Elio Andreucci
   
   
Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

notteliceo


Una nuova, affascinante serata culturale al Liceo “Jacopone da Todi”


 Il Liceo “Jacopone da Todi” è lieto di annunciare la propria partecipazione alla “Notte Nazionale del Liceo Classico”, che si svolgerà venerdì 11 gennaio 2019, dalle ore 18.00 alle ore 24.00, nella splendida cornice tuderte dell’ex Convento di San Fortunato,

in Largo Martino I, 1, sede del Liceo “Jacopone da Todi”, con il titolo “Xénoi e hospites per via. Le molte strade dell’ospitalità dal mito ai nostri giorni”, e sarà aperta all’intera cittadinanza, invitata a partecipare ad un nuovo e affascinante evento culturale del Liceo.

La “Notte Nazionale del Liceo Classico”, nata da un’idea del Prof. Rocco Schembra (docente di greco e latino del Liceo “Gulli e Pennisi” di Acireale), è giunta ormai alla quinta edizione a livello nazionale, e alla terza per la nostra città; quest’anno arriverà a coinvolgere complessivamente 432 Licei classici di tutta Italia, che l’11 gennaio 2019, in contemporanea, apriranno le loro porte a chiunque - studenti di qualsiasi scuola, genitori, cittadini - voglia partecipare alle diverse attività proposte.

Il filo conduttore delle varie attività che coinvolgeranno i partecipanti alla “Notte Nazionale del Liceo Classico” fino a mezzanotte è quest’anno quello dell’ospitalità, istituto cardine e fondante del mondo antico greco e latino - basti pensare alle vicende di Odisseo, Enea, Glauco e Diomede, e addirittura all’esistenza di uno Zeus Xénios, ossia “protettore degli ospiti” - letto e interpretato con originalità e disinvoltura dagli studenti di tutti e quattro gli indirizzi del Liceo - classico, linguistico, scientifico e scienze umane - e dai suoi ospiti.

Il fitto programma della serata prevede incursioni in molte forme della creatività: dalla musica - con interventi del Coro del Liceo “Jacopone da Todi”, dei soprani Mariangela Campoccia e Carla Ottavi, con la pianista Lucia Sorci e di studenti musicisti - al teatro, a partire da un adattamento delle Supplici di Eschilo per arrivare al ritmo del musical Aggiungi un posto a tavola, a sketch comici e a riscritture drammatizzate di miti callimachei e ovidiani relativi all’ospitalità; ancora, dalle letture e dagli approfondimenti sul tema, visto nelle sue declinazioni letterarie, archeologiche e artistiche, alla riflessione su concetti connessi a quelli dell’ospitalità e dell’incontro con l’altro, come l’empatia e l’identità, oggetti rispettivamente di un’indagine condotta a scuola dagli studenti, di cui verranno presentati i risultati durante l’evento, e di un “Caffè filosofico”.

Non mancheranno, infine, momenti di socializzazione e di divertimento, come il consueto Symposium, il rinfresco offerto dal Liceo ai convenuti, e gli appuntamenti ludici: oltre all’ormai consueto quiz interattivo curato e animato dagli stessi studenti, l’edizione 2019 della Notte Nazionale vedrà la collaborazione con l’Associazione Ludica di Todi “Compagnia dell’Aquila”, pronta a coinvolgere con giochi e attività i partecipanti.

Una Notte, quella Nazionale del Liceo Classico, che si conferma in primo luogo degli studenti e per gli studenti: una notte per divertirsi, per esprimersi, per riflettere e per emozionarsi, cui sono invitati a partecipare tutti i cittadini, comprese le famiglie desiderose di conoscere dal vivo e nel vivo delle sue multiformi attività il Liceo “Jacopone da Todi”.

Comunicato stampa Liceo Jacopone da Todi.

   
© ALLROUNDER