la torre1
   
Bruno Bertini
   
tomassi
   

OSPEDALEMVT


Il Gruppo Civico Progressista Democratico della Media Valle del Tevere esprime preoccupazione per il disagio che i cittadini devono affrontare a causa della riconversione dell’Ospedale di Pantalla.

Il reparto Dialisi è stato chiuso costringendo i pazienti dializzati ad affrontare spostamenti, di media tre volte la settimana, di molti chilometri per ricevere le cure già debilitanti per chi le deve affrontare. Il reparto Chirurgia spostato altrove, i malati oncologici privi di sostegno da parte di chi li segue da sempre, con una grave ricaduta psicologica. Il Pronto Soccorso chiuso.

I dati comunicati dalla Protezione Civile dicono che ormai all’Ospedale di Pantalla i ricoverati COVID 19 sono un numero esiguo, e quindi riteniamo che si possa ritornare alla normalità anche in tempi brevi. 

A seguito dell’incontro avvenuto tra la Presidente della regione dell’Umbria Donatella Tesi ed i Sindaci dei Comuni della Media Valle del Tevere, compreso il Sindaco di Gualdo Cattaneo esprimiamo una grande preoccupazione.

Se come detto in quella sede, si ipotizza una recrudescenza del virus entro la metà del mese di giugno, resterebbe ferma la data del 31 luglio riguardo alla possibile riapertura dell’Ospedale di Pantalla alla normale attività.

Ciò che preoccupa è la mancata discussione nell’incontro dei Sindaci con la Presidente Tesei, di possibili scenari futuri che saranno riservati all’Ospedale di Pantalla. Ma ancor più grave il fatto che non si è minimamente parlato che perdurando oltre la data del 31 luglio l’attuale situazione, il territorio della MVT che conta oltre 60.000 abitanti, resterebbe ancora privo di servizi essenziali come il Pronto Soccorso, la Dialisi, gli Ambulatori per visite Specialistiche .
Come Gruppo Civico Progressista Democratico contestiamo fortemente questo modo di agire della maggioranza regionale che denota l’assoluta indifferenza rispetto alle esigenze dei cittadini di questo territorio.
Come Gruppo a salvaguardia della salute dei cittadini della MVT, faremo pressione affinchè la Regione si esprima con chiarezza sia sul futuro dell’Ospedale di Pantalla, sia sulle possibili soluzioni per l’attivazione dei servizi – in caso di perdurare della pandemia - di cui la MVT è sta privata a seguito della trasformazione ad Ospedale COVID del nosocomio di Pantalla.

Comunicato stampa Gruppo Civico Progressista Democratico della Media Valle del Tevere

Commenti   

#7 Antonio rossi 2020-05-13 23:20
Ancora: ritengo che la popolazione della MVT abbia ancora, quantomeno, UN diritto inalienabile, stante il fatto che le è stato forzatamente espropriato l'ospedale costruito a suo beneficio e vantaggio.
Ritengo che la popolazione debba essere portata a conoscenza, mediante puntuale rendicontazione resa pubblica a mezzo stampa e web, dell'attività antiCOVID svolta presso il presidio di Pantalla dall'inizio della riconversione ad oggi; di quali e quante attrezzature tecniche sia stato il presidio dotato, quale uso sia di queste attrezzature stato fatto, quali e quante siano tuttora presenti e funzionanti nella struttura, e quali e quante siano - se lo sono- state trasferite ad altra od altre strutture, e perché. Di ciò la gente ha ogni diritto d'essere messa a conoscenza, non d'altro, non di passerelle televisive al TgR dei giubilati di turno. Ciascuno dovrà essere chiamato a rispondere del proprio operato in questo frangente, e dovrà risponderne pubblicamente. Le decisioni gravi, assunte sopra la testa degli elettori nelle sale del potere, in cui i comuni mortali non sono ammessi, dovranno comportare precise e pubbliche responsabilità.
Citazione | Segnala all'amministratore
#6 Antonio rossi 2020-05-13 13:19
Quoto lettera per lettera Duralex. Aggiungo: auspicabile indagine della magistratura ordinaria e della corte dei conti sull'operato di quanti hanno disposto dei beni collettivi della comunità, come di cosa privata.
Citazione | Segnala all'amministratore
#5 luca 2020-05-13 12:26
Concordo con Linotti. Ormai tanto a destra quanto a sinistra abbiamo solo lupi travestiti da agnelli. In una cosa duralex potrebbe avere ragione. La sinistra ha distrutto e saprebbe dove intervenire per ricostruire. Ma.. lo vuole davvero?
Citazione | Segnala all'amministratore
#4 Filippo Linotti 2020-05-13 12:12
Toni: no, assolutamente. Quel Toni la' e' persona integra, a mio modo di vedere. Mi riferisco a personaggi da sempre tirapiedi del piddi.
Citazione | Segnala all'amministratore
#3 toni 2020-05-13 08:31
@linotti. ti riferisci all'ex coordinatore comunale della Lega Tuderte???
Citazione | Segnala all'amministratore
#2 Filippo Linotti 2020-05-12 22:10
Ho preso le distanze dall'amministrazione, sia regionale che cittadina, per la scelta scellerata di destinare l'ospedale di pantalla a centro covid. Sono a conoscenza di un gruppo che sta facendo pressione sulla questione. Non faccio parte dell'esercito dei social e quindi non ne faccio parte, pur potendone condividere l'intento. Poi pero' leggo di straforo certi interventi di certi personaggi che dicono di partecipare esclusivamente per gli interessi della collettivita', ma che a me sembra portino avanti solo propaganda politica. Uomini con passato e presente di zerbini di certo potere, di cui il sottoscritto non si puo' assolutamente fidare. Falsi all'ennesima potenza.
Citazione | Segnala all'amministratore
#1 Duralex 2020-05-11 19:31
Stato di emergenza "di rilievo nazionale" risulta prorogabile fino alla durata complessiva di 24 mesi per norma di legge statale.

Dimissioni immediate dei Sindaci dei due comuni più grandi del comprensorio per dimostrata incapacità di tutelare i cittadini rappresentati nel loro diritto alla difesa della salute, come da obbligo di legge regionale.

Elezioni comunali anticipate a Todi e Marsciano nel prossimo turno amministrativo rinviato in autunno.

Fare "tabula rasa" ed eleggere nuovi rappresentanti locali che, non avendo acconsentito o avallato (con subalternità politica e leggerezza tecnica)la scelta regionale gravemente penalizzante per la collettività della M.V.T., saranno legittimati a pretendere il ripristino della destinazione originaria dell'unico ospedale della zona e per intero.
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER