Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   
   

nulligiuntadi Andrea Nulli - Capogruppo CasaPound Italia.

"Iniziando a lavorare su decoro, manutenzioni, e frazioni, ci troviamo davanti un enorme lavoro da fare. Sia chiaro, non ci interessa usare come alibi, come in molti fanno una volta insediati, polemiche contro la precedente amministrazione: crediamo tuttavia che sia davanti agli occhi di tutti i cittadini la situazione in cui ci troviamo ad intervenire sia in città che nelle frazioni, spesso semplicemente abbandonate a se stesse". Così spiega in una nota Andrea Nulli, capogruppo di CasaPound Italia con delega alle manutenzioni e alla Consulta delle Frazioni.

" Il motivo per cui i cittadini hanno sostenuto noi e questa amministrazione è appunto la necessità di imprimere un deciso cambio di passo, di dare alla nostra amata Todi il cambio di marcia che le serve. Ed è quello che dal giorno dopo le elezioni abbiamo iniziato a fare in ogni settore. Il territorio è vasto e i problemi sono tanti, ma probabilmente sono mancati negli ultimi cinque anni alcuni ingredienti, primo fra tutti, l'interesse, ma anche programmi pianificati, collaborazione e armonia, tutti ingredienti utili a svolgere un buon lavoro".

BLOCCOSTRISCIONESCUOLAComunicato stampa Blocco Studentesco.

"Studente italiano segui la linea Fedeli: abbandona gli studi!". Questo il testo degli striscioni attaccati in varie città umbre dal movimento del fulmine cerchiato, con i quali il Blocco Studentesco si congratula con il Ministro Fedeli per il suo primo grande successo: secondo i dati Eurostat, in Italia ben il 14% dei 18-24enni decidono di non conseguire neanche un diploma secondario.

"Tra le peggiori in Europa secondo questa statistica, il merito - inizia la nota del movimento - risiede tutto nell'esempio del nostro neo ministro che con il suo esempio ha tracciato la migliore linea da seguire per gli studenti italiani".

Senza titolo 1

La "canicola" è passata. Allora a mente fresca proviamo a ragionare su quanto successo in questa pazza estate. Ovviamente parliamo di politica, di politica locale.

Il mondo è proprio cambiato. Le stagioni non sono più quelle di una volta, il politico liberal-raffinato, accetta il confronto con il rozzo figlio del popolo, il centro-destra vince le elezioni, suo malgrado.

Un centro-destra litigioso ed eroso. E fino all'ultimo, acefalo. Ma i todini che non volevano quello che da un paio d'anni sembrava probabile si sono mossi e si sono mossi bene. Ed allora eccolo, in zona Cesarini rispunta quanto di meglio potessero mettere in campo. E questo è bastato.

RUGGIANOMARCIACENTROSPERANZAComunicato stampa Comune di Todi.

Anche l’amministrazione comunale di Todi ha voluto essere presente alla 28esima edizione della “Camminata della Speranza”, organizzata domenica dal Centro Speranza di Fratta TodinaAll’evento hanno preso parte il sindaco, Antonino Ruggiano, e l’assessore ai servizi sociali, Alessia Marta, assieme a rappresentanti di tutti i comuni della media valle del Tevere, ai quali quest’anno si è aggiunto anche Torgiano, oltre all’assessore regionale alla sanità, Luca Barberini, e a tanti altri cittadini che, sfidando anche la pioggia battente, hanno voluto così portare la loro testimonianza a questa istituzione che ha trasformato in realtà concreta gli ideali del sostegno e dell’inclusione nei confronti delle persone disabili.

depuratoresbancamentoComunicato stampa Comune di Todi.

E’ stata convocata per il prossimo 19 settembre l’adunanza aperta del consiglio comunale che affronterà il tema dei “Lavori di riordino del sistema di collettamento e depurazione dell’agglomerato di Todi – Stato dell’arte e possibili quanto auspicabili varianti ai lavori in corso”.
L’assemblea si svolgerà a partire dalle 17 presso il quartiere Europa “in ragione dell’importanza del tema della localizzazione e realizzazione dell’impianto di depurazione della nostra collettività – è scritto nella lettera di convocazione del presidente del consiglio comunale, Raffaella Pagliochini – attesa l’ultima presa di posizione di Umbra Acque che, con nota del primo agosto 2017, ha provveduto a sospendere i lavori in corso, al fine di effettuare un approfondimento istruttorio per cui è stato dato incarico ad un tecnico”.

PARCOPONTERIOComunicato stampa Movimento 5 Stelle - Todi.

«…la differenza naturale degli uomini non spiega affatto la loro disuguaglianza sociale, è la storia che li rende disuguali, non la loro natura» (Rousseau, 1755).

A Todi, nel 2017, in una zona di facile accesso, pianeggiante, con parcheggio comodo e di facile raggiungimento, in quanto si trova a due minuti dall’uscita di una strada importante come la E45, come quella della località Bodoglie di Pian di Porto, si è persa l’occasione di costruire un nuovo parco giochi che guardasse al futuro, che fosse totalmente inclusivo: accesso per disabili di ogni categoria, tabelle per non vedenti che descrivono le indicazioni del parco, nessuna barriera architettonica, giochi per normodotati e per diversamente abili. Al contrario, abbiamo oggi un parco con entrate in ghiaia, cordoli da oltrepassare per accedere a qualsiasi area, nessuna tabella per non vedenti e moduli esclusivamente per normodotati.

devivonuovodi Roberto De Vivo - Todi Civica.

In un momento storico complicato e delicato come questo in cui ci troviamo a vivere, soprattutto la politica dovrebbe, secondo il mio modesto parere, raccogliere più stimoli e istanze possibili rispetto alla risoluzione di tantissime circostanze e problematiche sociali che affliggono in particolar modo le piccole comunità locali come Todi. Un’idea innovativa potrebbe essere quella di organizzare semestralmente/annualmente una “mini conferenza" dei Sindaci storici” che hanno avuto l’onore, in passato, di governare il nostro bellissimo comprensorio: chi meglio del “primo cittadino”,  forte di una certa esperienza diretta della macchina comunale e della relativa gestione, potrebbe proporre e formulare ricette idonee per migliorare e far progredire il nostro territorio? E’ una proposta, questa, che faccio all’attuale Sindaco di Todi, Antonino Ruggiano, cui chiedo la gentilezza di manifestarmi un suo pensiero in merito. Todi potrebbe essere, per la prima volta nella storia, una Città sperimentale che attua un protocollo politico-sociale nuovo e creativo. In fondo la coesione politica dovrebbe essere il principio fondamentale da cui poter ripartire per dare inizio a una nuova fase storico-sociale. Uniti si va dappertutto, anche in guerra!

depuratoresbancamentodi Mauro Giorgi - Coordinatore del Comitato No Cascianella.

A Cascianella continuano a ritmo serrato i lavori di sbancamento del terreno nonostante un documento firmato da Umbra Acque ed indirizzato all’Amministrazione comunale di Todi sul quale è scritto che sarebbero state “sospese tutte le attività inerenti la realizzazione delle reti e degli impianti previsti dal progetto, ad eccezione delle opere di consolidamento del versante, la cui interruzione determinerebbe, per contro, pregiudizio alla stabilità dei pendii”.
Una brutta storia questa: prima l’affidamento dei lavori all’insaputa dei più in piena campagna elettorale poi l’inizio dei lavori il giorno successivo al ballottaggio per l’elezione del nuovo Sindaco di Todi, successivamente all’inizio dei lavori non viene realizzata la strada alternativa per evitare il transito dei mezzi pesanti in mezzo alle abitazioni ed ora continuano i notevoli sbancamenti di terreno sebbene sia stato messo per iscritto da Umbra Acque che certi tipi di lavori sarebbero stati bloccati in attesa di ulteriori valutazioni.