Nuova sanitaria
   
Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

logonuovoComunicato Ufficio stampa Lega Umbria.

“Ancora una volta, da parte dell’opposizione solo demagogia spicciola e una visione distorta della realtà”. Ad affermarlo la Lega Todi con il suo commissario cittadino Toni Aiello e il capogruppo in consiglio comunale Francesca Peppucci, i quali ritengono doveroso intervenire sull’annosa questione della variante di Ponte Rio. “Strumentali le accuse del consigliere Pizzichini e del Movimento 5 stelle che lamentano l’assenza di Sindaco e Giunta ad un’assemblea pubblica da loro stessi convocata, senza alcun valore istituzionale e soprattutto senza aver esteso l’invito ai componenti della massima assise che, non più di due mesi fa, si sono espressi sull’adozione della Variante, con l’astensione della Lega.

 

Come movimento politico in più occasioni, abbiamo dimostrato di assumerci sempre le nostre responsabilità in linea con quanto detto ai cittadini in campagna elettorale, non è quindi nel nostro stile sottrarci ad un confronto pubblico come ribadito anche in consiglio comunale,verbale alla mano. Riteniamo, tuttavia, che la scelta di non aprire il confronto a tutti i consiglieri comunali sia stata, da parte dell’opposizione una strategia mediatica di basso livello, studiata solo per prendersi pagine di giornale e inutile per i cittadini.

Una volta definito il programma, prima della sua approvazione, informeremo i tuderti del progetto, ma fino ad allora non ha alcun senso perché sarebbero solo parole prive di riscontro. Allo stesso modo – concludono i due leghisti – invitiamo il consigliere Pizzichini a dibattere gli argomenti nella massima assise cittadina, l’unico luogo preposto al legittimo confronto e alla legittima tutela dei nostri concittadini. Più che sterile demagogia, certi consiglieri dovrebbero assumersi le responsabilità del ruolo che ricoprono anche se questo di opposizione

   
© ALLROUNDER