Bruno Bertini
   
Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

 

 

Una serata nel teatro più piccolo del mondo


Teatro della Concordia

in Umbria, a Monte Castello di Vibio

John Lennon, punto e a capo

Sabato 25 Marzo 2017 ore 21,15

suffragette poster filmIl Festival del Cinema di Spello e dei borghi umbri cresce ad ogni edizione e per il quinto anno consecutivo il Comune di Monte Castello di Vibio aderisce alla manifestazione prevedendo una proiezione presso il Teatro della Concordia e un seminario per le classi IV° e V° della Scuola Primaria 2 giugno. Venerdì 24 febbraio dalle 10 alle 12 Filippo Tirabassi, figlio dell’attore Giorgio, accompagnato dal maestro del suono Federico Savina, proporranno ai bambini un laboratorio sulla recitazione in cui verranno proiettati alcuni cartoni animati e gli alunni saranno coinvolti attivamente nell’attività di doppiaggio.
Per i bambini è un grande momento educativo che consente di far conoscere tutte quelle professioni che permettono di realizzare un grande film e che non sempre sono comprese dagli spettatori.
Domenica 5 marzo alle ore 18:15 presso il Teatro della Concordia verrà proiettato il film Suffragette che, con un cast veramente stellare, tratta i temi dell’emancipazione e del diritto di voto della donna, perfettamente in tema con l’avvicinarsi della ricorrenza del 8 marzo.
Alla proiezione sono stati invitati a partecipare i ragazzi della Scuola Media Cocchi Aosta di Fratta Todina che, nell’ambito del loro programma, hanno avuto modo di affrontare queste importanti tematiche e che dopo la proiezione potranno ulteriormente approfondirle.

catalognaComunicato stampa "Comune di Todi Comunicazione".

Il bombardamento della città basca di Guernica del 26 aprile 1937 è il tema al centro della conferenza “Bombe, menzogne e verità nella guerra civile spagnola” del Prof. Angelo D’Orsi, docente di Storia del pensiero politico all’Università degli Studi di Torino, che si terrà sabato 25 febbraio alle ore 17 alla Sala Conferenze della Biblioteca comunale di Todi. L'appuntamento fa parte degli incontri di approfondimento sui temi trattati nella mostra storico-fotografica “Catalogna Bombardata”, inaugurata martedì 21 febbraio con la tavola rotonda “L’Italia, l’Umbria e la guerra di Spagna”, che ha visto un'ampia partecipazione degli studenti delle scuole superiori del territorio, alla quale hanno partecipato il Delegato del Governo della Catalogna in Italia Narcis Pallares, Giovanni Dozzini dell’Isuc (Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea) e Doriano Maglione del Centro Filippo Buonarroti.

turismoterritoriosviluppoComunicato stampa "Comune di Todi Comunicazione".
Una giornata per fare il punto sulla situazione del turismo e per illustrare iniziative e strategie per far ripartire l'Umbria tra nuove risorse e nuovi progetti. Sono i temi al centro del convegno “Turismo, territorio, sviluppo” che si terrà a Todi sabato 25 febbraio a partire dalle ore 9.30 nella Sala del Consiglio comunale. All'incontro pubblico, organizzato dall'Amministrazione comunale e coordinato dalla giornalista del Corriere dell'Umbria Anna Lia Sabelli Fioretti,interverranno il Sindaco di Todi Carlo Rossini, la Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, il Presidente della Camera di Commercio di Perugia Giorgio Mencaroni, l’Assessore al Turismo del Comune di Montefalco e Coordinatrice della Commissione Turismo di ANCI Umbria Daniela Settimi, il Sindaco di Marsciano e Presidente del G.A.L. Media Valle del Tevere Alfio Todini ed Eugenio Guarducci, imprenditore ed Assessore al Turismo del Comune di Assisi.

BERNARDINIFABIOLA
Comunicato stampa "Comune di Todi Comunicazione".
Mercoledì 22 febbraio 2017, alle ore 16.30 nella Sala Affrescata del Museo Pinacoteca di Todi, secondo incontro del ciclo di conferenze “Museo Vivo”, dedicato quest’anno all’approfondimento di temi storici e artistici legati alla mostra “Mirabilia Tudertina”. Fabiola Bernardini (foto), direttrice della Biblioteca comunale “L. Leoni”, parlerà de “La formazione della Biblioteca del Convento di San Fortunato: appropriazioni indebite, lasciti testamentari e donazioni”.
Un viaggio nel tempo alla scoperta di quali codici costituirono il primo nucleo della Biblioteca che si formò con i monaci Vallombrosani e crebbe con lasciti testamentari e donazioni di importanti cardinali Francescani come Bentivenga de’ Bentivenga e Matteo d’Acquasparta. Una biblioteca che nel 1300 aveva già un registro dei prestiti che presupponeva l’esistenza di una biblioteca circolante, una sala studio e una sala per la copiatura di quei testi che frati e studiosi di passaggio portavano con sé.

   
© ALLROUNDER