Nuova sanitaria
   
Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

forzaitaliadi Renzo Boschi - Coordinatore Forza Italia Todi.

Con l’avvio questa settimana degli interventi di risanamento stradale parte il programma messo a punto dal Settore Tecnico del Comune di Todi che prevede ripristini strutturali, bitumature, adeguamenti e ripavimentazioni stradali, nella direzione più volte indicata da Forza Italia  all’Amministrazione Comunale.

Consapevoli delle difficoltà economiche in cui versano oggi gli Enti Locali F.I. Todi riconosce lo sforzo messa in campo dall’Amministrazione Ruggiano e sottolinea le capacità di azione dell’Ufficio LLPP e degli operai delle manutenzioni del Comune, ottimamente diretti e coordinati dall’Assessore Moreno Primieri.

Avendo ben presente lo stato di abbandono in cui versano le strade comunali, anche per inerzia della precedente amministrazione di centro sinistra, il partito di F.I. ed i sui dirigenti puntano sulle capacità dei propri amministratori per riportare ad uno stato dignitoso le strade comunali.

Lo studio di fattibilità messo a punto dall’Assessorato ai LLPP prevede dei costi di intervento di circa 7 milioni di Euro che chiaramente il Comune non può affrontare da solo.
Riteniamo che lo studio di fattibilità messo in atto dall’Assessore Primieri su 28 strade comunali sia indispensabile per una buona programmazione di interventi e soprattutto che metta il Comune nelle condizioni di poter intervenire tempestivamente alla partecipazione di bandi che prevedano risorse esterne all’Ente.

Tuttavia, il cronoprogramma di questa settimana, che ha previsto la bitumatura della Via Sistarelli, il rifacimento di pezzi di strada da Ponte Naia a Fiore e di Canonica deve essere solo il primo atto di una serie di interventi per riportare in sicurezza le nostre strade.
Comprendiamo anche che predisporre cantieri sulle centinaia di chilometri di strade comunali richieda uno sforzo di mezzi e di operai che vengono temporaneamente distolti da altri servizi.

A tale proposito, forse sarebbe stato opportuno che, prima di ogni altro intervento, gli uffici preposti avessero dato priorità allo sfalcio dell’erba in tutto il territorio.
Tuttavia, riconosciamo che l’impegno è encomiabile e siamo certi che nessuna emergenza verrà lasciata indietro.

   
© ALLROUNDER