Bruno Bertini
   
Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

Comunicato31Comunicato stampa Coordinamento Forza Italia - Todi.

Forza Italia Todi intende esprimere il più sincero apprezzamento per l’eccellente lavoro svolto dall’Amministrazione Comunale relativamente alla razionalizzazione della gestione e l’ampliamento dei servizi ai cittadini tuderti offerti dalla Farmacia attraverso la convenzione con cui, a partire dalla prima settimana del mese di Giugno, la gestione ed i servizi della nostra Farmacia Comunale saranno organizzati e diretti dall’azienda AFAS di proprietà del Comune di Perugia.

 

Oggi, 31 Maggio, presso la Sala Grande del Comune di Perugia, il Sindaco Antonino Ruggiano, accompagnato dall’Assessore al Bilancio Elena Baglioni e dai responsabili del Servizio Economico, Rag. Fausto Marchetti e del Servizio Tributi, Dott.ssa Maria Rita Scimmi, hanno infatti siglato l’accordo di programma con il Sindaco di Perugia Andrea Romizi ed il Direttore di AFAS, Dott. Virgilio Puletti.

L’obiettivo di questa operazione è innanzitutto quello di instaurare una stretta collaborazione tra il Comune di Todi e l’azienda municipalizzata AFAS del Comune di Perugia.
Un’azienda che, ad oggi, gestisce con successo 11 sedi farmaceutiche del territorio perugino oltreché la farmacia di Magione e quella di Città della Pieve. Non possono essere comunque sottaciuti gli altri straordinari risultati dell’accordo quali l’ampliamento degli orari di apertura al pubblico, la continuità del servizio e soprattutto l’arricchimento dei servizi alla persona offerti dal personale specializzato della nuova gestione. Altri vantaggi di indiscutibile valore sono il riconoscimento e la monetizzazione in favore del Comune di Todi dell’intero magazzino merci dell’attuale Farmacia e la compartecipazione agli utili futuri. Il tutto nella considerazione del fatto che l’attuale Farmacia è e continuerà ad essere di proprietà del Comune il quale ha ed avrà in ogni caso facoltà di recedere dall’accordo in ogni momento.
Forza Italia Todi ringrazia quindi il Sindaco Antonino Ruggiano e l’Assessore Elena Baglioni per l’ottimo lavoro svolto nell’interesse e nel servizio di tutti i tuderti.

Commenti   

#8 Etrusco 2018-06-07 13:01
La dittatura delle soluzioni facili pronte all'uso.
E si autoapplaudono pure ...
Boh ...
La vita facile è bella ... ???
Citazione | Segnala all'amministratore
#7 Ottavio 2018-06-05 19:29
Bravo ERMANNO . SEI IN PERFETTA SINTONIA CON LE SOLUZIONI SEMPLICI. E NON PREOCCUPARTI PER LA MIA CONOSCENZA E COMPETENZA IN MATERIA.
Citazione | Segnala all'amministratore
#6 Ermanno 2018-06-05 17:19
È sempre bene informarsi prima di parlare...
La.farmacia comunale entro 1 anno perderà (andranno in pensione) 2 dipendenti
Per riassumerne 2 secondo le leggi statali devono essere andati in pensione 4
Non solo la farmacia comunale porta a cas un utile ridicolo quindi è una mossa che può fare solo che bene
Citazione | Segnala all'amministratore
#5 Ottavio 2018-06-05 15:42
Concordo con Lei Carlandrea e credo che questa sarebbe stata la nuova politica del nuovo consiglio di amministrazione.. A gestire gli affitti non occorrono grandi amministratori.
Credo che le finalità del VERALLI erano ben altre. Credo nelle destinazioni delle proprietà a cui lei accenna soprattutto oggi.Lo stesso discorso va fatto per la farmacia oltre i dipendenti. Ambedue possono contribuire a dare le cose che dice Lei e reddito da destinare ai servizi sociali.SE non servono a questo inutile cambiare i consigli di amministrazione il prodotto sarà sempre lo stesso. La grande risorsa della Veralli come di ETAB non lo sono per Todi e per i suoi cittadini ma per altri non per i cittadini di Todi e ci insisto nella speranza che qualcuno pensi come farla diventare tale.
Citazione | Segnala all'amministratore
#4 CarlandreaCaprossini 2018-06-04 20:18
Beh io avrei gestito anche i poderi che la famiglia Veralli Cortesi lasciò a corredo degli edifici e dei lasciti in denaro. Ma si è preferito mandarli in malora, poi frammentarli e svenderli.
Oggi questi poderi offrirebbero opportunità di lavoro, produrrebbero frutta e verdura sia per l'Istituto che per rifornire i negozi del contado con prodotti a km zero….
Scusate se mi sono permesso.
Citazione | Segnala all'amministratore
#3 Ottavio 2018-06-04 18:38
Il problema non è dei dipendenti comunali.
Sono certo che per loro sarà meglio. Il problema è del Comune che aveva già altre volte tentato di disfarsene per raggranellare quattro soldi subito ,anziché gestire un'attività con un reddito sicuro. Sta al Comune decidere se vuole cimentarsi nella gestione o no. Io la avrei tenuta avrei cercato di gestirla .Ma oggi pare che a Todi non vada più di moda. Sinceramente penso che qualche amministrazione penserà di riprenderla e gestirla.Non è una questione politica ma solo di buon senso.Basta rifarsi alla legge istitutiva del 1938 e successive.
Non è argomento di polemica, ma solo di confronto.
Citazione | Segnala all'amministratore
#2 CarlandreaCaprossini 2018-06-04 10:35
Non conosco nei dettagli la questione quindi non esprimo giudizi né negativi né positivi.
Tuttavia, ogniqualvolta si parla di dipendenti comunali, mi viene in mente la barzelletta del toro...
Citazione | Segnala all'amministratore
#1 Ottavio 2018-06-02 18:27
Mi pare non ci sia nulla da plaudire .
on si capisce perché per il comune di PERUGIA è UN Attività ECONOMICA ANCHE IN AFFITTO MENTRE PER NOI LA GESTIONE DIRETTA (CONTRARIAMENTE A TUTTI I PRIVATI ) è ANTIECONOMICA. SINCERAMENTE NON SI CAPISCE LA SCELTA SE NON PER MOTIVI ESTRANEI ALLE NOSTRA CONOSCENZA.
NON è CERTO PER UN PROBLEMA DI REDDITO Del L'attività CHE SEPPUR NON ELEVATO COMUNQUE SCONTA UNA CATTIVA GESTIONE Perché NESSUNO HA VOLUTO FARE MAI L'ESSENZIALE PER RENDERLA Più REDDITIZIA. CHI CONOSCE IL SETTORE SA CHE LE FARMACIE SONO UNA RICCHEZZA.
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER