Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
   

castellopetroro


Contratto di nove anni rinnovabile con un canone di 20.000 euro per il primo anno.


Il Presidente pro tempore e legale rappresentante dell’Ente, in esecuzione alla deliberazione n°. 81 del 18 luglio 2019

RENDE NOTO

Che è intenzione dell’Amministrazione di ETAB concedere in locazione il complesso immobiliare di pregio storico e artistico noto come “Castello di Petroro” e corte circostante il tutto posto a Todi, nella frazione di Petroro per la concessione in locazione del complesso immobiliare, censito al CF di Todi, al foglio 52, particelle come di seguito indicate:
- 11 sub 9, 14 sub. 4, 583 sub 1 e 588 sub 1, cat. D/2 - r.c. Euro 26.264,00;
- 11 sub 10, cat. A/10, classe 2, 8,5 vani, superficie catastale totale mq. 321 - r.c. Euro 1.580,36;
- 12 - cat. A/3, classe 1, 3,5 vani, superficie catastale totale mq. 77 - r.c. Euro 151,84;
- 14 sub 5 – cat. B/7, classe U, sup. catastale 37 mq – r.c. Euro 185,92;
- 16 sub 2 - cat. C/2 - classe 2 - 16 mq - r.c. Euro 19,83;
- 16 sub 4 - cat. A/4 - classe 1 - 2 vani - superficie catastale totale mq. 50 - r.c. Euro 74,37;

Classificazione energetica
Risulta da documentazione agli atti dell’Ente proprietario a disposizione degli accorrenti (di cui un attestato APE da rinnovare in vista della firma del contratto).

Area di corte circostante
C.T. di Todi, Foglio 52, p.lle 25, 26, 27, 28, 102, 103, 501, 601 e 589 per complessivi catastali mq 23.366 circa. Attualmente la corte è locata con affitto di fondo rustico ex art. 45 Legge 203/1982 con la condizione risolutiva che si potrà rendere disponibile a semplice richiesta dell’Ente proprietario nel caso in cui si concretizzi l’affitto di cui al presente avviso (salvo la raccolta dei frutti pendenti).
I proventi derivanti dalla concessione in locazione saranno utilizzati per le attività benefiche dell’Ente proprietario La Consolazione ETAB.
Le condizioni di locazione sono quelle precisate nel bando esperito lo scorso 30.04.2019 approvato con deliberazione 15/2019 salvo per quanto riguarda il canone poiché si propone quale base di riferimento quanto segue:
• Canone primo anno Euro 20.000,00;
• Canone secondo anno Euro 30.000,00;
• Canone terzo anno Euro 35.000,00;
• Canone quarto anno Euro 42.500,00;
• Dal quinto anno Euro 42.500,00 oltre all’applicazione adeguamento ISTAT.

DURATA della LOCAZIONE: anni nove con possibilità di rinnovo per un ulteriore periodo non superiore ad anni nove.
Termini scadenza perentorio per le manifestazioni di interesse pena l’inammissibilità: 10 settembre 2019 ore 11,30 presso la sede dell’Ente, in Todi, P.zza Umberto I, n°.6 (non farà fede il timbro postale di spedizione).
Apertura offerte in seduta pubblica: 10 settembre 2019 ore 12,00.

Condizioni di locazione e notizie sul complesso immobiliare
Per le modalità si fa rinvio al bando approvato con deliberazione 15/2019 salvo quanto sopra precisato per il canone di affitto.
Possono partecipare alla manifestazione di interesse le persone fisiche e persone giuridiche con l’avvertenza che:
1. (nel caso di offerta presentata per conto di persona giuridica) il firmatario dell’offerta dovrà allegare alla domanda idonea documentazione tale da provare il potere di impegnare l’offerente (ditta, società ecc…);
2. (nel caso di offerta presentata da persona fisica) il contratto di locazione potrà essere intestato anche alla società/ditta di cui l’aggiudicatario persona fisica è socio/titolare. Quanto detto vale anche per le Società/ditte da costituire.
E’ possibile partecipare anche nella forma di raggruppamenti temporanei di impresa (ATI, GEIE o simili) in analogia secondo la vigente materia in tema di contratti pubblici. In siffatta ipotesi, sarà possibile indicare la parte di gestione modulare di cui si occuperà ogni partecipante al raggruppamento. Resta fermo comunque che il contratto sarà stipulato in solido tra i soggetti partecipanti al raggruppamento e riguarderà la totalità del complesso immobiliare come descritto nel presente avviso.
Al fine di incentivare la partecipazione alla gara, si precisa che i locali potranno essere concessi, anche per gli altri usi consentiti dalla vigente normativa, con la precisazione che ogni variazione legittima (e tecnicamente possibile) sarà eseguita a cura e spese del conduttore-aggiudicatario (a titolo esemplificativo, ma non esaustivo: spese per eventuale adattamento – spese per pratiche c/o urbanistica – spese per accatastamento – ecc… ogni spesa connessa e consequenziale). Resta inteso, nel caso di modifiche/variazioni di qualsiasi tipo, che:

Modalità di partecipazione
Si precisa che l’Ente si riserva sin da ora, nel caso di pluralità di offerte, di indire l’asta pubblica o la licitazione privata ai sensi del R.D. 827/1924.
In caso di una sola offerta l’Ente avrà facoltà di procedere con la concessione in locazione nella forma della trattativa diretta.
E’ ammessa esclusivamente la spedizione, entro i termini sopra indicati, con plico chiuso e ben sigillato:
- a mezzo servizio postale, corriere o altra ditta abilitatia;
- mediante presentazione del plico presso il protocollo di ETAB in Todi, P.zza Umberto I, n°.6 (info. orari 0758942216).
Si comunica che responsabile del procedimento è il funzionario tecnico Dr. Alessandro Secci reperibile ai numeri sopra precisati. Sarà fornita su richiesta al responsabile del procedimento la documentazione fotografica, catastale e dei documenti tecnici a mezzo we transfer. Si richiede la riduzione dei termini ai sensi dell'Art. 64, 2° comma, R.D. 827/1924 e sue modifiche.

di Claudia Orsini - Presidente ETAB La Consolazione.

   
© ALLROUNDER