Bruno Bertini
   
Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

santuatiocollevalenzaComunicato Ufficio stampa Diocesi Orvieto - Todi.

8 Febbario 2018: Festa Liturgica della Beata Madre Speranza di Gesù.
La Chiesa celebra i suoi santi nel giorno della loro nascita al cielo e noi, con gioia e gratitudine e la Famiglia carismatica dell’Amore Misericordioso (Ancelle, Figli e Laici) si appresta a vivere questo momento di grande importanza per la Chiesa e per tutti coloro che sono stati attratti dal fascino della sua santità.

Al fine di vivere intensamente questo momento, è importante cogliere l’intimo legame tra la Festa della Beata Madre Speranza e il mistero di Cristo Gesù. Tale Festa, infatti, mette in luce la realizzazione concreta del disegno salvifico di Dio e proclama le meraviglie di Cristo in Lei. La Festa delle membra di Cristo è essenzialmente Festa del Capo, Cristo.

In questa Festa liturgica c’è tutto il senso della missione particolare a Lei affidata nella storia della salvezza ed il suo rapporto singolare con il Buon Gesù: fare esperienza di Dio, Amore Misericordioso, e annunciar Lo agli uomini (cfr. Giovanni Paolo II, Principi e orientamenti sulla liturgia e pietà popolare alla Congregazione per il Culto divino, 21 settembre 2001).
Questa intima esperienza ha sviluppato nella Beata Madre Speranza un grande amore verso i poveri, con i quali si sentiva identificata, ed un grande passione per i sacerdoti, per la cui santificazione ha offerto la sua vita. La sua azione è stata, quindi, di grande beneficio e promozione per la Chiesa e la società in cui ha operato.
Per questo Madre Speranza, umile donna con un cuore reso “divino”, brilla nella Chiesa e nel mondo della luce stessa di Dio, e orienta gli uomini verso le braccia del Padre, ricco di misericordia.

L’otto febbraio s’inaugurerà anche la Casa di Madre Speranza a Collevalenza (Perugia).
Si tratta di un nuovo allestimento multimediale realizzato nelle stanze dove ha vissuto la fondatrice della Famiglia religiosa dell’Amore Misericordioso, arricchito da elementi inediti.
Un viaggio totalmente nuovo tra oggetti, documenti, testimoni e immagini mai viste prima che costituiscono un valore aggiunto importante di questo nuovo progetto.
Un percorso che si sviluppa per temi e propone al visitatore una ricerca attraverso elementi multimediali (musica, testimonianze filmate, immagini inedite di Madre Speranza) proposti con tecnologie che compongono una narrazione coinvolgente e al passo con le nuove concezioni espositive.
Il progetto, curato da Fogo Multimedia di Torino, favorisce un’esperienza immersiva, per coinvolgere i visitatori nella storia e nel mondo di Madre Speranza.
Giovedì 8 febbraio, festa liturgica della Beata Madre Speranza, è previsto alle ore 10 un incontro nell’Auditorium Giovanni Paolo II presso il Santuario. Interverranno il Superiore Generale dei Figli dell’Amore Misericordioso, padre Aurelio Perez e la Superiora Generale delle Ancelle dell’Amore Misericordioso, madre Speranza Montecchiani.

   
© ALLROUNDER