Bruno Bertini
   

MOVIMENTOPERLAVITA


Interamente devolute ad una mamma in difficoltà le offerte volontarie raccolte durante la festa di San Fortunato.


La vita è un bene che va protetto e custodito sempre, fin dal suo inizio, per questo nel 1994 nacque, grazie all’iniziativa del Movimento per la Vita Nazionale, il Progetto Gemma: un servizio per l’adozione prenatale a distanza di madri in difficoltà,

tentate di non accogliere il proprio bambino, nella certezza che una mamma in attesa nasconda sempre, nel suo grembo, una gemma (il bambino) che non potrà essere perduta se qualcuno le fornirà il necessario aiuto economico, morale e psicologico per non soccombere di fronte alla disperazione di dover fronteggiare una situazione che può apparire insostenibile.

Il MPV di Todi, da sempre sensibile e attento alla possibilità di offrire aiuti concreti, ha attivato nel tempo raccolte fondi tese proprio a questo obiettivo.

La somma di 2.880 Euro, ricavata dalle offerte volontarie durante la festa di San Fortunato lo scorso 14 ottobre è stata già interamente devoluta ad una mamma in difficoltà.

Il Progetto Gemma non è una semplice offerta di denaro, non è carità occasionale, ma è la possibilità concreta che una vita possa germogliare per il bene della vita stessa, mamma compresa. In ogni Progetto è sempre garantita la riservatezza dell’adottato, della madre e dei donatori, per ogni Gemma si ha come una borsa di studio che consente di proseguire, nonostante le difficoltà.

   
© ALLROUNDER