Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
   

VARIANTEBASTARDO


Bacchetta e Borghesi, “Onore inaugurare questa infrastruttura importante per il teritorio e per la sicurezza ”


Da oggi la variante all’abitato di Bastardo, a confine fra i comuni di Gualdo Cattaneo e Giano dell’Umbria, è aperta al transito autoveicolare.

Al taglio del nastro della nuova opera hanno preso parte, tra gli altri, il Presidente della Provincia Luciano Bacchetta, il consigliere provinciale con delega alla viabilità Erika Borghesi i sindaci di Giano dell’Umbria e Gualdo Cattaneo, rispettivamente Manuel Petrucci ed Enrico Valentini, il consigliere regionale Giacomo Leonelli e il consigleire provinciale (e vice sindaco di Giano dell'Umbria) Jacopo Barbarito, insieme a tecnici e dirigenti della Viabilità della Provincia.

"È un onore inaugurare questa infrastruttura frutto di un lavoro complesso e difficile - sono le parole del Presidente Bacchetta - , sento il dovere di ringraziare chi mi ha preceduto per un lavoro collettivo che appartiene a tutti. Questa inaugurazione non è una passerella, ma una testimonianza di rispetto verso i cittadini e le istituzioni. È la vicinanza della Provincia ai Comuni, specie ai più piccoli che, più degli altri, necessitano di un rapporto costruttivo tra gli enti".

Concetti ripresi dalla consigliera Borghesi che ha ringraziato la Regione per aver investito su questo progetto 8 milioni, individuando la Provincia quale soggetto attuatore e preposto alla progettazione grazie ai propri tecnici, e agli ingegneri Andrea Rapicetta e Giovanni Solinas.

"Si tratta di un’opera importante e complessa – ha detto Borghesi - poiché non ha riguardato soltanto la realizzazione di un nuovo tratto viario, ma con le due rotatorie sono stati eliminati altrettanti incroci pericolosi per la sicurezza dei cittadini. Nella progettazione sono stati inseriti anche interventi che sono andati a sanare dei gravi dissesti lungo la Sp 451 di La Bruna.

La finalità della realizzazione di questa variante – continua - può essere considerata duplice: da un lato viene eliminato il transito pesante all'interno del centro abitato di Bastardo e dall’altro si realizza un collegamento veloce tra questi territori con Foligno e Spoleto.

Il sindaco di Gualdo Cattaneo, Enrico Valentini, ha sottolineato come "l'apertura della variante sia un momento importante in quanto dà alla comunità un punto di snodo".

Commenti   

#1 Salve 2019-08-25 14:49
Dalla nota si legge questa dichiarazione: "da un lato viene eliminato il transito pesante all'interno del centro abitato di Bastardo" Vorrei sapere quando si pensa di eliminare quello di Ponterio e Cappuccini, ma loro sono più bravi.
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER