Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
   

Centinaio


Peppucci (Lega): "Dobbiamo essere orgogliosi del nostro territorio".


Si è svolta  a Todi la visita del Senatore della Lega, Gian Marco Centinaio, che nel precedente Governo ha ricoperto la carica di Ministro dell’agricoltura e del turismo.

 

Centinaio ha dedicato tre tappe alla città, la prima delle quali all’Istituto Agrario Ciuffelli, primo in Italia, dove il Senatore ha potuto approfondire l'offerta formativa e visitare la cantina e il punto vendita. Occasione colta dall’Istituto per un incontro con gli studenti a cui Centinaio ha parlato dell’importanza che il settore agricolo sta ricoprendo nell’occupazione giovanile.

Seconda tappa programmata alla Cantina Tudernum, realtà del settore vinicolo che da molti anni costituisce un binomio imprescindibile con la città di Todi. La proprietà ha avuto modo di illustrare all’ex Ministro la chiave dello sviluppo che li ha portati a realizzare una distribuzione importante anche al di fuori del territorio nazionale

Infine, Centinaio ha proseguito la visita all’insegna del patrimonio culturale e artistico della città.
Nell’ambito del complesso di San Fortunato, il Senatore è stato guidato alla scoperta dell’importante Archivio Storico del Comune di Todi, di cui ha potuto apprezzare la ricchezza storiografica e le potenzialità attrattive.

La mattinata si è conclusa in Piazza del Popolo con i sostenitori e gli esponenti della Lega, tra cui il Senatore umbro Luca Briziarelli, il Vice sindaco di Todi Adriano Ruspolini, il Consigliere comunale Enzo Boschi e la Capogruppo in Consiglio comunale Francesca Peppucci, candidata alle prossime elezioni regionali.

Peppucci ha dichiarato: “La possibilità di aprire la nostra città a una personalità che ha raggiunto importanti obiettivi, come il Senatore Centinaio, è molto significativo per noi. Attraverso tre esperienze di qualità diverse - didattica, imprenditoriale e culturale- il Senatore ha potuto apprezzare le potenzialità di Todi e dell’Umbria tutta. Le produzioni agricole, insieme a tutti i livelli della filiera agroalimentare, sono troppo importanti per la nostra Regione e per questo vanno sostenute e valorizzate.

Senza lasciare in secondo piano le attrazioni turistiche: l’Umbria per bellezza non è seconda a nessuno, sta a noi valorizzarla. Tutte cose che il Pd non ha saputo fare in Umbria e che con Donatella Tesei, ascoltando la gente, lavorando e dedicandoci ai territori, riusciremo a realizzare”.

Commenti   

#1 Filippo Linotti 2019-10-10 09:13
Siccome sono persona integra, a Centinaio dico che nei 14 mesi di residenza in via XX Settembre 20 non e' che ha combinato un granche'. Doveva riallineare il dicastero dopo i disastri combinati da martina/gentiloni e non lo ha fatto.
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER