Bruno Bertini
   
Serena Assistenza
   

partitodemocrat


Che cosa significa avere un Consigliere Regionale residente a Todi? Nulla! 


 Che cosa significa avere un componente della Commissione Consiliare Permanente sulla Salute residente a Todi? Nulla!  

Ma andiamo con ordine. Nella Commissione Consiliare Permanente sulla Salute troviamo tra i suoi componenti proprio lei, la Consigliera Regionale di Todi, enfant prodige della Lega tuderte: Francesca Peppucci!

E’ in questa Commissione che è stato approvato a maggioranza il Piano di potenziamento della rete ospedaliera post emergenza Covid-19, che prevede - tra le altre cose - la distinzione degli ospedali di base in due tipologie: quelli destinati all’emergenza Covid, e quelli di supporto, destinati ad accogliere le patologie mediche di media intensità assistenziale in trasferimento dalle aziende ospedaliere e dai Pronto soccorso.

Qual è l’unico ospedale dedicato esclusivamente all’emergenza Covid-19 individuato dall’Amministrazione regionale, dunque? Pantalla, ovviamente!

E allora, la Consigliera Regionale di Todi non avrà votato tale piano, si sarà opposta! Sbagliato! Il piano è stato approvato in Terza Commissione con i soli voti contrari dei Consiglieri Regionali Bori e Bettarelli. La Consigliera Peppucci, in quella assise, non ha nemmeno aperto la bocca! Sull’ Opedale della Media Valle del Tevere di Pantalla non ha chiesto nulla e nulla ha obbiettato! 

Qual è la fine di questa triste storia? L’Ospedale di Pantalla verrà di fatto chiuso per costruire una sorta di RSA-COVID, con il benestare della Consigliera Tuderte, troppo impegnata a fare selfie accanto all’Assessore Coletto (il geometra inviato da Salvini a riformare la Sanità Umbra) e in giro per i borghi dell’Umbria.

E allora ci domandiamo, cara Consigliera Peppucci, a quando un selfie di fronte all’Ospedale di Pantalla durante, per esempio, un’azione di protesta nei confronti di questa decisione assurda? A quando un suo semplice intervento a difesa di un presidio ospedaliero che serve il bacino di utenza dove lei è stata eletta a furor di popolo? A quando una telefonata al Sindaco Ruggiano per mettere in campo ogni azione possibile per evitare la chiusura dell’ospedale della Media Valle del Tevere?

Già, il Sindaco Ruggiano. Non ci siamo dimenticati di lui. E’ lui che si è dimenticato di avere un mandato ben preciso - datogli dal Consiglio Comunale all’unanimità - per difendere il presidio Ospedaliero di Pantalla.
Ad oggi non abbiamo notizia di alcuna sua iniziativa presso la giunta regionale. Ma questa è solo un’altra triste storia che dimostra che un conto sono le dirette Facebook e un conto sono le iniziative concrete a tutela della sanità del territorio!

Comunicato stampa Partito Democratico Todi

Commenti   

#5 Filippo Linotti 2020-07-08 13:10
Sig. O Sig.ra Duralex, se l' opposizione non facesse sonni profondi oltre alla sfiducia potrebbe adoperarsi per segnalare a chi di competenza le anomale concessioni, tanto simili al caso Calvi dell' Umbria segnalato all' avvocata Marchigiani del piddi. Se lei è del mestiere si informi, la cosa è ben pubblicizzata e se ha voce in capitolo verso l' opposizione, li solleciti ad agire. C' è puzzo di reato da togliere il fiato. Lo sa poi che un P.U. davanti ad una platea di una ventina di persone ebbe a dire di dubitare dei giustificativi presentati a fronte di un finanziamento del Comune per un evento del 2017?? E per come lo raccontava non aveva tutti i torti. A me ad esempio sembrava una classica scatola cinese, eppoi non vedo proprio come quella data Associazione poteva quietanzare certi importi. E però anche in questo caso, la famosa opposizione che faceva??? Ha mai chiesto dettagli su queste elargizioni, ha mai controllato le rendicontazioni?? Io credo di no ed immagino anche il perché. Questo malaffare va avanti da almeno 10 anni SR non più, quindi non è certo solo problema FI Ruggiano.
Citazione | Segnala all'amministratore
#4 luca 2020-07-06 21:33
@ Duralex

Premetto che, come detto più volte in altri post, sono fortemente critico contro la scelta della regione di sottrarre l'ospedale di Pantalla ai ricoveri ordinari quando un'amministrazione regionale più oculata ed attenta, avrebbe avuto l'opportunità di adottare un numeroso ventaglio di altre possibili soluzioni.
Forse la nuova amministrazione ha adottato questa inopportuna scelta per mettersi al livello di chi l'ha preceduta.

Detto questo, forse non si vuole presentare una mozione di sfiducia per non creare un pericoloso precedente, altrimenti i sindaci di centrosinistra dovrebbero essere sfiduciati ogni due ore...
Citazione | Segnala all'amministratore
#3 Antonio rossi 2020-07-06 14:47
Giuste considerazioni. Ma credo che se non avesse avuto le spalle pesantemente coperte, mai si sarebbe azzardato a fare quel che ha fatto. Quindi nessuno lo può toccare.
Citazione | Segnala all'amministratore
#2 Duralex 2020-07-05 16:41
Dalle dichiarazioni del Direttore della sanità della regione Umbria riportate sulla stampa risulta che il piano regionale di riorganizzazione della rete ospedaliera per fronteggiare le emergenze pandemiche come quella in corso (d.l. n. 34 del 19 maggio 2020, art. 2),non ancora pubblicato, è stato già spedito al Ministero della salute il 17 giugno scorso per l'approvazione definitiva.

Tale piano vede individuati come "ospedali Covid" quello di Pantalla, interamente convertito, quelli di Città di Castello e di Foligno e quelli di Perugia e Terni invece solo con posti dedicati al Covid.

Il piano dovrà essere approvato dal Ministero della Salute entro 30 giorni dalla ricezione e,senza un provvedimento negativo del Ministero, si intenderà approvato.

Quindi la Regione ha riconfermato le sue scelte iniziali e il Sindaco di Todi non risulta aver dato corso all'ordine del giorno approvato dal Consiglio comunale del 4 giugno.

Prima del 17 luglio sarebbe bene che i gruppi consiliari di opposizione, almeno di Todi e Marsciano, provassero a rivolgere un esposto-appello al Ministro Speranza per bloccare l'assurda e dannosa scelta regionale che, nel presente stato emergenziale e anche in prospettiva, continua a non farsi scrupolo alcuno di sottrarre ad un intera comunità distrettuale gli indispensabili servizi ospedalieri di base.

E tutto ciò mentre in altri distretti sanitari umbri continuano invece a funzionare due ospedali oppure esistono intere strutture ospedaliere dismesse.

A proposito, a quando la presentazione di una mozione di sfiducia contro il Sindaco di Todi?

Le motivazioni non sembrano mancare.

Forse non sarà facile trovare gli altri 3 voti necessari per approvarla, ma l'iniziativa avrebbe un significato preciso e chiaro.
Citazione | Segnala all'amministratore
#1 luca 2020-07-03 08:12
Quindi mi pare che, nel non fare nulla per la popolazione, voi siete stati degli ottimi maestri.
Speriasmo che la Peppucci, da voi, impari presto anche a sperperare denaro pubblico e parlar male dei singoli componenti dell'opposizione, così la sua preparazione, con il vostro esempio, sarà completa.
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER