Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
   

cerquagliacomitatoponte


Riconfermato presidente Roberto Cerquaglia. Richiesta ai Comuni della zona di indicare un proprio rappresentante.


Il Comitato "Per il ponte di Montemolino", riunitosi recentemente a Madonna del Piano di Monte Castello di Vibio, ha provveduto, come da statuto, a rinnovare, dopo due anni dalla sua costituzione, le proprie cariche sociali riconfermando nei propri ruoli Roberto Cerquaglia (Presidente), Giorgio Baccarelli (Vicepresidente), Giada Tenca (Segretaria) e Sergio Emili (Tesoriere).

Nel consiglio Direttivo siederanno anche Luigi Ceccobelli ed Emanuele Pazzaglia. L'assemblea dei soci ha anche deciso di richiedere ai comuni della zona (Todi, Marsciano, Monte Castello di Vibio, Fratta Todina e San Venanzo) di indicare un proprio rappresentante in seno al direttivo.

In apertura di seduta il Presidente del Comitato ha svolto un ampio resoconto delle attività svolte dal Comitato stesso nel corso del biennio 2017-2019 iniziate con la raccolta di firme (circa 2500) inviata alla Regione dell'Umbria, alla Provincia, al Prefetto ed ai sindaci del comprensorio per segnalare la necessità di porre in essere un intervento definitivo e duraturo per risolvere gli annosi problemi del ponte di Montemolino, ad oggi transitabile solo a senso unico alternato, con limite di portata e di carreggiata e con una durata di funzionamento limitata nel tempo.

Nel corso del biennio, ha ricordato il Presidente, il comitato ha pubblicato diversi comunicati stampa sulle testate giornalistiche locali ed ha attivato una pagina facebook al fine di informare la cittadinanza sulle iniziative di sensibilizzazione intraprese; ha richiesto agli enti competenti, anche a seguito di segnalazioni da parte dei residenti, una maggiore vigilanza sul rispetto dei limiti di peso che vietano il transito di mezzi pesanti sul ponte ai carichi superiori alle 20 tonnellate; ha incontrato, inoltre, le amministrazioni locali, i rappresenanti della Provincia di Perugia e l'Assessore regionale alle infrastrutture e viabilità, Giuseppe Chianella, sollecitando un avvio degli studi per conoscere esattamente il problema del ponte ed individuarne le possibili soluzioni.

Dopo tali incontri e la messa a disposizione da parte della Regione dell'Umbria dei fondi necessari, la Provincia di Perugia, nel secondo semestre del 2018, ha commissionato uno studio di fattibilità ad uno pool di tecnici esterni di cui si attende ora di conoscere le relative conclusioni e proposte progettuali.

Il comitato ha inoltre preso atto con soddisfazione di una dichiarazione, riportata dalla stampa, con la quale la Presidente della Regione, Catiuscia Marini, ha annunciato che se dallo studio di fattibilità emergerà che è necessario costruire un nuovo ponte, la regione ne inserirà la realizzazione nel piano pluriennale delle opere pubbliche impegnandosi a finanziarla.

Si attende ora di conoscere le risultanze dello studio di fattibilità, ormai concluso, e gli intendimenti ufficiali della Regione dell'Umbria, ente proprietario della strada.

Comunicato stampa Comitato "Per il ponte di Montemolino"

   
© ALLROUNDER