Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

primierigiunta 1di Moreno Primieri.

Todi città sempre più verde ed ecosostenibile con la realizzazione della seconda colonnina per la ricarica di auto elettriche. Dopo quella in via Abdon Menecali, in prossimità del tempio della Consolazione, è stata installata in questi ultimi giorni un’altra struttura in loc. Ponterio nell'area parcheggio pubblico.

Tale area è perfettamente servita dalla viabilità esistente ed è molto frequentata, sia per la presenza di attività commerciali, sia della fontanella pubblica. L'area parcheggio non presenta criticità di utilizzo e quindi è stato valutato che il venir meno di due posti auto non comporterà particolari problemi d'uso. Inoltre è facilmente collegabile alle linee di adduzione elettrica.

L’innovazione tecnologica del sistema di ricarica di Enel Distribuzione si basa su infrastrutture di ricarica, sia pubbliche, sia domestiche, dotate al loro interno di un contatore elettronico, e su un sistema di gestione da remoto che consente di offrire agli eco-automobilisti servizi evoluti e la possibilità di ricaricare i loro veicoli in modo semplice, conveniente e sicuro.

La tecnologia adottata da Enel per l’impianto è la medesima di quella utilizzate da altri distributori quali Hera, Iren, Acea e A2A e ciò consentirà ai cittadini e turisti che visiteranno la nostra Regione di ricaricare i loro veicoli nella città di Todi.

“Con questa nuova struttura – ha detto il Sindaco Antonino Ruggiano - la Città di Todi è sempre più protagonista dei tempi che corrono, proiettandosi nel futuro della mobilità sostenibile insieme ad altre città dell’Umbria e d’Italia, dimostrando la sua capacità di lavorare per lo sviluppo sostenibile ed tale proposito puntiamo a dotarci di altri punti di ricarica ”.

“Voglio ringraziare l’Arch Marco Spaccatini ed l’Arch. Marco Massarelli – prosegue l’Ass. Moreno Primieri – per avere permesso in tempi brevi l’attuazione del progetto, nonché gli operai del comune per la collaborazione nella installazione".

“Inoltre – aggiunge l’Assessore Primieri – va comunicato ai cittadini che il Comune di Todi si è impegnato con il Manifesto “Turismo ecosostenibile regionale” ad incentivare la Mobilità Elettrica offrendo, ad ogni veicolo elettrico, una serie di incentivazioni, come un permesso annuale di accesso alle aree ZTL, tariffe agevolate per le soste, tariffe agevolate per il pagamento dell’imposta comunale sulla pubblicità relativa all’inserimento di messaggi pubblicitari ed eventuali loghi sul proprio veicolo elettrico, sosta dei veicoli elettrici per attività di carico e scarico negli appositi spazi, organizzazione di eventi di varia natura destinati ai possessori di veicoli elettrici nel territorio comunale, divulgazione attraverso canali di comunicazioni l’ubicazione delle stazioni elettriche nonché i nominativi delle aziende che utilizzano veicoli elettrici o offrono servizi di mobilità elettrica.”

Infine si segnala che sul sito www.eneldrive.it è possibile individuare l’esatta posizione delle colonnine presenti in città e in Italia. L’apposita applicazione per smartphone ‘Enel Drive’ fornisce la posizione e la distanza della colonnina rispetto alla posizione del proprio mezzo elettrico.

Commenti   

#4 Mario 2018-01-29 19:40
Partorito un topolino
Citazione | Segnala all'amministratore
#3 filippo linotti 2018-01-29 08:32
Non cambia di una virgola la mia opinione, gia' espressa in occasione del posizionamento dell'altra colonnina: interventi molto di facciata, ma di poca sostanza.
Citazione | Segnala all'amministratore
#2 antonio rossi 2018-01-28 17:05
Lasciando da parte i ricchi, che girano con la Panamera o la Bentley e delle auto elettriche se ne fregano, a meno che non abitino a Milano o Roma: mi chiedo quanto duri una ricarica se si sale da Ponte Rio al centro passando per il vecchio cimitero. Manco finisce la salita. La Jaguar XJ d'un mio conoscente ci fece 1 al litro (aveva un po' fretta).
Citazione | Segnala all'amministratore
#1 Alessia *StellaRoss* 2018-01-28 11:35
Dopo le aiuole le macchine elettriche. Dietro questo meccanismo ci sono dei bei soldi.Che poi queste macchine a chi servono? A pochi ricchi
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER