Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

HERRERInaugurata Sabato 23 Dicembre, presso la Sala delle Pietre, la Mostra personale dell’artista Abel Herrero, originario di Cuba e attivo in Italia dal 1994. La mostra è composta da un’opera unica appositamente pensata per il bellissimo spazio che la ospita e sarà accompagnata da uno scritto dello storico della letteratura e saggista Andrea Cortellessa, che estende la sua indagine nelle diverse discipline artistiche. La Mostra è organizzata dall’Associazione Todi per l’Arte in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Todi.

La Sala delle Pietre, sede appunto della Mostra, è un corpo massiccio all’interno del Palazzo del Popolo, edificio medioevale che domina la piazza principale dell’abitato umbro. Recentemente ristrutturata e adibita a spazio espositivo, vede in questa occasione la sua terza proposta artistica di rilievo promossa dall’Associazione Todi per l’Arte.

La ricerca di Herrero sul paesaggio ha inizio una decina di anni fa quando trasferisce il suo studio in territorio senese, Toscana. Contesto nel quale si interessa allo sviluppo del concetto di paesaggio e quindi di osservatore. Nel Palazzo Pubblico di Siena si trova infatti quella che viene considerata una delle prime rappresentazioni di paesaggio nell’arte occidentale: l’allegoria del Buono e del Cattivo Governo di Ambrogio Lorenzetti.

In questa circostanza Herrero ci immerge nuovamente nel paesaggio con un’opera di forte impatto, appartenente a un ciclo pittorico di recente produzione. Un’esperienza anticipata già nel titolo della mostra con la manipolazione di un componimento poetico fortemente radicato nella cultura italiana. Presenti all’inaugurazione la Presidente della Regione Catiuscia Marini, l’Assessore alla Cultura del Comune di Todi Claudio Ranchicchio, il Presidente dell’Associazione Todi per l’Arte Giuseppe Cerasa, il Presidente di Etab Paolo Frongia, le maggiori associazioni culturali Tuderti ed appassionati e collezionisti d’arte di tutta Italia.

   
© ALLROUNDER