lotta impari che vedrà vincitore sempre il “Potere”, perché tutto gira secondo la volontà del più forte, solo gli interessi economici contano, mentre i valori umani sono destinati ad essere soppressi, omologati a seconda della convenienza, con la complicità di chi a sua volta ne sarà allo stesso modo vittima. Detto questo in maniera molto semplice e sintetica, parliamo più precisamente di casa nostra: Il problema inquinamento riguarda anche l’Umbria e quindi pure Todi, ma dopo tante lamentele, segnalazioni, polemiche, nella nostra città purtroppo non si è ancora riusciti a concludere niente, tutto è rimasto incomprensibilmente uguale, irrisolto, indefinito, aleatorio, nel silenzio assenso delle istituzioni. Vorrei proporre al Consiglio comunale di Todi e alla Giunta, di istituire un’apposita commissione, con il compito del controllo ambientale, che verifichi costantemente in sinergia con l’ARPA, non solo la qualità dell’aria, ma gli scarichi abusivi, la presenza di eternit, fonti inquinanti di diversa natura e provenienza, dalle fabbriche all’agricoltura ed altri comportamenti trasgressivi e pericolosi. Tutto a salvaguardia dell’ambiente e della salute della gente, che deve essere sempre e comunque considerato come il primo e assoluto dovere, da parte di chi amministra la comunità. Vorrei sperare di essere ascoltato, di poter vivere in serenità e dire ancora orgogliosamente: “Todi città vivibile”.

Commenti   

+4 #7 Civic 2017-11-13 18:32
Ecco, queste sono parole giuste e educate.
Citazione | Segnala all'amministratore
+4 #6 Elio A. 2017-11-13 14:03
Vi ringrazio amici, credetemi ho voluto semplicemente lanciare un'idea, senza voler provocare nessuno,a servizio e per il bene della nostra città come ho fatto anche in altre occasioni. Mi dispiace di aver generato tutto questo,non avrei voluto. Comunque per quanto mi riguarda, rispetto tutte le idee e tengo a mantenere l'amicizia con tutti senza rancori. Poi ognuno è libero di giudicare come vuole.
Citazione | Segnala all'amministratore
+4 #5 Soc 2017-11-13 13:32
T'ha no chiamato provocatore, a te, sono senza parole.
Citazione | Segnala all'amministratore
+4 #4 Tutti insieme 2017-11-13 10:51
Hai perfettamente ragione Elio, siamo tutti con te. Proviamo a smuovere questo torpore è in gioco la nostra salute.
Citazione | Segnala all'amministratore
+5 #3 Soc 2017-11-13 08:46
Era ora, bravissimo. Solo che deve andare a spulciare gli elenchi dei ricoverati dell'ospedale vecchio e nuovo,ci stanno presso la vecchia sede.Bravo
Citazione | Segnala all'amministratore
+6 #2 obiettivo 2017-11-13 08:14
Ottima idea complimenti Elio, condivido pienamente, vediamo cosa fa l'Amministrazione.
Citazione | Segnala all'amministratore
+4 #1 Maurizio Galletti 2017-11-12 22:18
Mi sembra un' idea più' che valida.
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER