Bruno Bertini
   
Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

martaa1Comunicato stampa Comune di Todi.

Dialogo e confronto, nel rispetto di ogni idea. Anche se diversa dalla nostra”.

Questa la filosofia seguita dalla giunta municipale di Todi nel concedere il patrocinio dell’amministrazione comunale alla Festa delle famiglie arcobaleno che si terrà a Todi il prossimo 6 maggio.

“Con questa decisione – spiega Alessia Marta (foto), assessore comunale alle politiche famigliari – confermiamo la vocazione della nostra città al dialogo e al confronto, nel rispetto di ogni idea anche qualora sia diversa dai principi fondanti in materia di famiglia che l'attuale amministrazione ha ribadito sin dalle sue linee programmatiche”.

L'obiettivo principale è dunque quello di “andare incontro alle esigenze dei più piccoli di trascorrere una giornata di gioco e intrattenimento in un parco pubblico”, evitando polemiche e strumentalizzazioni. E continuando a perseguire lo stesso spirito con cui era stata emanata la direttiva della giunta “in merito alla collocazione dei libri trattanti argomenti sensibili”, che “voleva essere una ulteriore misura a tutela del diritto di priorità educativa dei genitori”.
“E comunque – conclude l’assessore Marta - la scelta del nostro comune per questo evento, di modeste dimensioni rispetto alle altre città individuate come Palermo, Roma, Milano e Firenze, conferma la definizione di Todi come città più vivibile del mondo”.

Commenti   

#11 Tromboni 2018-05-03 00:38
Povera Marta costretta dalle lobby gay a patrocinare sta cosa... se ve danno 4 spicci x le casse del comune pure i matrimoni in comune celebrerà ... popolo della saccoccia!!! A saperlo andavo al mare quella domenica. Almeno non ero complice ...
Citazione | Segnala all'amministratore
#10 CarlandreaCaprossini 2018-05-02 14:57
Io penso che far cadere la giunta per un puntiglio significa:
1. spendere soldi per tornare alle urne,
2. rischiare di riconsegnare la città alla sinistra e, a quel punto, altro che famiglie arcobaleno. Ci ritroveremmo con il gay pride in cattedrale...
Diceva Platone:
"Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai nulla".
Vinciamo la guerra, non una sola battaglia.
Citazione | Segnala all'amministratore
#9 Filippo Linotti 2018-05-02 09:18
Giusto di nuovo Mery!!! Il punto è che può essere giusto concedere spazi pubblici ( il non farlo è tipico dei compagni) mentre è sbagliato, profondamente sbagliato, concedere il patrocinio ad una cosa completamente agli antipodi del proprio credo. Subentra poi l' altro aspetto che giustamente citi e non è secondario: la potenza di questa lobby, che ha molta, ma molta più influenza di quella folcloristica dei partigiani.
Citazione | Segnala all'amministratore
#8 Mary 2018-05-01 23:24
Signor Caprossini sono pienamente in accordo con lei per quanto riguarda la festa del papà della mamma e quant'altro ha affermato, ma a mio avviso una cosa non preclude l'altra anzi visti gli ultimi eventi in varie scuole d'Italia, purtroppo sono convinta che questo è solo l'inizio. Ripeto, secondo il mio modestissimo parere, della maggioranza lei sarebbe dovuta essere la prima a difendere con le unghie e con i denti ciò per cui si è battuta sino ad ora. A mio avviso ci sono delle situazioni dove non si può scendere a compromessi, perché si perde di credibilità e purtroppo è quello che è accaduto in questo caso. Il punto per cui il nostro assessore "ha abbassato la testa" (sicuramente con sollecitazioni ben al di sopra dei nostri rappresentanti comunali) si può dire che è il punto principale per cui è stata eletta. Mi dispiace, perché sta facendo bene, ma si è persa in un bicchiere d'acqua. Buona serata.
Citazione | Segnala all'amministratore
#7 Filippo Linotti 2018-05-01 16:40
Giusto Mary!!!!! In questo caso hanno fatto una cagata pazzesca. Dopo il 25 aprile era la volta buona per ribadire che certo lobbismo non attacca.
Citazione | Segnala all'amministratore
#6 CarlandreaCaprossini 2018-05-01 15:44
mi spiace, Mary, ma non condivido il tuo pensiero. Quando si ha un incarico pubblico non si può e non si deve appoggiare solo una parte (lo so siamo abituati con la sinistra che patrocina solo eventi di parte, ma noi siamo fortunatamente differenti)...
Si patrocini pure (gratuitamente) la festa arcobaleno, ma si preservino e sviluppino la festa del Papà, la festa della mamma, il presepe, il natale, la pasqua ecc...
E se qualcuno non è d'accordo in quei giorni paga una baby sitter e non fa venire i propri figli a scuola a rompere i co.gli.oni
Citazione | Segnala all'amministratore
#5 Mary 2018-04-30 18:05
A mio avviso, ci sono delle situazioni in cui non bisogna scendere a compromessi per quieto vivere, si deve avere il coraggio di combattere per le proprie idee, soprattutto se esse rappresentano un fondamento della nostra linea personale ed in questo caso politica. La coerenza in una situazione come quella attuale (anche a livello nazionale) è di fondamentale importanza. Mi sarei aspettata l'appoggio a questo evento da quasi tutti i partiti (movimenti), ma MAI dal nostro assessore Marta. La sua scelta di appoggiare questo evento, non può essere certo giustificata dal fatto che l'evento sia di "modeste dimensioni".
Citazione | Segnala all'amministratore
#4 Freddo 2018-04-30 10:11
#Antonio rossi....il classico italiano/tuderte medio che va contro tutto e tutti e non si chiede minimamente cone stanno le cose...il classico dittatore che fucilerebbe tutti i politici, cone se il comune potesse andare avanti con i commenti dei semplici cittadini..come puoi evincere dal comunicato, il comune non ha organizzato l'evento, e da quanto ho capito non si sognerebbe mai neanche di farlo!! Quindi l'amministrazione non spende i tuoi soldini pet queste pagliacciate! La giunta ha semplicemente concesso il patrocinio in senso di rispetto e dialogo verso queste famiglie che sono, oggettivamente, un tantino diverse dalla classica famiglia.
Citazione | Segnala all'amministratore
#3 antonio rossi 2018-04-29 19:16
Ma perché, perché invece di riasfaltare le strade dissestate e rimettere gli specchi nei punti più pericolosi per la circolazione, organizzano 'ste sbronzate?'ma chissenefrega delle famiglie omosex, governassero la città nell'interesse dei cittadini. Todi non è un contenitore da riempire con il ciàpa lì ciàpa là tanto per dimostrare ampiezza di vedute. Ma tanto è inutile, non possiedono né la spinta ideale né le facoltà intellettive per operare a pro dei cittadini. Né questi né quelli di prima e neanche i prossimi. Non votare più nessuno, ecco la soluzione.
Citazione | Segnala all'amministratore
#2 CarlandreaCaprossini 2018-04-29 17:51
E questo dovrebbe chiusere la bocca a chi accusa alcuni membri di questa giunta di omofobia e razzismo.
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER