la torre1
   
Bruno Bertini
   
tomassi
   

partitodemocrat


PD: "Provvedimenti assolutamente inadeguati, che nei prossimi mesi graveranno pesantemente sui cittadini".

Lunedì 23 marzo 2020, con grande senso di responsabilità, abbiamo partecipato alla seduta del Consiglio Comunale per il Bilancio di Previsione, continuando incessantemente a palesare tutte le nostre profonde perplessità sull’opportunità di svolgere la seduta in assoluta normalità (come se nulla stesse accadendo), sia sul piano Sanitario che Amministrativo.

Sulla pressante proposta di rinvio del Consiglio Comunale, o almeno con la possibilità di svolgerlo da remoto, la Maggioranza ha votato contrariamente. Come ha votato contrariamente riguardo la nostra proposta di devolvere i gettoni di presenza di tale seduta, a favore dell’acquisto di respiratori per l'Ospedale di Pantalla, recentemente nominato Centro Covid19.

Entrando nel merito della discussione, nel Bilancio di Previsione portato dalla Giunta all’approvazione del Consiglio (come ampiamente previsto), abbiamo trovato dei provvedimenti assolutamente inadeguati, che nei prossimi mesi graveranno pesantemente sui cittadini tuderti in piena emergenza e molti (troppi) capitoli di spesa (con relativi importi), completamente privi di qualsivoglia fondamento.

LA PREVISIONE DI 450.000,00€ DI MULTE NON È GIUSTIFICABILE IN PERIODI NORMALI, FIGURIAMOCI ORA! Ultimamente i tuderti hanno "dato" abbastanza, pagando pesantemente le scelte amministrative attraverso multe e sanzioni. Continuare su questa strada, in questo momento storico, ci sembra assolutamente fuori luogo e lontano dalle esigenze del reale.

Mantenere la previsione di Bilancio di 150.000,00€ di entrate con la Tassa di Soggiorno non ha alcun senso. Abbiamo ribadito, anche in questa assise, la nostra contrarietà a questa imposta, sottolineando oltretutto come tale previsione sia da rivere completamente, considerando un turismo bloccato e con tempi ancora incerti e presumibilmente lunghi, per una sua totale ripresa.

Abbiamo evidenziato le numerose criticità sul Regolamento della Tassa sui Rifiuti a Misura. Si sta iniziando un servizio senza rendere noto alla cittadinanza di quanto sarà il complessivo da pagare annualmente. È stato comunicato che per le prime tre rate verrà chiesto il 96 % di quanto speso l'anno precedente, ma non ci è dato sapere a quanto ammonterà l'ultima rata. Ad oggi si presume che i cittadini si vedranno arrivare, nella bolletta di dicembre, un conguaglio che terrà conto delle nuove tariffe, con riferimento anche al numero degli scarichi del rifiuto secco e indifferenziato.

Questa decisione pianificata dal Comune in piena emergenza, risulterà una vera e propria stangata per tutti i cittadini. Questo è ancor più evidente dal fatto che la Maggioranza di destra ha approvato nel Bilancio di Previsione un gettito in entrata, per la Tassa sui Rifiuti, per gli anni 2020-2021-2022 superiore di quasi 150 mila euro rispetto agli anni precedenti. Considerando che la tassa in questione è "una partita di giro" (cioè quello che entra nelle casse del Comune equivale esattamente a ciò che esce, come da gettito prefissato), è accertato che la Destra chiederà ai cittadini di pagare di più per un servizio che praticamente rimarrà identico. Inoltre crediamo, pur condividendo gli obiettivi della raccolta puntuale cioè il riuscire a produrre meno rifiuti indifferenziati, che debba essere chiaro e trasparente quanto "costa" al cittadino ogni singolo scarico d'indifferenziata.

Ci auguriamo inoltre che vengano riviste, quanto prima, le scadenze che la Giunta ha approvato in Consiglio, in quanto non crediamo sia possibile, a fronte di tutto quello che sta succedendo nel Paese, far pagare la prima rata della tassa sui rifiuti con scadenza il 30 aprile. Prima di fare scelte che riguardano il Servizio di Raccolta dei Rifiuti, è bene che l’Amministrazione ponderi e moduli bene ogni cambiamento. È necessario analizzare bene le possibili difficoltà che delle modifiche potrebbero scaturire, sia sul profilo amministrativo che organizzativo, cercando di non mettere gli operatori nella condizione di lavorare in urgenza e difficoltà.

Non è importante cercare visibilità a mezzo stampa, pubblicando comunicati roboanti, per poi vederli puntualmente smentire nei fatti. Immagini come quelle della passata estate, del Centro Storico di Todi invaso dai rifiuti, non sono corrette nei confronti dei cittadini che pagano le tasse, degli operatori che lavorano malgrado le difficoltà, ed in generale, non fanno bene a l'immagine della nostra città!

Grazie ai contributi dei Consiglieri di Opposizione (la Maggioranza anche in questa importante occasione si è mostrata silente e priva di contenuti), abbiamo sottolineato tutte le criticità di un Bilancio di Previsione finito di redigere dalla Giunta un mese fa e che non prende minimamente in considerazione la crisi che Todi, come il resto del Paese, sta attualmente vivendo.

Abbiamo chiesto al Sindaco e alla Giunta di accelerare la realizzazione delle numerose opere pubbliche pensate, finanziate e progettate dalla Precedente Amministrazione di Centrosinistra, che darebbero un contributo fondamentale e importante a quella fase di ripartenza che saremo chiamati ad affrontare.

Come dimostrazione della nostra reale disponibilità alla collaborazione, il Gruppo del Partito Democratico si è astenuto su tre provvedimenti che abbiamo reputato utili (esentare dalla Tosap i cantieri per le nuove costruzioni, rateizzare fino a 36 mesi l’importo di chi si deve mettere in regola con i pagamenti nei confronti dell’Ente, togliere agevolazioni per occupazione di suolo pubblico a quei Circhi che hanno ancora animali).

Abbiamo ribadito più volte la nostra disponibilità a collaborare con la Giunta per studiare ed elaborare provvedimenti che aiutino Todi in questa crisi, così da favorirne la ripresa una volta usciti dal tunnel. Abbiamo apprezzato, alla fine della lunga discussione, l’apertura dichiarata dal Sindaco Ruggiano alle forze di opposizione. Speriamo che tale disponibilità si concretizzi anche nei fatti. Come detto più volte in questi giorni, noi del Partito Democratico saremo disponibili a dare il nostro contributo ogni volta che l'Amministrazione ce ne darà la possibilità.

Comunicato stampa Gruppo Consiliare Partito Democratico

   
© ALLROUNDER