Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
   

nulligiunta


Dopo il "Progetto decoro Centro Storico" arriva il "Progetto decoro Frazioni".

Nulli (CPI): "I cittadini che abitano al di fuori dalle mura nel vastissimo territorio tuderte, hanno gli stessi diritti di chi vive nel centro città".


Non ci saranno più frazioni di serie A e frazioni di serie B. Il progetto partirà a marzo e vedrà impegnati due dipendenti del Reparto Manutenzioni del Comune di Todi, che avranno il compito di stilare un programma calcolato su ogni singola frazione.

 

Gli interventi riguarderanno lo sfalcio dell'erba, di aiuole, aree verdi, vicoli, ma anche la pulizia di griglie di scolo, staccionate, potature, manto stradale, e tutto ciò che verrà segnalato dai cittadini residenti in loco. A questo proposito ricordo che è attiva anche la pagina Facebook "Comune di Todi reparto manutenzioni" da me personalmente monitorata quotidianamente, per segnalazioni in tempo reale.

Gli operai del Comune addetti a questo programma visiteranno il territorio con un mezzo apposito con su scritto "Reparto Manutenzioni decoro Frazioni"
Questo progetto va a completare la riorganizzazione totale del rapporto tra l'amministrazione comunale e i cittadini tuderti seguendo gli altri programmi già avviati : il Decoro del centro storico, la futura Consulta delle Frazioni e il Baratto Amministrativo.

Attraverso questi strumenti, con i quali i cittadini potranno adoperarsi anche direttamente alla cura del proprio territorio partecipando attivamente , si creerà un circolo virtuoso che servirà a far uscire la nostra città e le nostre frazioni da situazioni di degrado causate nel tempo da politiche mirate solo a raccogliere consenso elettorale.

Andrea Nulli - consigliere comunale CasaPound Italia con delega alle manutenzioni

   
© ALLROUNDER