Bruno Bertini
   
Corso Sub
   
Serena Assistenza
   

valentini


Valentini (PD): "Il Sindaco convochi presto un tavolo di lavoro con maggioranza, opposizione e parti sociali.


Significativi e tempestivi i provvedimenti messi in campo ieri dal governo nazionale col decreto legge appositamente approvato per contrastare gli effetti dell’emergenza Coronavirus sul sistema economico e sociale.

 

Va sottolineato, come si è premurato di ricordare il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, che si tratta di interventi che verranno ulteriormente rafforzati con un nuovo decreto ad aprile, quando si avrà contezza delle risorse che verranno stanziate per il nostro paese dall’Unione europea. Obiettivo primario delle misure in questione, adottate anche assorbendo molte osservazioni presentate dall’opposizione, è quello di sostenere l’economia e il sistema sanitario, messi sotto stress in questi giorni di totale emergenza, andando ad aiutare imprese, famiglie e mondo del lavoro, anche posticipando le scadenze fiscali.

Tra le tante misure approvate, le più importanti riguardano: gli ammortizzatori sociali concessi a tutti i lavoratori, per 9 settimane; sostegno alle partite Iva (che purtroppo non godono ancora di alcune tutele sociali minime); sospensione di versamenti di ritenute, contributi, premi assicurativi e Iva per le imprese colpite dall’emergenza; bonus e indennità per i lavoratori.

E poi, ancora, sospensione per 9 mesi delle rate del mutuo sulla prima casa per chi è in difficoltà; 15 giorni di congedo parentale senza vincolo di reddito e bonus da 600 euro per baby sitter per le famiglie con bambini; misure di sostegno per chi si prende cura di persone con disabilità; aiuti a piccole e medie imprese per 3 miliardi di euro.

Infine un credito d’imposta del 60% per i negozianti e artigiani che pagano un affitto e una forma di sostegno per i lavoratori dipendenti e autonomi in maggiore difficoltà.

Ma non solo. Arriva anche il potenziamento del Servizio Sanitario nazionale e della Protezione Civile, con uno stanziamento di oltre 3 miliardi, per finanziare ad esempio le ore straordinarie del personale ospedaliero. La Protezione Civile potrà requisire strutture sanitarie, anche private, per fronteggiare l’emergenza. Prevista poi la produzione di mascherine in deroga alla normativa vigente.

Come Partito Democratico di Todi, abbiamo già offerto il massimo sostegno alla Giunta comunale in questo frangente di dura emergenza che sta sconquassando anche la nostra città.

Invitiamo e sollecitiamo il Sindaco a convocare presto un tavolo di lavoro con maggioranza, opposizione e parti sociali per discutere su come implementare e dare seguito al meglio agli interventi messi in campo oggi dal governo, anche adottando misure specifiche per la realtà comunale di Todi.

Il Partito Democratico ha fatto e farà sempre la sua parte, con spirito di coesione e di solidarietà, ed ha intenzione di presentare un pacchetto di proposte che possano rendere meno pesante per i cittadini tuderti questa vera e propria emergenza epocale.

Una cosa è certa: faremo di tutto affinché nessuno venga lasciato solo.

di Manuel Valentini CAPOGRUPPO Pd

Commenti   

#1 luca 2020-03-17 21:15
Mi sembra inutile visto che il decreto è già chiaro su chi e in che modo deve beneficiare dei provvedimenti.
La richiesta mi sembra più una scusa per controllare l'operato della giunta.
Il che mi fa tornare alla mente un vecchio adagio popolare: "Chi ha il sospetto, ha il difetto".
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER