Bruno Bertini
   
   
Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

lemmonioboreodi Lemmonio Boreo.

Sono passati sei mesi, è passata l'estate ed anche le feste. Sei mesi estemporaneamente "intriganti", una rivisitazione delle estati romane per chi ha apprezzato, pan brioche di Maria Antonietta per gli altri. Comunque ci può stare dopo gli "anni grigi". Ci può stare se con ciò si è voluta sottolineare la volontà di imprimere un deciso cambio di passo, ma ancora di più se si è voluta sancire la volontà di istaurare un nuovo rapporto con la città, quasi un patto con tutte le forze ancora vive, per pensare e costruire tutti insieme il nostro futuro. Ingeneroso chi, come al solito, ha fatto le pulci, ponendo l'attenzione sul dito che magari voleva indicare la luna.

Ma ormai è l'ora di cominciare a pensare a cose "importanti". Servono idee per ripensare Todi. I tempi sono cambiati. Troppi i riferimenti che sono venuti, forse inevitabilmente, meno e che ne hanno diminuito l'attrattività.

Non c'è più l'ospedale, non c'è più il tribunale, i trasporti scolastici hanno preso altre direzioni, non ci sono più molti degli uffici decentrati dell'amministrazione regionale o statale. Tutte cose che garantivano alla città un ruolo centrale per un territorio molto più vasto dell'attuale. Il territorio è cambiato, la società è cambiata, le dinamiche sono cambiate così come hanno perso valore molte specificità senza che nessuno ne promovesse delle nuove.

Ed inevitabilmente la città si è "impoverita". Non c'è più tempo da perdere per trovare i colpevoli, ora è urgente trovare delle soluzioni per arginare il declino. Ed allora servono le idee, le idee di tutti.

Partendo dalla politica che deve necessariamente tornare a volare alto, abbandonando le polemiche spicciole da bar dello sport e la guerra tra bande, concentrandosi sulle "priorità" per definire un progetto di rinascita. Un progetto condiviso con le forze produttive, i cittadini, tutta la società civile perchè solo risvegliando l' "orgoglio dell'appartenenza", si può sperare di raggiungere obiettivi ambiziosi. Dare nuove motivazioni ai cittadini, sempre più rassegnati all'impotenza, farli sentire decisivi e partecipi , senza cedere alla tentazione di riproporre quei comportamenti che un tempo tante critiche avevano sollevato.

Pensare un nuovo modello di sviluppo economico che assicuri occupazione e benessere ripensando una promozione turistica che coinvolga anche il territorio, attivando nuovi strumenti per accompagnare la crescita delle attività produttive, pensando a nuove opportunità di lavoro per i giovani magari coinvolgendoli nelle attività di competenza comunale, riscoprendo il ruolo degli operatori agricoli come custodi del decoro ambientale.....

Nulla di nuovo, alcune interessanti proposte sono già nei programmi elettorali di molte forze politiche, sicuramente tanti altri potranno dare il loro contributo.

Compito impegnativo, più facile limitarsi all'ordinario.  Ma per quello sarebbe bastato il grigio burocrate.

Commenti   

#11 CarlandreaCaprossini 2018-02-03 16:37
Foiano della Chiana, comune toscano al confine con l'Umbria che ha una popolazione di appena 9.000 abitanti contro i 16.000 di Todi, dispone di un impianto con piscina scoperta e piscina coperta e riscaldata, funzionanti tutti i giorni dalle 10:00 alle 21:30 e sempre frequentatissime sia dalle scolaresche che per il nuoto libero.
Ciò può significare solo che le cose si posso0no realizzare solo se c'è la volontà di farle e l'uiltà du ricorrere alla conoscenza degli specializzati del settore.
Citazione | Segnala all'amministratore
#10 Filippo Linotti 2018-02-03 09:37
Non parlo del parco per i bimbi, sperando che più abbiano provveduto a posizionarci una " cannella" di acqua; parlo di quella che con tanta enfasi è stata sbandierata come pista ciclabile, una sorta di velodromo a sentir loro. Tra le altre cose girano voci, non so quanto vere, che per allestire quell' area siano stati distratti fondi del cd. Puc. Spero siano solo dicerie che la cosa sarebbe abbastanza grave.
Citazione | Segnala all'amministratore
#9 lang 2018-02-02 16:19
per essere precisi sig. filippo, l'angolo di terreno dalla parte sud del campo fino all'incrocio di Duesanti.A proposito dell'area insignificante le ricordo che è molto fruita, il villaggio san rocco è piena di famiglie giovani con bambini, forse vogliamo costringere le famiglie a prendere la macchina e andare alla rocca per farli divertire? Grazie.
Citazione | Segnala all'amministratore
#8 filippo linotti 2018-02-02 11:42
Magari fosse, sig. lang, pero' non capisco dove. A fianco del campo da calcio non hanno forse tirato su quella area insignificante (secondo il mio modesto parere si intende)?? C'e' altro terreno a disposizione??? Se si, mi auguro che possa andare avanti l'iter; a quel punto allora a fianco dell'EMI che facciano la Multisala o qualcos'altro di socialmente utile.
Citazione | Segnala all'amministratore
#7 lang 2018-02-02 06:46
sig. filippo linotti mi risulta che la precedente giunta stava lavorando per fare una piscina coperta accanto il campo sportivo di pian di porto (terra di cui è proprietario il comune),intrattenendo dei rapporti con un imprenditore interessato del ternano, tanto è vero che circa un anno fa sono stati fatti dei carotaggi geologici.(basta portare avanti il lavoro già avviato)!
Citazione | Segnala all'amministratore
#6 CarlandreaCaprossini 2018-02-01 16:17
quoto Filippo in toto
Citazione | Segnala all'amministratore
#5 filippo linotti 2018-02-01 13:43
Tempo addietro in un post, scrissi che era auspicabile organizzare eventi di promozione tipo fiere agroalimentari. Sono stato accontentato, perché gia' il Wine Show in cantiere il prossimo giugno, si propone come un evento di portata internazionale (tant'e' che ad Orvieto si sono abbastanza inkassati).Se come dice Ruggiano, vedra' la luce anche il museo dedicato alle opere del maestro D'Orazio, dopo anni ed anni di vicissitudini varie, credo che sia altrettanto buona cosa. Se come sembra il gran premio mongolfieristico tocchera' di nuovo la nostra citta', sara' sicuramente cosa positiva. Insomma sul fronte della promozione turistica mi sembra che ci siano buoni segnali. A questo punto rinnovo un'altra mia proposta, non si sa mai: a Ponte Rio dedicate la superficie "pietra dello scandalo" alla costruzione di una Multisala cinematografica o in alternativa ad una bella piscina coperta o perché non ad entrambe (Centova insegna).
Citazione | Segnala all'amministratore
#4 CarlandreaCaprossini 2018-01-31 21:30
@ Dago

quando c'era rossini non ricordo un tuo commento negativo nei confronti della sua giunta in tutti i 61 mesi...ora dopo 7 mesi già sputi sentenze...
Citazione | Segnala all'amministratore
#3 Freddo 2018-01-31 18:33
Interessante codesto Lemmonio. E soprattutto ragionevole!! Avanti tutti insieme con lo stesso obiettivo, quello di riportare Todi ai fasti di un tempo
Citazione | Segnala all'amministratore
#2 Dago 2018-01-31 17:02
Qua è Rossini bis, stessa spiaggia stesso mare con po' più di feste. Non va non va per niente.
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER