Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
   

RUGGIANOFASCIA


Grazie all’impegno dell’Amministrazione Comunale, azzerati i tagli decisi unilateralmente dalla Regione Umbria.


Anche la nostra città è stata oggetto dell’annunciato piano di ridimensionamento del trasporto pubblico locale, a seguito delle difficoltà che l’amministrazione regionale si è trovata a fronteggiare, anche a causa dell’interruzione anticipata della legislatura, nel prevedere risorse certe a sostegno del servizio di trasporto su gomma.

I tagli che sono stati imposti ai comuni, con la drastica riduzione delle risorse, non possono essere accettati, né in generale, né per quanto riguarda la nostra Città. Non è possibile che, a metà anno, la Regione si accorga che non si hanno le risorse per un servizio tanto essenziale, come quello del Trasporto Pubblico.

Evidentemente, in questo momento, la gestione della Giunta Regionale è ormai incapace di assumersi gli oneri per garantire i servizi essenziali per i cittadini, i quali continuano a subire i disservizi di una politica che ormai è allo sbando.

Nel caso che ci occupa, il gestore dei servizi di trasporto aveva deciso di interrompere tutte le corse pomeridiane delle linee “A” e “B”, nel periodo dal 7 luglio al 10 settembre.

La proposta è stata subito giudicata inaccettabile dall’Amministrazione Comunale, tanto nel metodo, quanto nel merito.

Nel metodo, in quanto appare davvero improponibile un taglio al servizio deciso unilateralmente ed a metà dell’anno di esercizio. C’è un contratto in corso e deve essere rispettato.

Nel merito, in quanto il nostro territorio è già penalizzato dalla sostanziale chiusura della Ferrovia Centrale Umbra e dalla atavica assenza delle Ferrovie dello Stato. Tagliare il trasporto su gomma sarebbe davvero risultata una mazzata insuperabile. Basti pensare alle conseguenze negative sul turismo di una tale imposizione.

Tuttavia, l’amministrazione ha ritenuto necessario non limitarsi alla denuncia di quanto stava avvenendo, ma ha preferito intervenire direttamente con Busitalia S.p.A., gestore del servizio, al fine di riuscire a ridurre i disagi per i cittadini.

In tal senso, il risultato ottenuto è andato oltre le più rosee previsioni.
La linea “A”, che fornisce il servizio da Piazza del Popolo, Via Roma, Via Matteotti, Via Carocci, Via Gramsci, Via S. Arcangelo, via del Sole, Via Borgonuovo, Cimitero Vecchio, Porta Perugina, Porta Amerina e Montelupino, continuerà con i seguenti orari di partenza: 07,40 – 08,00 – 08,25 – 08,45 – 11,45 – 12,05 – 12,30 – 12,45 – 13,05 – 13,45 – 14,05 – 17,45 – 18,05 – 18,25 – 18,45 – 19,05 – 19,25 – 19,45 – 20,05.

La linea “B”, che fornisce il servizio da Piazza Jacopone, Via Ciuffelli, Via della Consolazione, Porta Amerina, Via Cortesi, Cappuccini, Viale 1° Maggio, Stazione Pontenaia, Palasport, Via XXV Aprile, Via Tiberina, Villa Clara, Cimitero Nuovo, San Benigno, Collevalenza, Vocabolo Paradiso Torresquadrata, continuerà con i seguenti orari di partenza 07,16 – 07,51 – 08,20 – 08,50 – 11,50 – 12,50 – 13,30 – 14,27 – 18,50 – 19,35 – 20,05 – 20,20.

Grazie allo sforzo dell’Amministrazione e della comprensione di Busitalia S.p.A. sono stai ridotti al minimo i disagi per gli utenti nei mesi estivi. Un risultato di cui andare fieri, ma che non cancella la grave crisi in cui ci siamo venuti a trovare, a causa della mancata programmazione regionale.

L’obiettivo è di riuscire, con l’arrivo del mese di settembre, a ripristinare le intere corse del servizio.

Comunicato Ufficio stampa Amministrazione Comunale Todi.

   
© ALLROUNDER