Nuova sanitaria
   
Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

LOGO5STELLEdi Alessandro Boninti - Tuderti 5 Stelle.

Nella nostra città ogni fine settimana dopo le ore 18:00 inizia il parcheggio selvaggio.
I marciapiedi "destinati ai pedoni", accessi carrabili, rampe per disabili e monumenti, vengono ingombrati in qualunque modo da auto in sosta senza regole.
Per nessun motivo tanto meno per favorire alcune attività commerciali o eventi culturali si possono derogare i principi fondamentali dell'educazione e del vivere civile.
Continuando a tollerare tutto ciò, l'Amministrazione si assume la responsabilità di eventuali rischi per la pubblica sicurezza, inoltre crea un precedente consentendo a chiunque di rivendicare la sosta selvaggia.


Speriamo che le recenti scelte dell'Amministrazione relative all'organizzazione del Corpo della Polizia Municipale, possano migliorare le attuali condizioni, poiché il rigore e il rispetto delle regole devono valere per tutti su tutto il territorio comunale 365 giorni l'anno anche nel rispetto dei molti turisti che raggiungono Todi per le sue bellezze storiche e artistiche.

Commenti   

#12 Pier 2018-07-16 13:14
Mi aggiungo al coro (piccolo) di protesta sulla sosta selvaggia. Ma cosa dire di piazza del popolo e piazza Mazzini invasa da macchine parcheggiate perfino sulle soste riservate ai motocicli che in certe ore è impossibile sfruttare ? Ed i residenti non hanno parcheggi
Citazione | Segnala all'amministratore
#11 antonio rossi 2018-07-16 01:09
P.S. @ Filippo Linotti
Scrivo alle ore una e quindici di lunedì. La musica, per tutta la serata, è stata tenuta a livelli bassissimi ed è cessa poco dopo mezzanotte. Che qualcuno abbia compreso il problema? O forse solo perché il lunedì mattina si va al lavoro? Io, scettico e pessimista di natura, dico solo: vedremo. Buona notte...
Citazione | Segnala all'amministratore
#10 Filippo Linotti 2018-07-16 00:34
Sig. Lang, sul versante rispetto delle regole con me sfonda una porta aperta, se non altro per affinità professionale; nello specifico mi sembra di essere stato chiaro in più di una occasione. E lo riva disco, scanso equivoci: non si parcheggia sul marciapiede di via Ciuffelli, non si superano i decibel e gli orari di somministrazione musicale. Sta alle forze dell' ordine far si che ciò venga rispettato. Antonio, l' ho premesso che la mia era una percezione legata ad un arco temporale circoscritto; capisco e sono d' accordo con te che se non vengono rispettati i limiti, i residenti hanno tutto il diritto di protestare. Non mi sorprende più di tanto la risposta a te fornita dal caramba, mi è capitato di sentire ben altre bestialità in ambiti giuridici da parte di solerti esponenti della gloriosa benemerita.
Citazione | Segnala all'amministratore
#9 lang 2018-07-15 23:08
carissimo Filippo Linotti da persona intelligente come ti reputo leggendo i tuoi commenti, non sempre trovandomi d'accordo, ma sempre rispettoso delle tue opinioni, mi permetto di ricordarti che le regole vanno rispettate, altrimenti ledono la libertà degli altri. Cosi detti cog…..
Citazione | Segnala all'amministratore
#8 antonio rossi 2018-07-15 22:25
Ecco, Filippo, il resoconto:ieri sera sabato techno a volume medio dalle 23 alle una passate. Il problema è acuito dalle basse frequenze che attraversano i muri come burro. Ieri l'altro, musica di cacca a volume medio-alto dalle 21 a dopo le una, con diminuzione volume dopo le 0.30.
Stasera domenica finora musica a basso volume con interruzioni, dalle 20 e 30. Probabilmente più tardi alzano il volume e si vedrà quando finiranno. I primi giorni, in particolare all'inaugurazione, è stata una cosa bestiale, anche a finestre e porte chiuse ermeticamente: avevamo l'amplificazione fin dentro casa e fin dopo le due di notte. Alle una telefonai ai carabinieri, mi rispose uno scemo che s'incaxxò perché secondo lui mi stavo inventando le regole da rispettare, e se il sindaco autorizzava volume massimo tutta la notte la legge la faceva lui, ed andava bene così. A quel punto mi sono ridotto ad usare le cuffie per il computer sul quale vedo i miei film, uno dei miei hobbies notturni insieme alla lettura. Ciò faccio a finestre e porte chiuse per tre sere alla settimana, grazie alla Loop Events ed a chi non pone limiti al loro operare. Posso solo aver fiducia nel buon senso di chi amministra Todi, perché faccia rientrare tutto nei limiti della civile convivenza. Un conto, Filippo, è se passi ascolti e vai a casa tua da un'altra parte: un altro è se sei costretto a subire. Solo una sera mi ha fatto piacere ascoltare gli Stones, T Rex e Dandy Warhols, ma è durato dieci minuti. Insomma, quest'estate io non sentivo nessun bisogno d'essere forzato a sentire musica buona o de mierda. Mi piace farmi gli affari miei SENZA DARE NOIA A NESSUNO, e pretendo d'essere ricambiato. Ciao
Citazione | Segnala all'amministratore
#7 Filippo Linotti 2018-07-15 20:15
Antonio quando ho scritto quelle quattro righe il tuo commento non era ancora stato pubblicato e comunque il mio commento non era rivolto tanto a te quanto a tal cittadino. Per la questione San Fortunato, molto francamente, credo che le criticità siano rappresentate sicuramente dall' inciviltà di chi si ritiene libero di parcheggiare ovunque, ma questo però non è legato al singolo evento, si verificava e si verifica ordinariamente per il teatro, il cinema, il ristorante ed il bar. È ovvio che debba esistere un orario oltre il quale non può essere somministrata musica ed è altrettanto ovvio che vanno rispettati i decibel. Tu mi dici che ciò non avviene, magari sei direttamente esposto e quindi ne sai più di me, tuttavia le rare volte che sono passato da quelle parti, diciamo in orario 23/ 24, non ho notato sovraccarichi sonori anzi tutt' altro, così come non mi sono imbattuto in performance di orrida pseudo musica techno. Anzi una sera era in atto una specie di esibizione, peraltro pallosa, di pseudo jazz, mentre altre due tre volte, dagli altoparlanti fuoriuscivano suoni sorprendenti di certo rock d' annata. Nei casi che ti cito, di certo circoscritti, ti assicuro che il volume era assolutamente basso. Per questo motivo, considerando che in altre epoche e con altri attori, certo tipo di intrattenimento veniva considerato la panacea di tutti i mali tuderti, mi sembrano strumentali certi interventi come quello di tal cittadino, il cui ulteriore commento mi conferma questa impressione. In sostanza, ad alcuni stanno sui cognoni quelli della loop ( con i quali io non ho nulla da spartire) quindi bisogna dargli addosso sempre e comunque.
Citazione | Segnala all'amministratore
#6 Cittadino 2018-07-15 18:24
Vannini junior e la sua associazione hanno organizzato notte bianca e veglioni di fine anno usando spazi pubblici tipo lucrezie e teatro ,creando sicuramente disagi ai residenti ,ma sono stati eventi limitati nel numero ,no un piano militare d occupazione come quello della loop .plauso alla lega che ha cercato di mettere ordine .
Ps :dopo le prime taverne sotto Rossini proteste dei commercianti e Lui prese impegno a concordare eventi / magnstorie .poi arriva Ruggiano :cena in bianco (evento culturale ?e ‘ una cena servita in una bella cornice ...ma è una cena ),poi arriva Guarducci per mascherare la cronica scarsa affluenza al festival fa ripetere le taverne ,la gente era in centro per le taverne no per il festival .
Poi arriva quasi 2 mesi di addobbi in piazza per Natale compreso di presepio gigante ...ma mai avrei pensato che avessero autorizzato un chiosco sotto San fortunato ,con ascensore aperto tutta la notte e traffico aperto
Citazione | Segnala all'amministratore
#5 antonio rossi 2018-07-15 17:30
Filippo, io ho la ragione dalla mia perché non vado in giro per la città di notte a disturbare la quiete pubblica e non parcheggio sui mmarciapiedi. Cioè ho RISPETTO per il prossimo. Si tratta solo di questo, nessuno discute sull'opportunità d'incrementare l'afflusso di turisti/clienti in centro, ma io voglio contestare all'Amministrazione il metodo applicato per ottenere tale incremento. Che poi, dopo aver ingoiato rospi su rospi senza poterci far niente, e sapendo che dovrò seguitare ad ingoiarli fino a che farà comodo alla Loop Events, io possa essere un tantino incaxxato; e non avendo i soldi per intentare causa sulla materia, io sia ancor più incaxxato, è umanamente comprensibile, credo. Ecco perché in un momento di sconforto ho scritto che questa è la peggiore amministrazione avuta da Todi. Magari non è neanche vero, e mi rincresce d'avere alcuni amici tra i suoi componenti: ma finché non provvederanno a far RISPETTARE dalla neo-movida tuderte LE LEGGI della Repubblica ed i cittadini residenti, mi dispiace ma mi troverai sempre d'opinione contraria. I veri uomini della destra hanno sempre rispetto per i propri simili, chiunque siano e qualunqe sia il colore della loro pelle. Ciao!
Citazione | Segnala all'amministratore
#4 Filippo Linotti 2018-07-15 13:32
Antonio può anche avere ragione, però ricordati cittadino, che le stesse cose le diceva anche sotto Rossini, tu invece???? In ogni caso nei cinque anni precedenti esisteva la sosta selvaggia, esistevano eventi similari, magari promossi dal portavoce del piddi e quindi considerati di élite rispetto a quelli organizzati dalla loop, ma di fatto sempre basati su musicaccia per giovinetti ad alto tasso alcoolico. Se ci si scandalizza oggi, lo si doveva fare anche allora, o sbaglio???
Citazione | Segnala all'amministratore
#3 antonio rossi 2018-07-15 00:45
Grazie davvero per la tua solidarietà. Stanno facendo carne di porco d'una delle più belle cittadine italiane, e NESSUNO di quelli che abitano in centro dissente apertamente, quasi temesse ritorsioni. Almeno adesso siamo in due. Gradirei che su queste pagine si facesse vivo qualche amministratore di questa Giunta, a mio giudizio la PEGGIORE dal 1990,prima non c'ero e non lo so, per spiegare a noi servi della gleba a che caxxo serve la musica techno su a san Fortunato dalle 23 fino a dopo le due di notte, e come mai viene consentita in spregio alle norme di legge vigenti, che impongono di cessare i rumori molesti dopo la mezzanotte. Ma non avranno il coraggio di metterci la faccia, perché non sanno cosa dire: quel che conta è richiamare gente a tutti i costi. NON HANNO RISPETTO PER I CITTADINI CHE AMMINISTRANO, E NON SONO DEGNI DI AMMINISTRARE.
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER