Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   
   

25novembreComunicato stampa Coordinamento donne di Todi.

Oggi 25 Novembre 2017, le donne del Coordinamento di Todi organizzano un’iniziativa in occasione della celebrazione della “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza di genere” volta a sensibilizzare le persone sul tema della violenza di genere, che viene definita dalla Convenzione di Istanbul (ratificata dall’Italia nel 2013) come quel particolare tipo di violenza che ha per oggetto le donne in quanto tali e che indica la violenza contro le donne come “violazione dei diritti umani e una forma di discriminazione contro le donne, comprendente tutti gli atti di violenza fondati sul genere che provocano o sono suscettibili di provocare danni o sofferenze di natura fisica, sessuale, psicologica o economica, comprese le minacce di compiere tali atti, la coercizione o la privazione arbitraria della libertà, sia nella vita pubblica, che nella vita privata”.

Gli Stati e le istituzioni sono impegnati a dare attuazione alla Convenzione che invita ad adottare strumenti di prevenzione del fenomeno della violenza, che ha radici culturali e sociali e a favorire l’accesso delle donne ai servizi per uscire dalla spirale della violenza.

Celebrare il 25 Novembre serve anche a ricordare che in Umbria è attiva la rete dei servizi anti-violenza, costituita da punti di ascolto, case rifugio e centri antiviolenza. I Punti di Ascolto istituiti anche a Todi e Marsciano sono i punti di contatto della rete per l’attivazione dei servizi di sostegno legale e psicologico per le donne che subiscono violenza.

La cronaca ci dice che in Italia ogni due giorni una donna viene uccisa, nella stragrande maggioranza dei casi, dal marito, compagno, fidanzato o ex, e che si stima che circa sette milioni di donne hanno subito qualche forma di violenza nella loro vita, per lo più in ambito domestico e familiare. E’ un fenomeno vicino a tutti noi, da prevenire e combattere.

Domani saremo sulla scalea di S. Fortunato, dalle 10.00 alle 20.00, per sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema con la creazione di una installazione artistica ideata da Annamaria Vignanelli, che, alle 13.10 e alle 18.00, si animerà con gesti simbolici nella coreografia creata da Aurora Amato di Tuder Ballet Studio.

L’iniziativa è organizzata con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Todi e di ETAB “La Consolazione” ed ha ottenuto l’adesione e il sostegno delle seguenti associazioni: Coordinamento Donne Lega SPI CGIL Media Valle del Tevere; Confcommercio Todi, Pro Todi, Croce Rossa Italiana Todi, AVIS Todi, UISport Todi, U.N.I.T.A.L.S.I. Todi, A.N.M.I.G. Todi, Circolo AUSER Todi, ANPI Todi, Associazione "AMICI DEL GEMELLAGGIO" di Todi, LOOP Events, 641 - Contaminazione di idee, Triade Metalmec, Parrucchiera Patrizia, Tipografia Tuderte.

Lavori a tema elaborati da alcuni allievi del Liceo Jacopone di Todi saranno esposti durante la giornata.

I cittadini sono invitati a partecipare.

   
© ALLROUNDER