Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
   

todicivicanuovo


"Lavorare per lo smantellamento della navetta e per la realizzazione di scale mobili".


Apprendiamo dalla stampa locale che l'amministrazione comunale ha depositato in Regione il progetto per il potenziamento dell'impianto di risalita del parcheggio di Porta Orvietana.

 

Il progetto, a quanto si legge, prevederebbe la realizzazione di due ascensori verticali, che andrebbero ad affiancare l'attuale impianto. È evidente che i continui disservizi della navetta, soprattutto nei periodi di maggior afflusso turistico, impongono di trovare una soluzione alternativa. Tuttavia ( ed è nostra opinione), l'idea di supplire alle carenze dell'impianto attuale con due ascensori verticali non ci convince

Riteniamo che tale progetto non sia una soluzione utile e che, seppur aumentando le alternative di accesso al centro storico, non venga incontro alle esigenze della città.

Meglio sarebbe lavorare per lo smantellamento della navetta ( la cui manutenzione ha ormai costi e tempi impegnativi) e per la realizzazione di scale mobili. Un progetto certamente più ambizioso ( e forse più costoso) che, tuttavia, come dimostrano numerose città limitrofe ( citiamo Spoleto, Assisi) renderebbe più fruibile l'attuale parcheggio e più accessibile il centro storico, non solo dai turisti, categoria che va certamente considerata, ma anche e soprattutto dai cittadini tuderti, che, quotidianamente, si recano in centro, non esclusivamente per ammirare le sue bellezze, ma anche per usufruire di servizi fondamentali.

Affiancare, infine, a questa idea, la realizzazione di un secondo parcheggio è certamente un obiettivo positivo che va perseguito,ma evitando investimenti che, a nostro avviso, non produrranno miglioramenti.

Comunicato stampa Todi Civica

   
© ALLROUNDER