Elio Andreucci
   
   
Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

wearetodi


Bene la rimodulazione della tassa di soggiorno, il coinvolgimento degli operatori, il piano di Marketing  e  l'indagine sui flussi turistici.


WeareTodi, Associazione di imprenditori turistici, esprime grande soddisfazione per la decisione dell’Amministrazione comunale di rimodulare la tassa di soggiorno limitandone l’applicazione solo ai primi 4 giorni di permanenza dei Turisti.

Questo provvedimento, molto atteso e sollecitato dagli Operatori turistici (soprattutto del settore extra alberghiero) può dare un grande impulso al prolungamento dei soggiorni a Todi. E tutti sappiamo che è molto più facile e remunerativo lavorare sui turisti che già arrivano, rispetto alla difficoltà e al costo necessario ad attirarne di nuovi.

Ma un altro aspetto è importante sottolineare: il provvedimento del Comune è frutto della collaborazione con gli Operatori turistici, che attraverso un Tavolo di consultazione hanno avuto modo, durante l’anno, di esporre problematiche e suggerire soluzioni, nel giusto rispetto dei ruoli. Il Comune ha fatto la sua parte, accogliendo le istanze che ha ritenuto condivisibili e sostenibili economicamente, e questo ci sembra un buon segnale per il futuro.

Anche perché lo spirito di collaborazione potrebbe dare presto nuovi interessanti sviluppi. Infatti anche il Piano di Marketing turistico, per il quale verrà presto indetto un bando, è frutto di un lungo confronto tra Operatori e Amministrazione.

E poi ci sono state altre iniziative, come l’indagine di mercato sui flussi turistici (siamo l’unico Comune in Umbria ad averla realizzata, e tutti sappiamo che la conoscenza dei dati è fondamentale per avviare qualsiasi iniziativa di marketing su basi solide e scientifiche) o la Welcome bag (che ha avuto un grande successo presso i Turisti e gli Operatori commerciali, che hanno visto sviluppare gli affari).

Insomma una nuova atmosfera? Noi non facciamo politica, ma valutiamo i fatti.

La nostra non è un’apertura di credito al buio, ma un’attestazione per quanto avvenuto finora.
Auspichiamo vivamente che l’atteggiamento di apertura e di confronto prosegua e cresca ancora, nell’interesse dell’intera città.

Comunicato stampa WeAreTodi

   
© ALLROUNDER