Bruno Bertini
   
Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

vanniniandreadi Andrea Vannini - Segretario PD Todi.

L’amministrazione comunale con l’approvazione di un ordine del giorno mette la parola FINE all’unificazione degli enti Veralli Cortesi ed Etab.
Cosa si intende per unificazione?
Incorporare 2 cda in uno, ridurre i consiglieri ed un solo Presidente invece che due. In sostanza, un sacco di soldi risparmiati per le casse del Comune.
Sia CHIARO a tutti: la incorporazione era possibile, molte cose si erano fatte ed altre ancora erano da fare.

Il PUNTO però è un altro ed è politico: si è scelto attraverso un ordine del giorno di mettere la parola FINE, di non continuare un processo, di non cercare di trovare una soluzione.

Perché ?
Nessuno lo ha spiegato ma TRATTASI a tutti gli effetti di volontà politica!
Tutto questo che conseguenze avrà?
Nessuna, se non 10 posti da riempire come consiglieri degli enti e due Presidenti da inserire. Tutti stipendiati.

Chi li sceglie?
L’amministrazione comunale.
Si è persa una occasione unica per la città di Todi e buttati al vento anni di lavoro.
Complimenti, continuate cosi !

Commenti   

#4 Marcone 2018-03-28 17:59
E i clorofluorocarburi?????? Perchè non ne parla???
Citazione | Segnala all'amministratore
#3 Angelo Pianegiani 2018-03-28 15:06
Credo siano opportune alcune precisazioni: 1) Quanto costano i consigli di amministrazione dei due Enti ? Nella Veralli-Cortesi il presidente prende 1.254,99 euro lordi al mese (meno di una badante), i consiglieri 251 euro lordi al mese (cena con pizza e Coca assicurata per tutto il mese). Nell’Etab-Consolazione cifre simili. Sono “un sacco di soldi”? E’ opinabile ! 2) Comunque le casse del Comune non ci guadagnano né ci rimettono nulla: i costi sono a carico degli Enti e quindi anche gli eventuali risparmi. 3) La fusione dei due Enti non è solo la cancellazione di un consiglio di amministrazione con i suoi (pochi) costi. E’ un processo complesso di integrazione di strutture diverse i cui risultati si materializzano solo nel medio periodo (a condizione che l’intero processo sia ben governato, pena il fallimento). 4) Le fusioni fra aziende costano perché i processi di integrazione determinano costi aggiuntivi. Nel caso di Veralli-Cortesi ed Etab-Consolazione i costi fiscali (imposta di registro in misura proporzionale) costituiscono una variabile fondamentale che può condizionare la convenienza stessa della fusione. Servirebbe una norma di esenzione fiscale ad hoc approvata dal Parlamento nazionale. Cosa teoricamente possibile, ma nella realtà altamente improbabile !
Citazione | Segnala all'amministratore
#2 Graziano Barberini 2018-03-28 15:03
Una modesta proposta per conseguire gli obbiettivi di risparmio anche senza fusione degli enti: Perche' la minoranza non propone (e la maggioranza non accetta) il dimezzamento degli attuali emolumenti corrisposti a consiglieri e presidenti degli enti? Avere 5 soggetti da retribuire a 100 cad. Equivale ad averne 10 da retribuire a 50 cad. Perche' il totale e ' sempre 500, e come diceva Toto' e ' il totale che fa la somma!
Citazione | Segnala all'amministratore
#1 CarlandreaCaprossini 2018-03-27 19:23
Se era così facile e possibile perché in 61 mesi di giunta Rossini non è stato fatto?
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER