Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
   

epifanidi Mario Epifani.

SAS (Sono Anonimo Sottosviliuppato) ha scritto, rivolgendosi ad Andrea Nulli, su: “La Voce di Todi”:

"Cinque anni fa Epifani ti aveva sconfessato pubblicamente, solo perchè voleva candidarsi lui al tuo posto, sconfesso sia te che il suo assessore dicendo che non eravate affatto voi il riferimento della destra sociale tuderte. Ora che non appoggia più Pizzichini avrà cambiato idea..Ma se non eri il riferimento cinque anni fa non lo sarai neppure adesso."

Rispondo a questo ignorante (nel senso che ignora) chiedendo che il mio documento possa ricevere soltanto commenti non anonimi, Chi vuole entrare in polemica con me deve metterci la faccia con tanto di nome e cognome.

Il sottoscritto, caro SAS, aveva la lista pronta con la sua candidatura a sindaco. Non era dunque il problema che accampi tu ma l’esatto contrario. Dai miei e da parte del Centrodestra c’era stata una pressione notevole per ripresentare la lista di Fiamma Tuderte ma, in considerazione del comportamento antifiammista degli ultimi mesi di consiliatura da parte degli alleati, non intendevo farmi prendere in giro e diventare la ruota di scorta di nessuno. Allora, sia Nulli sia Todini, e gran parte dei miei collaboratori, non capirono che ci si voleva sfruttare per poi metterci da una parte.

La manovra posta in atto da Forza Italia, che si rifiutò di darmi un posto nella lista del Sindaco, credendo che il mio elettorato potesse seguire le candidature di Nulli e Todini, non poteva che avere il mio dissenso e la mia sconfessione a livello politico. Il tempo e gli eventi succedutisi hanno fatto capire ad Andrea e agli altri miei collaboratori di allora (meno uno) che fu un errore fidarsi di forze politiche che in quel momento, e oggi stesso, sembrano agire, con cognizione, per perdere e far vincere la Marini.

Il tempo matura e dà la capacità di una visione politica reale, che in quei giorni appariva sotto una certa luce e oggi no. In questi anni Andrea Nulli e i suoi collaboratori, sono sempre stati in collegamento con il sottoscritto ed hanno dimostrato di amare la propria Città e di avere solide basi sociali. Dove trovi conferma della tua analisi quando dici che volevo occupare il posto di Andrea? Io desideravo e desidero che lui prenda il mio e mi pare che abbia ormai le carte in regola per essere la guida, a Todi, di quell’area di Destra Sociale che si è chiamata Movimento Sociale Italiano, Fiamma Tricolore e Fiamma Tuderte. Non è, caro SAS che io non appoggi Pizzichini o Ruggiano o Ruspolini, è che sto con Andrea Nulli e CasaPound, sia per la giustezza delle loro intenzioni, sia perché ideologicamente è casa mia. Io non cambio idea, la posso adattare ma non mi si chieda di svenderla.

 

   
© ALLROUNDER