giovanni chiappalupi
   
   
Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
   

centrosperanzapercorsosensorialeComunicato Ufficio stampa Centro Speranza.

Domenica 17 settembre presso il Parco del Centro Speranza si terrà l'inaugurazione del percorso sensoriale "Un giardino per tutti" con il seguente programma:
ore 17:00 Santa Messa nella tensostruttura - celebra Padre Aurelio Perez Sup. Gen. F.A.M.
ore 18:00 Saluti e ringraziamenti
ore 18.30 Taglio del nastro e benedizione
ore 19:00 Brindisi

L'inaugurazione sarà introdotta dallo spettacolo "L'albero nelle quattro stagioni" la rappresentazione artistica a cura del laboratorio teatrale del Centro Speranza che animerà l'inaugurazione. “La scena - racconta la musicoterapista, dott.ssa Emanuela Dentini, che ha ideato la coreografia, spiega il significato dell’animazione - descrive con una metafora il rapporto speciale che lega ciascuno dei ragazzi del Centro Speranza con il suo educatore. L'educatore, come agricoltore sapiente, cura con amore e rispetto l'albero che rappresenta il ragazzo con le sue fragilità e risorse.”

Presenti:
Sindaco del Comune di Fratta Todina (Pg)
Presidente Perugia Rotary Club Perugia Est, Paola Bianchi De Vecchi
Arch. Giovanna Chiuini
Testimonial Luca Panichi

Il progetto del percorso sensoriale
Il "giardino per tutti" consentirà ai bambini e ragazzi con ridotta mobilità di raggiungere le aree verdi e di entrare in contatto con la natura per un beneficio psico-fisico importante. I lavori di progettazione e sistemazione continueranno nei prossimi mesi per completare l’intera opera che prevede l’aggiunta di panchine decorate dai ragazzi che frequentano il laboratorio di ceramica del Centro Speranza e nuovi percorsi sensoriali per i ragazzi maggiormente compromessi. Il Cento Speranza, infatti, accoglie bambini e ragazzi con disabilità plurime che percepiscono la realtà attraverso sensazioni. Nel parco sensoriale, seguiti dagli educatori, potranno respirare il profumo dei fiori, toccare erbe e piante con le mani, e scoprire attraverso l’olfatto e il tatto stimoli diversi, che li guideranno ad aprirsi al mondo.

Il percorso sensoriale è un’idea dell'Arch. Giovanna Chiuini, artefice del progetto di riqualificazione dell’area esterna del Centro Speranza che si estende per circa un ettaro davanti al fronte monumentale del Palazzo Altieri. Il progetto dell'Arch. Chiuini prevede un intervento di recupero per lo svolgimento di terapie riabilitative ed educative all'aperto: percorsi sensoriali, supporti per esercizi manuali speciali, piccoli orti da coltivare a scopo terapeutico.

L'inaugurazione di questa prima parte del progetto, è stata resa possibile dal contributo solidale del Perugia Rotary Club Perugia Est e di altri sostenitori privati: Associazione Madre Speranza Onlus, Aci Club di Perugia, Borgo Brufa SPA Resort, Pro Loco di Pontenuovo (Torgiano), Associazione Musica Città Pantalla, Comitato organizzativo e culturale Tripoli (Marsciano), Lions Club International, Ubi Banca con il progetto "Un giorno in dono".

L'evento è inserito nella programmazione degli eventi di settembre, mese in cui ricorre il 33° anniversario dell'inizio delle attività del Centro Speranza.
La struttura sanitaria e socio-sanitaria per l’età evolutiva di Fratta Todina (Pg) eroga in accreditamento con la Regione Umbria e privatamente servizi diagnostici, riabilitativi, educativi, percorsi di crescita e inclusione sociale per il benessere psicofisico di bambini e adulti con disabilità. Il Centro Speranza, inoltre, collabora con enti, strutture e organizzazioni per promuovere servizi e cultura a vantaggio della società.

Il Centro Speranza è un progetto di Amore della bontà del Signore, profetizzato (da testimonianze n.d.r.) dalla Beata Madre Speranza nel 1948 che da sempre aveva espresso il desiderio di realizzare un'opera in grado di accogliere e curare bambini e ragazzi in difficoltà insieme alle loro famiglie.
Tuttora, il Centro Speranza è gestito dalla Congregazione delle Suore Ancelle dell'Amore Misericordioso e la sua mission è tutelare la dignità e migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità attraverso un’accoglienza carica di amore, passione, competenza e umanità.

   
© ALLROUNDER