Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

WafasoBand


La Wafaso Band insieme al cantante africano Yam Salia omaggeranno il pubblico "speciale" del Centro Speranza.


Ritmi e melodie africane verranno proposte per “sintonizzarsi” con il mondo interiore dei bambini e ragazzi con disabilità venerdì 30 novembre, alle ore 11 nella sala multifunzionale della struttura riabilitativa a Fratta Todina (Pg).

«L’idea di suonare per i bambini e i ragazzi del Centro Speranza ci è venuta perché siamo molto legati ai temi sociali.» Spiega Salifù, anima del gruppo, che aggiunge: «Ho avuto la fortuna di poter frequentare il Centro come tirocinante tre anni fa ed è stata un’esperienza indimenticabile che porterò sempre dentro di me.» Insieme a Salifù, si esibiranno Marco Moretti alla chitarra, Matteo Laura al basso, Leonardo Zocchi alla batteria e Yam Salia alla voce percussione Africana.

Il gruppo umbro, approdato all'ultima edizione di Musica per i Borghi, propone world music, un genere musicale di contaminazione fra elementi di popular music e musica tradizionale (folk e etnica) e nasce con la passione e l’intento di realizzare un sogno da condividere: favorire l’incontro tra culture diverse per abbattere le barriere sociali. Non a caso, il nome della band Wafaso in lingua mossi, da WA vieni” e FASO “patria”, significa vieni nella mia patria.

   
© ALLROUNDER