Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

pd


L'ex Sindaco rassegna le dimissioni in quanto il suo nuovo rapporto di lavoro con l'istituto Crispolti risulta essere incompatibile con la carica ricoperta.


Il Gruppo Consiliare del Partito Democratico di Todi prende atto con grande rammarico delle dimissioni dalla carica di Consigliere Comunale di Carlo Rossini,

carica che risulta incompatibile ex lege con il nuovo incarico direttivo che egli andrà a ricoprire nella Fondazione Istituto Crispolti. 

L’esperienza amministrativa guidata da Carlo Rossini ha garantito alla comunità tuderte cinque anni di buon governo, caratterizzati da forti investimenti materiali ed immateriali ed ispirati ad un’idea di città pensata e sviluppata sul medio-lungo periodo. In essa Carlo ha trasfuso la sua grande competenza amministrativa ed il suo tenace senso delle istituzioni (frutto delle sue radici nella cultura del cattolicesimo democratico), nel segno della più totale dedizione alla comunità tuderte. Le sue dimissioni, purtroppo, fanno venire meno, in seno alla massima assise comunale, una voce autorevole e rappresentativa, come hanno dimostrato le elezioni comunali del 2017, di una larga fetta della popolazione tuderte.

Al Gruppo Consiliare del Partito Democratico non resta che ringraziare Carlo Rossini ed augurargli buon lavoro per il nuovo incarico, con la sicurezza che la sua passione verso la polis ed il bene comune non verrà mai meno.

Il Centrosinistra Tuderte, cui Carlo ha dedicato anni di prezioso lavoro all’insegna dell’apertura verso le energie nuove delle società e dell’inclusione, ha un bisogno vitale del suo contribuito.
Da parte del Gruppo del Partito Democratico, invece, la massima rassicurazione che il patrimonio ideale e le linee di indirizzo alla base del governo cittadino da egli guidato continueranno a vivere e ad essere rappresentate nella massima assise comunale.

Comunicato stampa Gruppo Consiliare Partito Democratico.

   
© ALLROUNDER