Bruno Bertini
   
Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

LOGO5STELLEdi Domingo Valentini - Movimento Tuderti 5 Stelle.
 
Il MoVimento Tuderti 5 Stelle si chiede che fine abbiano fatto i “buoni propositi” dell’eterogenea giunta Ruggiano a riguardo dell’ordinanza n°261 del 5 settembre 2017 (con valore fino al 31 dicembre 2017) contro i fenomeni di accattonaggio e mendicità e della direttiva del 9 novembre 2017 sullo spostamento dei libri, nella biblioteca comunale, che hanno come contenuto tematiche gender???

L’ordinanza contro i fenomeni di accattonaggio e mendicità si è dimostrata completamente inefficace in quanto nulla è cambiato durante il suo periodo di validità, tutto è rimasto immutato, tutti i mendicanti sono rimasti al loro posto indisturbati, idem per la direttiva per lo spostamento dei libri che hanno come contenuto tematiche gender, i libri sono rimasti tutti nel loro scaffale al loro posto, l’unico risultato di questa direttiva è stato quello di alzare un polverone mediatico su Todi e di alimentare una sterile e quanto mai accesa polemica tra i cittadini.

A nostro giudizio l’eterogenea giunta Ruggiano ha usato, in maniera strumentale, tematiche care al proprio elettorato per creare consenso e fare notizia, facendo quindi la più classica delle propagande politiche.

I cittadini di Todi devono sapere che NULLA È CAMBIATO!!! I mendicanti sono sempre rimasti indisturbati al loro posto durante il periodo di validità dell’ordinanza e che i libri non sono mai stati toccati in quanto ad oggi non è neanche mai stata palesata una lista nera dei testi incriminati. In conclusione SOLO CHIACCHIERE per tentare di creare consenso ma ZERO FATTI CONCRETI.

Concludiamo nel dire che consigliamo all’eterogena giunta Ruggiano di dare un taglio a questa PROPAGANDA POLITICA, piuttosto che agli alberi, in quanto non fa bene a nessuno ed è solo una presa in giro per i cittadini di Todi, più che mai ora che siamo in campagna elettorale per le politiche 2018

Commenti   

#6 antonio rossi 2018-01-29 22:36
Non vedo la necessità di questo comunicato. Che l'ordinanza avesse fatto fetecchia fu chiaro già dalla prima settimana, ed io lo avevo segnalato.E alùra?
Citazione | Segnala all'amministratore
#5 lupo 2018-01-29 16:51
Avete ragione,le norme o non si fanno o non si disattendono.
Citazione | Segnala all'amministratore
#4 CarlandreaCaprossini 2018-01-29 13:43
effettivamente il controllo, a tutti i livelli, è indispensabile altrimenti tutto ciò che si dispone resta lettera morta...

@ flic

Usque tandem flic abutere patientia nostra?
Speriamo che il comune di Roma s'inventi "l'albero di pasqua" (quello della cuccagna è già in uso al Parlamento) così la smetterai di triturarci gli zebedei con spelacchio...
Citazione | Segnala all'amministratore
#3 Flic 2018-01-29 12:42
Interessatevi della fine di spelacchiò, se l'hanno triturato o no e dove hanno messo i resti per andare sulla tomba coi fiori e lasciate perdere le cose serie, non sono per voi.
Citazione | Segnala all'amministratore
#2 Factory62 2018-01-29 11:09
Una forza che vuole prendere il comando della nazione ,a Todi si preoccupa che non viene rispettata un ordinanza stupida ed inapplicabile da chiunque comandi ,che delusione ma interessatevi dei problemi veri dei Tuderti .
Citazione | Segnala all'amministratore
#1 filippo linotti 2018-01-29 09:24
Concordo sul fatto che i questuanti, gente che viene sfruttata da racket di loro connazionali e non solo e che quindi alimentano la criminalita' organizzata, seguitano a fare quello che hanno sempre fatto. Evidentemente chi doveva far rispettare l'ordinanza non si e' preso la briga di intervenire. Era tutto orchestrato?? Non lo so, puo' anche darsi, in ogni caso nel momento in cui una "norma" entra in vigore deve essere rispettata e gli organi preposti debbono sorvegliare ed intervenire. Cio' non e' stato fatto, la cosa e' innegabile. Sul caso dei libri, mi dispiace, ma giusta o sbagliata che fosse l'ordinanza, la ribalta mediatica l'ha favorita gente che non ha niente di meglio da fare; una di questi ad esempio siede accanto all'estensore a pranzo e cena.
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER