Bruno Bertini
   
Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

devivonuovoComunicato stampa di Roberto De Vivo - Todi Civica.

È notizia di oggi, appresa da “La Nazione”, che la società orvietana “Cramst”, la stessa che il Sindaco nostrano, Antonino Ruggiano, ha patrocinato e finanziato, con una somma di 20.000 euro, che non sono spiccioli, al fine di sostenere un evento locale, “Autumn in Todi”, che invitava i turisti,con tanto di pacchetto “tutto compreso”, a soggiornare, non a Todi, dove lo stesso evento ha avuto luogo ma, a Baschi, nel Comune di Orvieto, ha, tutt’oggi, un debito con l’Ente orvietano di circa 180.000 euro! In sostanza, il nostro primo cittadino ha ceduto spazi pubblici gratuitamente e finanziato una società indebitata, esterna al nostro territorio, e, al contrario, all’ANPI, per la festa nazionale del 25 aprile, non ha nemmeno concesso il patrocinio! Siamo davvero al ridicolo e all’intollerabile! I cittadini devono comprendere da chi siamo amministrati! Abbiamo, sostanzialmente, finanziato i debiti di una società già indebitata con il Comune di Orvieto per mancato affitto: è vergognoso! Non dite che non ve lo avevamo detto!

RUGGIANOELETTOComunicato stampa Comune di Todi.

1. E’ stato approvato un protocollo di intesa tra Enel Sole ed il Comune di Todi per la realizzazione di una rete di ricarica urbana di altre quattro infrastrutture di ricarica per i veicoli elettrici. La città di Todi, diventa così una delle meglio fornite della Regione per utilizzo di mezzi elettrici;

2. E’ iniziata la realizzazione del “muro dell’arte” alla Piazza di Ponte Rio, con l’opera del Maestro Caruso;

3. Inaugurata la Mostra “ De Prospectiva Pingendi ” curata e coordinata da Massimo Mattioli, con la partecipazione di 15 grandi artisti di Arte Contemporanea, allestita in due diverse ed affascinanti location, la Sala delle Pietre e il Palazzo del Vignola.;

TODICIVICAComunicato stampa Todi Civica.

Il consigliere del gruppo Todi Civica Floriano Pizzichini ha presentato un ordine del giorno sul tema delle aperture continuative degli esercizi commerciali, chiedendo al Consiglio Comunale di investire i parlamentari umbri al fine di rivedere e rendere più equilibrata l'attuale legge.
Con il Decreto Salva Italia, Governo Monti, è stata introdotta la piena liberalizzazione degli orari di apertura degli esercizi commerciali in tutt’Italia.
In questi anni, l'applicazione della normativa ha visto una degenerazione del sistema con effetti che hanno mutato la tradizionale funzione degli esercizi commerciali, modificando, in alcuni casi, anche lo stile di vita delle famiglie.

ralphNota di Ralph Shaw.

Ma cosa e tutto questo chiasso perché Sindaco Ruggiano ha negato il patrocinio al ANPI per la Festa della Liberazione?..............Ha fatto BENE!! E chiaro che l’occasione é stato solo sfruttato per i “Antifascisti” con la raccolta delle firme che “Fascismo non deve più ritornare in Italia”. Nei anni passati il patrocinio é stato SEMPRE concesso ma MAI l’occasione é stato usato per fare propaganda politica con raccolta delle firme!!

Bravo SINDACO RUGGIANO per questo prova di coraggio ed e giusto se qualcuno vuole fare questa raccolta lo devono fare in un'altra occasione fuori di questa festa senza coinvolgere il Comune sia di amministrazione Destra o Sinistra…….. Ma questo e un opinione di ogni persona di buon senso e chi non ha altri scopi politici!!

pdComunicato stampa Consiglieri comunali PD.

I consiglieri comunali del Partito Democratico di Todi, dopo la pretestuosa e politicamente allucinante scelta del Sindaco e della giunta di destra, di non concedere, e per la prima volta nella gloriosa Storia della Città, il patrocinio alla manifestazione organizzata dall'ANPI per il 25 Aprile, da sempre la Festa di tutto il popolo per la Liberazione e la conquista della democrazia e della Pace, nel condannarla sia per aver offeso l'anima profondamente democratica dei Tuderti sia per aver offerto al mondo una immagine fortemente deturpata di una Città da sempre considerata aperta, solidale democratica ed antifascista, anche preso atto delle dichiarazioni  del Sindaco agli organi di informazione e della mancanza di volontà di tenere unita la città nonostante gli appelli di tanti tra cui cinque ex Sindaci e la Presidente della Regione,  domani parteciperanno soltanto alla iniziativa messa in campo dalla Associazione dei Partigiani, che ringraziano per l'impegno e la generosità profusi.

LOGO5STELLEComunicato stampa Tuderti 5 Stelle.

Il MoVimento Tuderti 5 Stelle, ricordando l'importanza della Festa Nazionale del 25 Aprile, invita tutti, in particolare i giovani, a considerare o a riprendere slancio verso le vicende e i fatti storici che hanno interessato il nostro Paese.

Con la CONOSCENZA di ciò che è stato, possiamo restituire alla Storia e ai suoi Protagonisti, verità e dignità e acquisire libertà di pensiero e spirito critico, da "spendere" oggi.

Poniamoci, rispetto agli avvenimenti passati e presenti, in modo obiettivo e intransigente, rifuggiamo da comode giustificazioni.

ANPIComunicato stampa ANPI Todi.

Nelle ultime 24 ore circolavano voci di un ripensamento del nostro Sindaco in merito alle decisioni prese dalla sua Giunta sul 25 aprile.

Abbiamo avuto con lui uno scambio di e-mail ma non era chiaro quali fossero le intenzioni dell’Amministrazione. In seguito a un colloquio telefonico abbiamo poi appreso che il Sindaco rimaneva fermo nella posizione di non concedere il patrocinio all’ANPI Todi per le iniziative di domani, motivando tale scelta come una presa di posizione contraria all'appello nazionale "Mai più fascismi" e ribadendo di essere contrario solo al fascismo del ventennio, ci sembra piuttosto palese che non esistano i presupposti per essere fianco a fianco in questa giornata così importante.

forzaitaliaComunicato stampa Forza Italia Todi.

Forza Italia Todi è vicina ad Antonino Ruggiano ed all’intera Amministrazione Comunale e condivide perfettamente le scelte messe in campo dal Sindaco nella celebrazione della festa del 25 Aprile.

Ci preme infatti ricordare che negli ultimi vent’anni, pur da posizioni di sinistra, un presidente della Camera come Luciano Violante e due presidenti della Repubblica come Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano – senza dimenticare le “coraggiose” pubblicazioni di Giampaolo Pansa – hanno provato a squarciare il velo della retorica e dell’ipocrisia in merito al 25 Aprile, cercando di rendere questa Festa una giornata di vera riconciliazione storica nel solco di una memoria nazionale condivisa.

   
© ALLROUNDER