Nuova sanitaria
   
Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

BLOCCOGIORNATARICORDOComunicato stampa Blocco Studentesco - Todi.

Il Blocco Studentesco partecipa in massa all'iniziativa per la Giornata del Ricordo, promossa dall'amministrazione comunale per commemorare le vittime delle Foibe e gli esuli italiani.

"La scorsa settimana il Comune di Todi ha voluto onorare le vittime delle Foibe, organizzando una interessante conferenza nella sala del consiglio comunale. Essendo da sempre sensibili a questa tragedia che ha visto la morte atroce di migliaia di connazionali - afferma Cristian Almasi, responsabile locale del Blocco Studentesco - abbiamo partecipato numerosi a questo interessante momento formativo, seguito dalla premiazione di alcuni studenti con borse di studio per tesine sulla tematica delle Foibe e poi dall'inaugurazione di una mostra".

"Siamo soddisfatti del comportamento dignitoso e rispettoso di questa amministrazione, a differenza della precedente che si limitava a delegare l'organizzazione della Giornata del Ricordo all'ANPI, certamente non l'associazione più titolata per parlare delle tragedia delle Foibe. Un grazie dunque agli organizzatori - conclude Almasi - tra i quali il sindaco, l'assessore alla cultura, la giunta comunale e i consiglieri di maggioranza che hanno voluto ricordare degnamente gli italiani trucidati e costretti all'esilio dai partigiani titini".

Commenti   

#5 CarlandreaCaprossini 2018-02-13 11:04
probabilmente alessia ignora che le donne vittime delle foibe sono state tutte violentate prima di essere gettate nelle fosse comuni.
Nello speifico Norma Cossetto è stata legta ad un tavolo e seviziata ed abusata ripetutamente da 17 aguzzini prima di essere gettata, ancora viva, nella foiba di Villa Surani in Croazia.
Citazione | Segnala all'amministratore
#4 filippo linotti 2018-02-12 08:30
Mi rivolgo ad Alessia, che spesso vedo riesce ad abbandonare la corazza dell'ideologia e quindi a fare discorsi sensati e condivisibili a prescindere dal "tifo". Chiedi dove erano??? Tu dove credi che fossero??? Ammesso che abbiano avuto l'intenzione di presentarsi e non e' detto che non lo abbiano fatto, credi che sarebbero stati accettati?? Lo sai benissimo, visto che sei intelligente se vuoi, che la risposta e' no. Non sarebbero stati accettati perché considerati fuori dal consesso civico; i tuoi punti di riferimento lo vanno blaterando dal 1945 ed ancora oggi, anzi oggi piu' che mai riecheggia forte questo tipo di atteggiamento ostile. Ne sono riprova i vergognosi fatti di Macerata, intendo quel corteo di debosciati che sono stati in grado di sputare su tutto e tutti; quell'altro di Piacenza dove e' stato permesso di assaltare e vilipendiare impunemente servitori dello Stato o ancora quell'evento scandaloso organizzato ad Orvieto che invece di ricordare il dramma delle foibe, si prefiggeva di rigirare la frittata ad uso e consumo del sinistrume piu' becero. Allora riprendendo cio' che giustamente diceva Barberini, a margine del suo intervento sulla giornata del ricordo, quando arriveremo all'agognata pacificazione nazionale??? Io, che sono pessimista, gli ho gia' risposto: mai!!! Almeno finche' si seguitera' a ragionare come si fa per le partite di pallone (che e' la cosa che ci riesce meglio). I fascismi che evocate sono altrove e tu Alessia hai dimostrato in piu' di un'occasione di sapere dove si annidano; abbandoniamo tutti la retorica e concentriamoci, se possibile e temo di no, a combattere i veri nemici del popolo (italiano e non solo), prima che ci riducano del tutto a carne da macello (e sono arrivati gia' un pezzo in la'). Saluti
Citazione | Segnala all'amministratore
#3 CarlandreaCaprossini 2018-02-12 07:40
...e tualessia dov'eri quando si ricordavano i martiri delle foibe?
Citazione | Segnala all'amministratore
#2 antonio rossi 2018-02-12 00:28
I morti sono tutti uguali. Anche Baffone ed il pòro baffino.
Citazione | Segnala all'amministratore
#1 Alessia *StellaRoss* 2018-02-11 22:37
Soddisfatti?! Comunque vorrei capire dov'èra il Blocco studentesco quando si ricordavano i morti di Hitler e del fascismo. In massa? È chiaro la organizzata il comune quindi voi stessi
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER