Cittadini protagonisti
   
   
Nuova sanitaria
   
Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

COLLEVALENZAPROCESSIONEComunicato Ufficio stampa Diocesi Orvieto-Todi.

La Sacra Rappresentazione della Via Crucis del Venerdì Santo - il prossimo 30 marzo - si terrà anche quest’anno nel rispetto di una tradizione oramai quarantennale che vede Collevalenza al centro di una delle più importanti e significative rappresentazioni Sacre a livello nazionale.

La manifestazione, organizzata dalla Parrocchia in collaborazione con il locale circolo A.N.S.P.I e con il sostegno dei Figli e delle Ancelle dell’Amore Misericordioso, si fregia del patrocinio del Comune di Todi ed è l’unica nel suo genere per la presenza di oltre cento figuranti che, sulla traccia del "Gesù di Nazaret" di Franco Zeffirelli, ricostruiscono con devozione e minuzia di particolari la passione di Nostro Signore Gesù Cristo.


E' da sottolineare il fatto che l'intera organizzazione, dai personaggi ai costumi, dalle musiche alle scenografie, viene curata dai numerosi parrocchiani per cui questo evento è divenuto ormai come l’appuntamento più importante dell'anno. Per questa edizione l’intento dell’organizzazione sarà quello di rendere ancora più coinvolgenti e toccanti le scene della passione di Nostro Signore potenziando sia il numero dei personaggi che gli effetti di luci e musiche.
Assoluta novità dell’edizione 2018 della Sacra Rappresentazione sarà la partecipazione del coro “Madre Speranza” di Collevalenza diretto dal Maestro Marco Venturi.

Un coro, quello di “Madre Speranza” che da anni è divenuto un’eccellenza artistica nel panorama canoro umbro e nazionale e che ha avuto modo in diverse occasioni di collaborare anche con grandi artisti di fama internazionale.
La presenza del coro non potrà che rendere ancora più unica e toccante la Sacra Rappresentazione di Collevalenza che ogni anno viene sempre seguita da un numeroso pubblico che assiste con partecipe devozione all’evento.

   
© ALLROUNDER