Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   
   

CONFERENZAAGRARIAL'incontro si è incentrato sulla presentazione dell'organizzazione e articolazione didattico-formativa di un Campus caratterizzato da tre sedi, ospitate in altrettanti edifici monumentali, e 900 studenti suddivisi in otto diversi indirizzi di studio: agraria (enologia, gestione del territorio e produzioni e trasformazioni), turismo, sistemi informativi aziendali, costruzioni ambiente e territorio, meccanica-elettronica e abbigliamento e moda.
A ciò si aggiunga la presenza di un sesto anno di specializzazione per enotecnici, il bienno di ITS post diploma, corsi serali per adulti ed iniziative di formazione continua per tecnici e professionisti.
Non di meno valore la presenza del, con 150 allievi provenienti da tutto il centro Italia e di un'azienda agraria-fattoria didattica multifunzionale, che si aggiunge agli oltre 60 laboratori di esercitazioni pratiche.

Le novità: avvio dell'indirizzo "Sistemi informativi aziendali" che potenzia lo studio delle materie di gestione informatizzata; curvatura sportiva per due indirizzi di studio, da estendere presto agli altri, con potenziamento e integrazione trasversale delle discipline dello sport; avvio al professionale, primo in Italia, della "scuola senza zaino"; introduzione, primo in Umbria, dell'apprendistato formativo, con lavoratori studenti per tutto l'arco dell'anno.

Sono stati inoltre sottolineati gli investimenti negli ultimi anni per l'ammodernamento e la sicurezza della strutture e per le dotazioni strumentali, in particolare tecnologiche, assommanti complessivamente a diversi milioni di euro.
Il messaggio, sottolineato dal lancio in anteprima della nuova brochure di presentazione del Ciuffelli-Einaudi, è stato quello di una scuola aperta al territorio, integrata con il mondo del lavoro e dell'impresa, in grado di promuovere importanti progetti di internazionalizzazione, il tutto a servizio degli studenti che hanno la possibilità di essere riorientanti anche durante i cinque anni di studio sull'indirizzo più confacente alle proprie attitudini e propensioni, accrescendo la consapevolezza delle scelte, abbattendo la dispersione scolastica ed aumentando i rendimenti e i tassi di occupabilità, tra i più alti della media regionale e nazionale.

L'Agrario, punta di diamante del campus tuderte, alle tante innovazioni continuamente proposte aggiungerà dei laboratori territoriali per la trasformazione dei prodotti agroalimentari grazie ad uno dei 40 progetti innovativi finanziati in tutta Italia dal Ministero dell'istruzione.

   
© ALLROUNDER