Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
   

ruggiano2Lettera di Antonino Ruggiano ad Auri ed Umbra Acque.

Spett.le AURI.
Spett.le Umbra Acque,

come forse saprete, dalla data del 27 Giugno 2017 sono stato proclamato Sindaco della Città di Todi, succedendo al dottor Carlo Rossini.
Nei giorni susseguenti si è provveduto al passaggio di consegne.
Nelle more, ho avuto modo di apprendere, sia pure per vie traverse e senza alcuna comunicazione ufficiale, che i lavori di cui all'oggetto erano stati parzialmente consegnati in data 15 Maggio 2017 e, di fatto, sono partiti con la data del lunedì susseguente alle elezioni di ballottaggio.
La questione, oltre che evidentemente delicata (non ritenendo che la data di inizio dei lavori sia stata scelta casualmente), ha costituito un vero e proprio sgarbo istituzionale nei miei confronti e, soprattutto , di tutta la città di Todi, che avrebbe meritato di essere a conoscenza di un fatto così rilevante.

Allo stato, in ogni caso, mi permetto di evidenziare i gravi motivi di criticità che ineriscono l'appalto in questione.
Il sito individuato è ad appena 400 metri dal quartiere di Cappuccini dove risiedono oltre 3.000 abitanti;
Nei pressi del sito individuatovi è un insediamento produttivo appartenente alla categoria delle industrie insalubri di II^ Classe, per cui appare sconsigliabile far realizzareil depuratore alle industrie insalubri addirittura di Iì Classe; Vi è elevato rischio di contaminazione biologica che potrebbe investire il vicinoquartiere, le abitazioni più vicine e le maestranze della Fornace Toppetti 2 Spa;

La zona tra il quartiere Cappuccini e Cascianella è stata interessata in passato da movimenti franosi a seguito dei quali è stata eseguita anche la regimazione delle acque meteoriche a fronte di quanto descritto dalla Società Colle Todi negli anni 90. Pertando realizzarvi nei pressi l'infrastruttura del depuratore comporterebbe un rilevante appesantimento dell'area con migliaia di tonnellate di cemento e quant'altro, e considerate le caratteristiche del terreno composto da rgille e sabbia, il cui rigonfiamento, sotto pressione, subisce riduzione sensibile della coesione soprattutt oin zona bagnata non-bagnata e soggetto a frane come da valutazione di rischio geologico come sostenuto dagli ingegneri Mariani e Serra e geologi come Calabresi e Rampello.

Vi sarebbe un notevole sbancamento di terreno, circa 40.000 metri cubi, che deve essere compiuto a circa 100 metri più a valle rispetto alle suddette importanti opere di consolidamento del colle; Il sito di Cascianella non si trova lungo l'asta del Tevere o del Naia, indicati come parametri nelle Linee di indirizzo adottate dal Consiglio Comunale di Todi il 9 Ottobre 2012. Addirittura è posto vicino ad un fosso quasi sempre in secca distante ben 1 Km e 200 metri dal torrente Naia, di bassa portata e anch'esso in secca nel periodo estivo che per confluire nel fiume Tevere deve ancora percorrere ben 5.5 Km;

Il sito individuato non è nelle vicinanze e quindi a scarico diretto in un torrente o fiume che abbia una portata d'acqua adeguatae non sia in secca oltre i 120 giorni l'anno. Questo non è rappresentato dal fosso di Monte Vagliano che dovrebbe ricevere dal depuratore ben 5.000 metri cubi al giorno (la stima è di 200 litri al giorno per ogni abitante, quindi 0.2 metri cubi per 25.000 AE = 5.000 metri cubi= 5.000.000 di litri = 50.000 quintali di acqua giornalieri).

Se si pensa che, in base alla normativa del Dlgs 152 del 2006, l'acqua che fuoriesce dal ciclo di depurazione deve essere ricevuta da"un corso d'acqua adeguato", si evidenzia che è come disperdere direttamente nel terreno i reflui depurati, considerando, inoltre, che il fosso di Monte Vagliano è sempre in secca e che prima di arrivare al torrente Naia deve superare a sua volta un distanza pari a ben 1200 metri;

Appaiono necessarie importanti opere stradali per il potenziamento della strada di accesso al sito, di proprietà privata, questo comporterebbe ulteriori spese grazie all'acquisto della stessa; la suddetta è situata in mezzo a diverse abitazioni interessate al traffico veicolare di mezzi pesanti che vi dovranno transitare;

Il sito della Cascianella è situato ad una quota altimetrica di circa 50 metri superiore rispetto agli altri siti presi in considerazione e pertanto comporterebbe una maggiore spesa in termini di gestione e manutenzione con un consumo di energia elettrica del 16% in più in quanto l'82% dei liquami dovrà essere pompato a monte visto il suddetto dislivello. Tutto ricadrebbe sulle bollette degli utenti con il maggior consumo di energia;
Il Dlgs 152 del 2006 art. 268 riguardante le emissioni atmosferiche diffuse, non sembra essere relazionato nel progetto;

Vi sarebbe un ulteriore carico di traffico di autotreni che si andrebbe così ad aggiungersi a quello già esistente determinato dal transito di mezzi pesanti che vanno e vengono dalla fornace;

A ciò si aggiunga che, alla luce della proposta di Variante al Piano d'Ambito del Servizio integrato nel Territorio dell'Ati2 dell'Umbria, dal punto di vista degli aspetti naturalistici è prevista la prescrizione "...per quanto attiene gli attraversamenti che interessano il torrente Naia.... i lavori di realizzazione degli interventi si dovranno eseguire al di fuori del periodo compreso tra il 1* Aprile ed il 31 Luglio (periodo di riproduzione dell'Avifauna - pag. 8)...
Alla luce di quanto sopra e della evidente illeggittimità dell'inizio dei lavori, in particolare per ciò che concerne il periodo indicato, con la presente Vi invito e diffido a voler sospendere gli stessi, in attesa dei necessari approfondimenti, anche ai fini della sicurezza del sito e dei suoi problemi idrogeologici.
In tal senso, Vi chiedo un celere momento di confronto con la presente Amministrazione, affinchè possano essere chiariti gli aspetti di cui sopra.

In difetto mi riservo di tutelare le giuste ragioni ed i legittimi interessi della Città di Todi, anche ai fini della pubblica incolumità, nei modi e nei tempi previsti dalla legge e secondo i poteri conferiti al sindaco.
Cordiali saluti.

   
© ALLROUNDER