Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
   

insiemepermontecastello


"Lo spostamento è avvenuto senza consultare né i cittadini né il Consiglio Comunale"


Nei giorni scorsi abbiamo appreso che a causa dei lavori di ristrutturazione presso la Scuola dell’infanzia di Madonna del Piano (frazione di Monte Castello di Vibio) oltre alle attività didattiche (trasferite provvisoriamente nel capoluogo) ed al servizio di cucina (trasferito a Doglio presso il Centro polifunzionale), anche il seggio elettorale n. 2 verrà trasferito nello stesso capoluogo.

I cittadini di Madonna del Piano che intendono votare il 27 ottobre prossimo, in occasione delle elezioni regionali, dovranno quindi recarsi presso la scuola elementare di Monte Castello di Vibio.

Si tratta di una decisione dell’Amministrazione comunale non condivisa né con la popolazione della Frazione (dove ci sono diverse persone anziane con difficoltà di deambulazione) né tantomeno all’interno del Consiglio Comunale che, invece, avrebbe dovuto essere interpellato in quanto principale organo di rappresentanza dei cittadini.

Come avviene spesso ormai a Monte Castello di Vibio le decisioni vengono prese in modo non partecipato neppure quando, con un po' di buon senso, si sarebbero potute trovare altre soluzioni alternative.

I lavori di ristrutturazione della Scuola dell’infanzia erano infatti previsti da tempo e potevano essere ricercate altre soluzioni idonee per venire incontro ai cittadini di Madonna del Piano.

Il Comune di Monte Castello di Vibio è infatti proprietario di una palazzina multiservizi piuttosto comoda perchè facilmente raggiungibile ed ampia sita presso l’area verde della frazione di Madonna del Piano dove già si svolgono molteplici attività sportive, culturali e ricreative che, crediamo, al giorno d’oggi, sarebbe stato possibile adeguarla alle esigenze per allestirvi un seggio elettorale in cui si vota in una sola giornata.

Comunicato stampa Gruppo consiliare “Insieme per Monte Castello di Vibio”

   
© ALLROUNDER