Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

pontemontemolino


Preoccupazione per il transito di mezzi pesanti che potrebbero danneggiare la struttura.


L'assemblea dei soci del Comitato "Per il ponte di Montemolino" che si è svolta recentemente presso la palazzina dell'Area Verde di Madonna del Piano di Monte Castello di Vibio, dopo aver approvato come da statuto il rendiconto dell'ultimo semestre, ha preso atto degli aggiornamenti inerenti lo Studio di fattibilità delle alternative progettuali ai fini dell'adeguamento statico e sismico del ponte di Montemolino.

Come si ricorderà, anche dietro sollecitazione del Comitato per il ponte e delle Amministrazioni locali, la Provincia di Perugia e la Regione dell'Umbria, hanno avviato l'iter per effettuare uno studio preliminare per esaminare gli interventi da effettuare nel prossimo futuro: la realizzazione di un nuovo ponte o un intervento sull'esistente che lo renda pienamente conforme alle vigenti norme sia dal punto di vista della portata che della resistenza alle azioni sismiche.

Lo studio di fattibilità, una volta assegnato allo studio tecnico individuato dalla Provincia, si dovrà concludere entro 60 giorni dall'affidamento. E quindi in tempi brevi si dovrebbe conoscere la soluzione che verrà adottata dagli Enti preposti per ripristinare la piena funzionalità della struttura.

Nel corso dell'assemblea sono emerse comunque preoccupazioni a causa del transito di mezzi pesanti sul ponte (interdetto ai carichi superiori alle 20 tonnellate) a cui alcuni residenti nella zona hanno assistito anche di recente. E' stato quindi richiesto, al fine di tutelare la sicurezza di tutti gli automobilisti e di non danneggiare la struttura, di segnalare tale situazione alle autorità preposte ai controlli sul rispetto del codice della strada.

Alla riunione hanno preso parte anche alcuni rappresentanti istituzionali fra cui il consigliere provinciale Massimo Perari (presentatore di una interpellanza in proposito), il consigliere comunale di Monte Castello di Vibio Marco Tiberi ed il Vicesindaco di Fratta Todina Paolo Pascocci.

Nel corso della serata il Presidente Roberto Cerquaglia ha ringraziato quanti hanno partecipato alle varie riunioni ed alle attività del Comitato nel suo primo anno di vita e si è proceduto ad avviare la campagna per le adesioni anche per l'annualità 2018/2019. Per aderire al Comitato la quota sociale è di 10 euro mentre per il rinnovo annuale la quota è stata fissata in 5 euro.

Comunicato stampa Comitato "Per il ponte di Montemolino"

   
© ALLROUNDER