Nuova sanitaria
   
Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

fratelliditalialogo


Il coordinamento tuderte, dati alla mano, rivendica il deciso cambio di passo nella programmazione culturale e di promozione del territorio.


Siamo rimasti davvero increduli rispetto ad alcune critiche mosse dal Partito Democratico di Todi (o meglio da quello che ne rimane) rivolte all' Assessore Claudio Ranchicchio.


Oltre ad essere considerazioni completamente prive di ogni fondamento, suonano davvero come un canto del cigno di chi non vuole ammettere che la città e la programmazione culturale e di promozione del territorio stanno cambiando decisamente passo.

Basti pensare, tanto per rimanere sul tema della programmazione, che fino al 2017, gli eventi dell'Anno venivano presentati dall'Amministrazione comunale di centrosinistra tra aprile e maggio, con una scarna conferenza davanti a pochissime persone, con un ritorno turistico pressochè nullo, soprattutto per ciò che concerne la Pasqua ed i "Ponti" di Primavera, che da sempre rappresentano una grande opportunità per Todi.

Invece, a partire dal primo Anno della Giunta Ruggiano, la programmazione è completamente cambiata: Il programma degli Eventi 2018 è stato presentato ad inizio Febbraio dall'assessore Ranchicchio, presso la Sala del Consiglio Comunale, davanti ad una platea di oltre cento persone, tra organizzatori di eventi, giornalisti, sponsor e rappresentanti di Associazioni varie. E' stato inoltre pubblicato un Libricino informativo in oltre 20000 copie che ha fatto il giro d'Italia ed è stato divulgato anche all'estero in ocasione di eventi particolari.

Nel 2018 ha fatto ritorno nella Nostra Città il prestigioso Gran Premio Mongolfieristico, che sotto il nome di Todi Sagrantino Cup, ha allungato anche la durata dell'evento a ben due settimane, con interessanti riscontri turistici, è nato il Wine Show Todi, che con 4000 presenze in un weekend ha fatto subito centro rispetto agli obiettivi prefissati, andando anche oltre le più rosee aspettative; si sono moltiplicate le iniziative legate all'Arte Contemporanea: oltre alle tradizionali Mostre del Todi Festival, che quest'anno hanno visto protagonisti Bruno Ceccobelli ed i suoi figli, con installazioni mozzafiato ed opere eccellenti, c'è stata la grande Mostra di Primavera De Prospectiva Pingendi, durata due mesi, con afflusso di visitatori e grande risonanza sui media nazionali del settore, con espositori ed artisti del calibro di Verlato, tanto per citarne uno, ed infine l'8 Dicembre ci sarà l'inaugurazione della Mostra di Beverly Pepper alla Sala delle Pietre, che ci accompagnerà, attraverso anche altri importantissimi eventi al 2019, vero e proprio Anno Domini della storia dell'artista statunitense di fama mondiale.

Hanno poi fatta tappa a Todi l'Euroschool Festival, novità assoluta, i Campionati Europei di Tiro a Volo, per i quali la Federazione ha scelto le bellezze del Centro Storico di Todi per la Cerimonia Inaugurale,ed anche lo Street Food Festival, con spettacoli ed enogastronomia di ogni tipo.

I dati del Turismo sono cresciuti notevolmente nel 2018, e la Giunta Comunale, di concerto con gli operatori, sta continuando l'azione di promozione con iniziative mirate: la partecipazione della Città di Todi con un proprio stand al TTG di Rimini, la più importante Fiera italiana del settore turistico, dopo quasi 10 anni di assenza, la realizzazione di alcuni video promozionali andati in onda sulle televisioni tematiche sia della piattaforma sky che di quella del digitale terrestre, e che poi diverranno di proprietà del Comune sono solo alcune delle tante scelte messe in campo da Ranchicchio e da tutta l'Amministrazione Comunale.

E' stato comunque anche importante e strategico per la Città mantenere e contribuire a far crescere eventi musicali importanti come Note d'Estate, la Festa Europea della Musica ed il TIMM, che convogliano a Todi centinaia di artisti, allievi ed addetti ai lavori che creano un indotto per la nostra Città; a queste manifestazioni si sono aggiunte la Primavera Musicale, curata da Andrea Cortesi ed il Ciclo di Concerti dell'Agimus.

Da notare che le "scellerate" politiche del nostro Assessore hanno permesso di raggiungere il record di abbonati di sempre per il nostro Teatro Comunale, realizzando per due stagioni consecutive il Tutto esaurito ad ogni spettacolo; la programmazione e la capacità di interazione con una istituzione importante come il Teatro Stabile, hanno consentito di ampliare la Stagione di Prosa a ben nove spettacoli, con alcuni dei più importanti attori e registi del Teatro italiano che hanno calcato e calcheranno nei prossimi mes il palcoscenico del Comunale.

In continua crescita poi le manifestazioni e le rievocazioni medioevali e di tiro con l'Arco, con un'interazione ed un confronto costante con i bravissimi organizzatori dell'Arcus Tuder, eventi di grande centralità per la cultura e le tradizioni di Todi, come del resto le iniziative della storica Pro Todi.

Anche Todi Fiorita e tutti gli altri eventi della Primavera - Estate sono stati mantenuti ed hanno garantito afflusso di visittori e pubblicità alla nostra Città; il Torneo Comunale di Calcio a 5, organizzato da Loop Events è ormai un evento che ci è invidiato da tantissime città come la nostra, e forse è anche bene ricordare che erano parecchi decenni che un cantautore in ascesa e vincitore del Festival di Sanremo, tenesse un concerto nella nostra città nello stesso anno del successo nella kermesse musicale più importante d' Italia: questo è avvenuto con il bravissimo Ermal Meta , che ha mandato in visibilio gli spettatori presenti con le sue bellissime melodie.

E per tornare poi al Turismo, anche l'Ufficio Informazioni preposto ha finalmente un orario più consono ed adatto alle esigenze dei turisti che giungono a Todi, dopo un'interazione con i gestori del servizio di Coop Culture.
Anche le piccole iniziative hanno fatto registrare un buon successo, utilizzando e tenendo aperti e vivi praticamente tutti gli spazi culturali della Città.

A tal proposito giovi ricordare che sta per riaprire il Cinema a Todi, presso la fantastica location del Nido dell' Aquila riadattato e rimodernato per l'occasione, ed a breve il Palazzo del Vignola sarà gestito dal Comune, in seguito ad un sopraggiunto accordo con la Curia Vescovile, aumentando le potenzialità culturali di Todi.

Inoltre anche quest'anno, dopo il successo del 2017, ci sarà un Natale ricchissimo di eventi ed iniziative, che vestiranno a festa la nostra città, creando certamente un grande indotto commerciale e turistico.
Ora, se per il partito democratico questa è una città senza programmazione culturale e non ben gestita dall'Assessore Ranchicchio, crediamo che saranno ancora una volta i cittadini a rispondere loro con i fatti, relegandoli ormai al ruolo di comparsa nello scenario politico di Todi e dell'Umbria.

Comunicato stampa Coordinamento Fratelli d'Italia Todi. 

Commenti   

#3 luca 2018-11-11 08:22
Beh se è vero che vogliono cambiare nome (ancora!!!) saranno una (s)comparsa….
Citazione | Segnala all'amministratore
#2 alberto 2018-11-06 12:14
Pd..comparsa? detto da chi con il 3,6% su scala nazionale alle prossime elezioni non entrerebbe nemmeno in parlamento....fa solo ridere!! Ripijateve...
Citazione | Segnala all'amministratore
#1 CarlandreaCaprossini 2018-11-06 10:15
Poverini i PiDioti devono pur inventarsi qualcosa per far sapere che ancora esistono.
Avete presente i chihuahua che abbaiano continuamente per palesare la loro presenza? Uguale! (Spero che i chihuahua non se la prendano…)
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER