Cittadini protagonisti
   
   
Nuova sanitaria
   
Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

BILANCINIComunicato stampa UNU unonell'unico.

UNU unonell'unico è lieto di presentare la mostra di CARLO ROCCHI BILANCINI Migrazione 5773, prima personale del fotografo nella sua città natale che sarà inaugurata sabato 7 luglio 2018 alle ore 18:18 presso lo spazio espositivo UNU unonell’unico di via del Mercato Vecchio, 16 a Todi (Perugia).

Dopo la mostra Migrazioni alla Casa Italiana Zerilli-Marimò della New York University, il fotografo Carlo Rocchi Bilancini espone da UNU perseguendo l’intento di Carlo Primieri – ideatore dello spazio e della mostra – di promuovere e valorizzare gli artisti che hanno contribuito allo sviluppo culturale della città di Todi e dell’Umbria, rendendola punto di riferimento e di ritrovo per creativi e intellettuali.


In mostra la fotografia inedita Migrazione 5773 proveniente dall’omonima serie del 2015 che indaga il rapporto tra passato e presente. L’acqua delle piscine in cui vengono fotografati gli abiti è il mezzo del cambiamento nel quale le identità si dissolvono e altre iniziano a prendere forma.

Come afferma Jill Foulston nel testo critico presente in catalogo: “I vestiti abbandonati di Migrazioni si sono svuotati delle forme di chi un tempo li abitava e con il lento sciabordio dell’acqua si sono trasfigurati nell’inconoscibile, seppur vagamente familiare: la sagoma spettrale di un lontano amico, un inafferrabile amante, una persona defunta che desidera riassumere un'identità perduta. Tutti si lasciano qualcosa alle spalle. Si tratta di un vestito o dell’anima?”.

L’opera, con la sua carica vitale, ben si adatta all’ambiente archeologico di UNU fondendo l’elemento cromatico con la pietra naturale delle pareti romane e delle volte medievali caricando il fornice di una nuova tensione dialettica. Inserito all’interno delle mura romane del Mercato Vecchio, UNU è un piccolissimo spazio espositivo che per la sua conformazione stretta e alta può ospitare una sola opera. Questa sua particolarità genera un coinvolgimento diretto tra visitatore spazio e creazione artistica favorendo così una relazione quasi intima e suggestiva tra lo spettatore e la fotografia.

L’esposizione sarà aperta al pubblico fino al 12 Agosto 2018 dal martedì al sabato dalle ore 10:00 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 19:00.

Catalogo in galleria con testo di Jill Foulston.

Carlo Rocchi Bilancini, Migrazione 5773, 2018, stampa Fine Art su carta Hahnemühle Photo Rag con grammatura di 308 g/m2 100% cotone, 170 x 100 cm.


Carlo Rocchi Bilancini nasce a Todi nel 1973 da una storica famiglia di vetrai.
È un fotografo con una visione artistica unica, sulla cui formazione ha senz’altro influito la collaborazione con il regista Pupi Avati. Dopo la laurea in Economia, frequenta la Fondazione Forma per la Fotografia di Milano.

Nel 2011 Skira pubblica la sua prima monografia, Pesci fuor d’acqua, con testi di Antonia Mulas, Malcolm Bull, Brian O’Doherty e un’intervista tra l’artista e Federico Sardella. Alcune di queste immagini sono state esposte nel 2012 in una mostra personale durante la XIII Biennale di Architettura a Venezia presso lo spazio espositivo La Piscina, sull’Isola di San Giorgio Maggiore. Organizzata in collaborazione con la Fondazione Giorgio Cini, la mostra è stata curata da Živa Kraus e promossa da Umberto Morera.

Le fotografie sono state esposte anche a Torgiano, vicino Perugia, durante il festival culturale “Versando Torgiano” 2013, e a Doha, nel 2015, in una mostra curata da Manuela De Leonardis per la Cultural Village Foundation Katara, in collaborazione con l’Ambasciata italiana.

Nel 2014, Manuela De Leonardis cura Pesci fuor d’Acqua, mostra personale per la galleria Acta International di Roma e include l’opera Unwanted Wedding nella collettiva La Grande illusione/ The Great Illusion alla Temple University di Roma. Nello stesso anno espone anche una selezione dei ritratti di Lindsay Kemp - unica performance acquatica del mimo di fama internazionale - in occasione della mostra Lindsay Kemp. The Wednesday Drawings, alla Fondazione Cominelli di Cisano di San Felice del Benaco (BS), a cura di Rosanna Padrini Dolcini e Federico Sardella.

Nel 2018 si tiene la prima mostra personale di Rocchi Bilancini a New York, Migration, presso la Casa Italiana Zerilli-Marimò della New York University, a cura di Carol Borelli.

Le foto dell’artista sono state pubblicate in diversi libri, giornali e riviste internazionali, tra cui Resa till Rom (Ica Bokförlag 2008), “Il Sole 24 Ore”, “Io Donna, supplemento del Corriere della Sera”, “Elle Decor”, “Ville & Casali”, “Il Messaggero”, “EasyJet Inflight”, “Shape”, “Voltaire”, “Regina”, “T-Time”.

   
© ALLROUNDER