giovanni chiappalupi
   
   
Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
   

pdComunicato stampa Partito Democratico - Todi.

Alla luce dei risultati della prima fase congressuale che ha coinvolto gli iscritti del Partito Democratico, l’esito delle primarie era quasi scontato. Piuttosto non erano scontate le alte percentuali né tantomeno una così elevata partecipazione.
Inutile negarlo. Rispetto alle primarie del 2013 il numero dei votanti alle primarie è diminuito. Segno che il Partito Democratico deve necessariamente riappropriarsi del contatto e del dialogo con tutti i cittadini. E’ altrettanto inutile negare, però, che il risultato di oltre 1.800.000 votanti è l’unico segno di dibattito e di vera discussione nell’intero panorama politico nazionale.
Il PD ha dimostrato ancora una volta – senza paura né timori – che il dibattito vero, quello esercitato dai cittadini che scelgono di recarsi al seggio e di esprimere il proprio voto, è una scelta vincente.

La macchina del PD si è messa in moto con successo. Gli oltre 80.000 volontari che hanno assistito alle operazioni di voto e l’affluenza ai seggi sono numeri veri. Un voto non è un click. Un dibattito interno non è una guerra tra post su Facebook. Il populismo e la demagogia le lasciamo volentieri ad altri.
Inutile negarlo. Non soltanto l’affluenza, ma anche le grandi percentuali a favore di Matteo Renzi sono un risultato inaspettato. Pochi erano i dubbi su una sua riconferma, ma in pochi avrebbero scommesso su un plebiscito nazionale con percentuali superiori al 70%. Il primo grazie va a Andrea Orlando e a Michele Emiliano che si sono impegnati in questa campagna arricchendo il bagaglio di idee del Partito Democratico.
Ma veniamo a Todi. Si conferma il trend nazionale? Indubbiamente si. Il numero dei votanti supera le 580 persone e Renzi vince in ogni seggio. Molte le persone impegnate nella distribuzione del materiale e nell’organizzazione dei seggi che dobbiamo e vogliamo ringraziare con forza. Sono loro che sostengono il Partito Democratico di Todi. Sono loro che credono nei valori della politica, quella vera e con la P-maiuscola, quella del sacrificio e del servizio ai cittadini.
Per cui, grazie. Grazie a tutti gli elettori e le elettrici del Partito Democratico che si sono recati ai seggi e grazie a tutti gli iscritti, ai militanti e ai volontari del PD.

Commenti   

#3 CarlandreaCaprossini 2017-05-04 18:44
580 votanti, ossia circa il 22% di quelli che nel 2012 votarono il PD.
Citazione | Segnala all'amministratore
#2 Bullone 2017-05-02 16:03
Insomma come Erdogan in Turchia
Citazione | Segnala all'amministratore
#1 CarlandreaCaprossini 2017-05-02 07:35
Tutte le formazioni politiche al loro interno hanno correnti e fanno dibattiti.
Semplicemente non fanno comunicati improntati all'autoesaltazione.
E soprattutto non usano le primarie spacciandole per "forma di democrazia" per fare la questua tra gli iscritti allo scopo di rimpinguare le casse di fondi che poi vengono impiegati senza controllo (Lusi docet).
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER