Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

cavielettricidi Riccardo Clementi (IT COMM)

Si sono concluse con successo le operazioni di e-distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica, per l’interramento della linea elettrica principale, che si trova a ridosso delle mura e che fornisce alimentazione elettrica a buona parte del paese.

Nel dettaglio, le squadre operative di e-distribuzione hanno completamente interrato un tratto di alcune centinaia di metri di linea elettrica, eliminando 11 pali a ridosso delle mura nonché i conduttori che vi transitavano, per poi attivare il nuovo cavo elettrico interrato che è stato posato negli scorsi mesi e che non ha alcun impatto ambientale. I tecnici dell’azienda elettrica, inoltre, hanno effettuato il restyling completo della cabina di trasformazione che fornisce alimentazione all’area interessata dai lavori.

USLUMBRIA1Comunicato Ufficio stampa USL umbria 1.

Domenica 28 maggio alle ore 23:30 andrà in onda uno Speciale TG1 a cura di Alessandro Gaeta interamente dedicato ai disturbi del comportamento alimentare che è stato registrato presso i Centri DCA della USL Umbria 1 di Todi (a Palazzo Francisci e al Centro diurno Il Nido delle Rondini), Umbertide e Città della Pieve (al Centro DAI dedicato al disturbo da alimentazione incontrollata).
Nello speciale oltre ad alcune testimonianze di pazienti umbri e provenienti da altre regioni italiane, ampio spazio sarà riservato alle interviste alle famiglie dei ragazzi e delle ragazze ammalati di anoressia, bulimia e disturbo da alimentazione incontrollata e al modello umbro della rete dei servizi pubblici per i DCA (Disturbi del comportamento alimentare), che rappresenta una eccellenza in Italia, dove ancora in troppe regioni sono completamente assenti strutture di cura integrati in servizi assistenziali pubblici strutturati.

palazzofranciscidi Antonella Zaffarami.

L'associazione "Il Mosaico" e la casa editrice "Città Nuova" organizzano una serata di beneficenza in favore dell'associazione “Mi Fido di Te” onlus che collabora con i centri per la cura dei disturbi alimentari della Asl1 Umbria. 

La serata vedrà la presentazione di due libri, "Fame d'amore" di Chiara Andreola e "La caduta delle farfalle" di Alessandro Mazzocchei, entrambi editi da Città Nuova. A seguire si terrà lo spettacolo teatrale "Nel ventre della balena. L'eterna primavera della speranza” che, con la regia di Costanza Pannacci, vedrà protagoniste le ospiti del Centro DCA Palazzo Francisci e Nido delle Rondini e verterà sul tema della speranza. Al termine dello spettacolo ci sarà l'estrazione dei premi della lotteria.

pontemontemolComunicato stampa Comitato "Per il ponte di Montemolino".

Dopo la costituzione del Comitato "Per il ponte di Montemolino", con sede in Monte Castello di Vibio, avvenuta il 25 marzo 2017, si e' recentemente conclusa, nella Media Valle del Tevere, la raccolta di firme indirizzata alla Regione dell'Umbria ed alla Provincia di Perugia e, per conoscenza, al Prefetto di Perugia ed ai sindaci del comprensorio, per sollecitare un intervento risolutivo riguardo alla situazione del ponte di Montemolino sul fiume Tevere, lungo la s.r. n. 397 Todi – Marsciano.

rettimdi Manfredo Retti - Presidente Associazione culturale Iacopone.

Intervengo ancora sul Cinema Iacopone per smentire un’ipotesi già circolante e poi involontariamente confermata dalle dichiarazioni del collega gestore marscianese Romolo Abbati, che comunque ringrazio per il contributo di idee e al quale, però, devo cordialmente ribattere che gli “utilizzi più disparati” da lui consigliati, lo Iacopone li pratica comunemente e da sempre. Certo, nei limiti della sala, che, gli ricordo, non è paragonabile a quella di Marsciano, struttura polivalente di autentico cinema-teatro ( a Todi i veri teatri sono altrove) con i suoi trecentocinquanta posti contro i centodieci della sala diocesana tuderte. Ma li pratica, e in linea con le voci che lui cita: matinées per le scuole, saggi di danza, convegni, e persino teatro, malgrado una fettina di palcoscenico senza ribalta né sipario. Anche in quest’ ultimo anno: due recite e un festival di quattro giorni. Ma non è polemica, è, come ho detto, la necessità di confutare un’ipotesi, e cioè che l’abbandono derivi da problemi connessi all’attività, tipo crisi di spettatori o altro.

forasaccoComunicato Ufficio stampa Diocesi Orvieto - Todi.

Oggi, 21 maggio 2017, VI Domenica di Pasqua, Don Peppino Forasacco si è spento serenamente presso l’Ospedale di Terni.
Sacerdote pio e zelante ha vissuto questi ultimi anni del suo ministero presso il Santuario dell’Amore Misericordioso in Collevalenza, dedicandosi con passione al sacramento della riconciliazione.
Lunedì 22 maggio alle ore 15,30 sarà celebrata nella Cripta del Santuario una S. Messa in suo suffragio.

La Salma partirà poi per Busto Arsizio (VA), dove giovedì 25 maggio saranno celebrate le esequie presso la parrocchia S. Maria Regina, alle ore 15,15.

La Famiglia Religiosa dell’ Amore Misericordioso (Figli e Ancelle), unitamente ai pellegrini, è grata per il servizio e la fraternità vissuta con il caro Don Peppino e assicurano la preghiera e la vicinanza alla sorella Adriana, ai fratelli Silvano e Tarcisio e ai familiari tutti.

istitutoagrariocantinaNuovo importante traguardo per l'Istituto Agrario di Todi, che da pochi giorni è entrato a far parte a pieno titolo nella "Rete Scuole Enologiche Italiane", organismo fondato nel 2009 di cui sono componenti solo 12 Istituti su tutto il territorio nazionale, tra cui i prestigiosi Conegliano Veneto e San Michele all'Adige, oltre ad Alba, Marsala, Avellino, Locorotdondo, Siena, Cividale del Friuli, Ascoli, Roma e Catania.

Si tratta di un "club" piuttosto esclusivo nel quale possono entrare soltanto le scuole in grado di dimostrare il possesso di vigneti con relativa attrezzatura, una propria propria cantina di produzione, un laboratorio interno per analisi chimico-enologiche e, soprattutto, un corso di studio specializzato in enologia, allo scopo di formare tecnici professionisti vitivinicoli.

portacciapresentazioneComunicato stampa "Comune di Todi Comunicazione".

“Portaccia: dal progetto al restauro” è il tema della conferenza che si svolgerà domenica 21 maggio alle ore 17 nella Sala Affrescata del Museo Pinacoteca di Todi.

L’incontro sarà l’occasione per illustrare gli interventi di consolidamento e restauro a Porta Orvietana, più conosciuta come la “Portaccia”, testimonianza dell’architettura della città della fine del XVI secolo, che è tornata al suo antico splendore grazie al progetto promosso dal Comune di Todi ed interamente finanziato dalla Regione Umbria per 400.000 euro.

Dopo i saluti di rappresentanti della Regione Umbria e dell’Amministrazione comunale, alla conferenza porteranno i loro contributi l’Ing. Arch. Massimo Mariani, curatore e progettista dell'intervento, il Prof. Marco Grondona dell’Università degli Studi di Pisa e Maurizio Todini dell’Associazione Todi Sotterranea.

   
© ALLROUNDER