Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

CRISALUTOSERVIZIOCIVILEOggi per Ilaria, Marta, Michela e Giulio si è concluso il percorso come Volontari del Servizio Civile presso la Croce Rossa di Todi. Un anno di attività intensa, prima formativa e poi operativa che ha li ha visti coinvolti in settori importanti della Croce Rossa, sociale ed assistenziale.

In particolare si sono occupati della raccolta, gestione e distribuzione di derrate alimentari alle famiglie in stato di disagio del nostro comprensorio. Supporto per l’assistenza presso la Casa Famiglia in Via Cesia in convenzione con La Consolazione ETAB.

Ma la loro attività formativa è stata anche quella gestionale. Gestire ed organizzare i servizi di trasporto infermi, giorno per giorno, in convenzione con la ASL e privati, supporto alla Segreteria Generale ed in particolare digitalizzazione del Protocollo.

geo e geoTodi protagonista sulla terza rete Rai giovedì 13 settembre per quasi mezz'ora all'interno della trasmissione "Geo & Geo" condotta da Sveva Sagramola e da Emanuele Biggi. Lo storico programma, ideato da Folco Quilici e giunto alla sua ventesima edizione, manderà in onda il documentario "Todi, a scuola di natura" a cura dell'autore e regista Francesco Cordio.

Frutto di diverse settimane di riprese, il racconto si snoda intorno all'azienda agricola sperimentale dell'Istituto Agrario, per allargarsi a macchia d'olio nel territorio tuderte ponendo sotto l'obiettivo una decina di casi di eccellenza dell'agricoltura locale, con particolare riferimento alle iniziative volte alla valorizzazione della biodiversità, ovvero di varietà antiche autoctone. Della fattoria didattica del "Ciuffelli" verranno mostrati i vigneti, gli oliveti, il frutteto, le serre idroponiche, le vinificazioni in cantina, la molitura delle olive e la chiusura delle filiere nella bottega della scuola.

ETABComunicato stampa La Consolazione ETAB.

Si segnala che La Consolazione ETAB ha aderito all'edizione 2018 di Wiki Loves Monuments Italia ossia il contest fotografico più grande al mondo.
Wiki Loves Monuments è un concorso fotografico che potenzia la visibilità dei monumenti e invita ciascuno ad essere protagonista nel documentare, valorizzare e tutelare il patrimonio culturale. La partecipazione è aperta a tutti. Per partecipare al concorso è necessario registrarsi sul sito Wikimedia Commons e caricare le fotografie durante il mese di settembre di ogni anno. Le fotografie possono essere scattate in qualsiasi momento.
Le fotografie, per poter partecipare al concorso, devono avere come oggetto un monumento scelto tra quelli presenti nelle liste pubblicate sul sito.
In particolare sarà possibile caricare le foto dei seguenti immobili:

torrePONTECUTIFESSURIMETRIdi Moreno Primieri - Assessore LL.PP e Urbanistica.

Predisposto il monitoraggio della Torre delle mura castellane di Pontecuti sulla quale il 22 agosto scorso erano state segnalate lesioni che avevano fatto chiudere al traffico la Strada Regionale 79 bis Orvietana (Todi-Pontecuti).

Come noto, grazie alla collaborazione della Provincia di Perugia - settore viabilità, dei Vigili del Fuoco di Todi e del Servizio LLPP del Comune di Todi la strada era stata tempestivamente riaperta al traffico con l’impegno del Comune di Todi di monitorare le lesioni.

A seguito di ordine di servizio Sindacale predisposto dall’Ufficio LLPP le maestranze delle manutenzioni hanno installato i fessurimetri per il controllo del manufatto.

flccgilComunicato stampa FLC CGIL.

Con la riapertura delle scuole e con la consueta “fame” di informazioni di cui il personale scolastico ha bisogno, la categoria della CGIL che segue la scuola e cioè la FLC (Federazione Lavoratori della Conoscenza) sarà presente nelle sedi di Todi e Marsciano con un proprio funzionario.

La consulenza avverrà tutti i giovedi:
Il 1° ed il 3° giovedì del mese presso la sede della CGIL di Todi
Il 2° ed il 4° giovedì del mese presso la sede della CGIL di Marsciano
Con i seguenti orari 9:30 - 13:00 15:00 – 17:30

visitapastoraledi Don Marcello Cruciani.

Nel giorno della festa della natività di Maria, sabato otto settembre, il vescovo mons. Benedetto celebra la S. Messa alle ore 18 nella chiesa della Consolazione. Questo meraviglioso edificio sacro è dedicato a Maria nascente, comunemente viene detta della Consolazione, proprio perché Maria  ha dato alla luce la consolazione del mondo: Gesù Cristo. In questa occasione affida a Maria la visita pastorale che avrà inizio il 9 settembre. La visita non è una semplice ispezione che il vescovo compie nelle varie parrocchie, oltre l'aspetto del controllare l'andamento della varie comunità è soprattutto un incontro con le comunità disseminate nel territorio diocesano. La caratteristica territoriale della nostra Diocesi è la presenza di tanti luoghi aggregativi e di culto. Le parrocchie sono 93 raggruppate in 21 unità pastorali, queste unità pastorali formano sei vicariati. Non è solo questione di burocrazia ecclesiastica ma è un metodo organizzativo utile per creare comunità vive e partecipi nella vita della Chiesa.

orsinicdi Claudia Orsini - Presidente Etab - La Consolazione.

In questi giorni, anche a seguito della lettera aperta inviata da Mario Epifani alla sottoscritta quale Presidente pro tempore dell’Ente, vi sono state numerose segnalazioni e richieste per interventi di sistemazione dell’area verde e del parcheggio sito a ridosso del tempio della Consolazione .


L’area, come già precisato in una nota di risposta a Mario Epifani che aveva sollevato la questione e sollecitato un pronto intervento, non è di proprietà di Etab – La Consolazione che, invece, è proprietaria dell’area che coincide sostanzialmente con il prato circostante il Tempio.

Tra storia e storie copertinaDomenica 26/9 p.v. alle ore 17 presso il Ridotto del Teatro comunale di Todi verrà presentato il libro “Tra storia e storie” di Federico Panzetta, che ricostruisce alcuni eventi relativi ad un vasto territorio che tocca i Comuni di Baschi, Todi, Orvieto, S. Venanzo e Marsciano, accaduti in un periodo compreso fra l’anno 1000 d.C. ed i nostri giorni.

Dopo una breve ricostruzione dell’ambiente storico dell’inizio del secondo millennio, e dopo aver riassunto il tessuto architettonico di Todi attraverso gli insediamenti degli ordini religiosi nel XII secolo, il libro presenta un intreccio fra la storia dell’ordine camaldolese, e quella del territorio sopra delimitato, attraverso quattro abbazie che occupavano una fascia contigua di territorio di oltre 2000 ettari, che corrispondono ai nomi di S. Bartolomeo e la “Pasquarella in comune di Baschi, S. Maria in Monte e S. Arcangelo alla Canonica in Comune di Todi, Poggio San Quirico in Comune di Monte Castello di Vibio, S. Maria in Silva in Comune di San Venanzo.

   
© ALLROUNDER