Bruno Bertini
   

PIZZICHINIFLORIAN


Questa la proposta che Floriano Pizzichini , Consigliere Comunale di Todi Civica, porterà all'attenzione dell'amministrazione comunale.


Nel nostro Paese, purtroppo, i casi di tumore sono in aumento. La ricerca scientifica sta facendo importanti scoperte nel campo della cura delle diverse tipologie tumorali, ma necessita del massimo sostegno di tutte le istituzioni, in considerazione del fatto che la sopravvivenza è legata non solo sull'efficacia delle terapie, ma anche alla prevenzione mirata, che passa dalla qualità dell'ambiente, dell'alimentazione e da corretto stile di vita.

In Italia esistono vari enti ed associazioni che si occupano di promuovere, coordinare e sostenere l'attività di registrazione dei tumori, con lo scopo di rendere disponibili i dati alle autorità amministrative, agli organi di servizio sanitario nazionale e alla comunità scientifica.
I Registri Tumori sono strumenti deputati alla raccolta e alla registrazione di tutti i tumori incidenti in un determinato territorio, il cui ruolo è quello di costituire e gestire nel tempo un archivio di tutti i casi diagnosticati.

Registri Tumori che concorrono al controllo delle patologie neoplastiche in termini di sorveglianza epidemiologica, epidemiologia valutativa, ricerca in campo oncologico.
Tali registri, se attivati anche a livello comunale, consentirebbero di monitorare il fenomeno, mappare il territori, classificare le tipologie sulla base di parametri quali età, sesso, luogo di residenza, trattamenti ricevuti, evoluzione della malattia (ovviamente nel pieno rispetto della privacy).

Riteniamo che chi governi debba avere a disposizione strumenti e dati aggiornati allo scopo di orientare le proprie scelte amministrative per tutelare la salute pubblica . Pertanto l'importanza di legare la raccolta dati alla residenza permetterà di riflettere la reale condizione del territorio in relazione al fenomeno suddetto.

Le informazioni raccolte saranno archiviate in modo permanente e sicuro per poi essere analizzate statisticamente e produrre un rapporto costante sullo stato di salute della popolazione, con l'intento di indirizzare e pianificare programmi di prevenzione mirata, valutare l'eventuale impatto negativo di fattori sociali ed ambientali, correlare l'insorgenza della patologia neoplastica in rapporto all'esposizione a sostanze cancerogene chimiche, fisiche e/o biologiche presenti sul territorio.

Per tali ragioni chiederemo di valutare l'opportunità di istituire un registro comunale dei tumori o di aderire ad una delle associazioni nazionali che se ne occupano, realizzando il progetto in collaborazione con gli enti competenti, i medici di base del territorio e la Asl.

Comunicato stampa Todi Civica.

Commenti   

#1 luca 2020-01-05 13:24
Mi sembra un inutile doppione.
La USL dovrebbe già disporre di questi dati e rilevare statistiche.
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER