Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

gentiliadi Alfonso Gentili - Presidente CdA Veralli Cortesi.

Veralli Cortesi, oltre gli obiettivi e programmi d'investimento illustrati di recente, nell'anno 2018 realizzerà anche un intervento di restauro della lapide commemorativa del primo centenario della morte di Giuseppe Garibaldi che è posta sul muro di cinta del complesso immobiliare di Cappuccini, presso il cancello d'ingresso secondario davanti alla rotonda stradale e che si trova in uno stato conservativo non decoroso dovuto soprattutto all'ossidazione dell'immagine a rilievo in bronzo di Garibaldi.


E' stato già approvato il preventivo offerta/ progetto con soluzione tecnica e prezzo presentata dall'Arte & Restauro S.a.s. di Marcello Castrichini di Todi che già ha effettuato, su affidamento previa gara, il restauro parziale dei dipinti murali di G. Dottori nella Chiesa ed il restauro conservativo della scultura marmorea e dell'altra lapide poste ai lati dell’ingresso principale.
Il relativo costo è stato finanziato con fondi di bilancio ed appena acquisiti l'autorizzazione della Soprintendenza alle Belle Arti e il titolo abilitativo comunale, l'Ente provvederà alla realizzazione della piccola ma importante opera.

L'intervento è stato voluto dall'Amministrazione in considerazione dell'importanza della figura di Giuseppe Garibaldi nel Risorgimento italiano, nota anche con l'appellativo di "Eroe dei due mondi", e del fatto che, dopo la caduta della Repubblica Romana, Giuseppe Garibaldi insieme ad Anita, lungo la leggendaria marcia che lo avrebbe dovuto portare alla difesa di Venezia assediata dagli austriaci, arrivò a Todi l'11 luglio 1849 e fece alloggiare i soldati presso l'allora convento di Cappuccini.

Il Consiglio di Amministrazione nella seduta del 21 marzo scorso, oltre ad aver approvato i progetti definitivi-esecutivi dei lavori programmati della realizzazione della nuova camera mortuaria e del rifacimento del piano stradale del viale d'accesso alla Residenza Protetta, ha anche approvato il preventivo offerta/progetto con soluzione tecnica e prezzi, redatto da Trasimeno Sistemi Antincendio s.r.l. di Magione, per la fornitura ed installazione di un sistema di allarme delle 12 porte che danno sull'esterno delle uscite d'emergenza della struttura residenziale per un importo complessivo di oltre 10 mila euro. Tale intervento deve essere realizzato a cura, spese e responsabilità di Polis Soc. Coop. Sociale già autorizzata ed in attuazione di una miglioria contenuta nell’offerta tecnica presentata in sede di partecipazione alla procedura aperta europea del 2015 per l’affidamento in appalto dei servizi relativi alla gestione della medesima struttura e pretesa dall'Ente. I lavori d'installazione inizieranno appena dopo Pasqua.

Nella stessa seduta è stato anche approvato un nuovo progetto di fattibilità tecnica ed economica dei lavori di completamento del restauro dello stupendo ciclo pittorico raffigurante "Storie della vita di San Francesco" del pittore perugino Gerardo Dottori e del restauro della pregevole tela/pala d'altare del '600 del pittore tuderte Andrea Polinori posti all'interno della Chiesa di Cappuccini per l'importo complessivo di circa 95 mila euro da provare a finanziare mediante partecipazione al Bando aperto 2018 della Fondazione CRP, dopo la negata ammissione al bando del Gal MVT. La Chiesa era stata fatta costruire, insieme al nuovo convento, da Angelo Cesi, Vescovo di Todi, nella seconda metà del '500 ed era stata assegnata ai Frati Minori Cappuccini. Fu poi acquistata da Angelo Cortesi nel 1884 insieme al convento destinandolo a sua casa d’abitazione.

   
© ALLROUNDER