Bruno Bertini
   
Serena Assistenza
   

partitodemocrat


PD: "L' Ospedale di Pantalla viene depotenziato e Ruggiano non batte ciglio".


Al Sindaco di Todi era stato affidato un mandato preciso dal Consiglio Comunale: impegnarsi sui tavoli regionali affinché il nostro ospedale fosse restituito alle sue funzioni, chiudendo definitivamente l’esperienza come nosocomio dedicato esclusivamente all’emergenza Covid.

 

Ora ce lo ritroviamo totalmente depotenziato, escluso dagli investimenti regionali che vengono dirottati altrove e con la possibilità che possa essere ancora una volta convertito totalmente ad uso Covid ove ci fosse una recrudescenza dell’epidemia.

Come si sa, le Regioni, su impulso del governo nazionale, dovevano inviare il proprio piano di riorganizzazione della rete ospedaliera entro il 19 giugno. La brillante Giunta Tesei, tra un’inchiesta della Corte dei Conti e immense figure non proprio edificanti sull’aborto farmacologico, ha inviato il piano relativo all’Umbria senza alcun confronto con le opposizioni e la società regionale.

Il Governo aveva infatti chiesto alle Regioni di proporre un piano di riorganizzazione delle reti ospedaliere per una complessiva riforma del Sistema sanitario nazionale, rendendolo più resiliente ed in grado di fronteggiare emergenze come quella del Covid.

Tra l’altro, stiamo parlando di quattro miliardi di risorse pubbliche per il potenziamento delle terapie intensive e l'aumento delle risorse umane e strumentali. Un programma, insomma, di potenziamento del sistema sanitario pubblico dopo anni di tagli scellerati.

L'Umbria, secondo le direttive dei supremi commissari veneti Coletto e Dario, riorganizza invece gli ospedali potenziandone solo alcuni (seguendo criteri meramente politici e ultra discrezionali) e bloccando lo sviluppo dell'Ospedale comprensoriale della MVT, che non usufruirà delle risorse aggiuntive e vede depotenziato il proprio ruolo come ospedale di base, non potendo essere inserito nella rete dell'urgenza emergenza.


In qualsiasi momento, peraltro, di recrudescenza dell’epidemia, potrà essere di nuovo chiuso e riconvertito ad ospedale per uso esclusivamente Covid. Già non era felice la scelta di indicare nei giorni dell’emergenza l’Ospedale di Pantalla come polo ospedaliero dedicato ad uso esclusivamente Covid, non potendo contare, ad esempio, sulla rianimazione.

L’inerzia del Sindaco, che ha accettato supinamente quella scelta senza colpo ferire, continua tuttora. Un comprensorio di sessantamila persone viene privato di alcuni servizi pubblici essenziali atti a realizzare il diritto (costituzionalmente garantito) alla salute ed il Sindaco pensa a spargere ottimismo ad uso social, tra una boutade propagandistica e l’altra.

Qui stanno distruggendo pian piano la sanità pubblica con logiche politiche e territoriali pessime e servirebbero sindaci attrezzati, in grado di farsi sentire coi propri colleghi di coalizione leghisti per difendere la propria comunità cittadina.

SINDACO RUGGIANO, LA VITA SARÀ PURE BELLA, MA SAREBBE ANCORA PIÙ BELLA SE CI SI POTESSE CURARE VICINO A CASA. TORNI A BORDO, STACCHI FACEBOOK E FACCIA QUALCOSA! 

Comunicato stampa Gruppo Consiliare Partito Democratico.

Commenti   

#22 luca 2020-07-24 10:17
Capisco Pierdomenico. Ma capisco anche Rossi. Perché "prima" del "prima" la gente poteva nascere a Marsciano o a Todi.
Citazione | Segnala all'amministratore
#21 Maurizio Pierdomenic 2020-07-23 07:55
Gent.mo Antonio Rossi, forse continuo a non farmi capire. Non ho parlato di punto nascita ma di ospedale come prima. Oppure prima non c'era un ospedale? Perchè non è possibile questo obiettivo? Ecco. Tornare pre Covid. primo punto. A seguire quegli interventi atti a migliorarne il funzionamento, aspetti tecnici sui quali non mi addentro.
Citazione | Segnala all'amministratore
#20 luca 2020-07-21 17:27
grazie Antonio Rossi.
Non mi prolungo oltre perché qualsiasi cosa io scriva viene interpretata come attacco personale.
Citazione | Segnala all'amministratore
#19 Antonio rossi 2020-07-21 10:31
@maurizio pierdomenic
Il vostro obiettivo," riaprire l'ospedale almeno come era prima" non può essere raggiunto perché, ripeto, il punto nascita non rispettava norme di legge vigenti e numeri richiesti da disposizioni ministeriali. Non può esistere punto nascita senza personale dedicato h 24 e rianimazione in loco. Quindi o a pantalla si fa una rianimazione (non terapia intensiva: RIANIMAZIONE), o il punto nascita non può per legge essere ripristinato. Era stato prorogato di un anno con una forzatura nel 2018 https://corrieredellumbria.corr.it/news/home/1335821/umbria-punti-nascita-chiusura-ministero-sanita-parti.html, è stato fatto saltare ora con la conversione covid. Spero di aver spiegato, grazie.
Citazione | Segnala all'amministratore
#18 Maurizio Pierdomenic 2020-07-20 09:47
Gent.mo Antonio Rossi, mi spiace di non essermi espresso in modo chiaro. Il gruppo fb di cui sono amministratore e di cui rispondo ha come obiettivo primario la riapertura dell'ospedale almeno come era prima. Tutto qui. Gli altri ragionamenti, leggittimi mi trovano impreparato. E se non conosco evito. Per cui tutte le motivazioni da lei riportate non possono da me essere discusse per quanto sopra. Temi che dovranno essere presi in carico da altri soggetti. Cerco, nei miei limiti di fotografare lo stato attuale, raccogliere il disagio di molti cittadini e di fare azione civica sollecitando gli organi competenti. Cordialmente
Citazione | Segnala all'amministratore
#17 Antonio rossi 2020-07-20 08:06
Gentile sig Pierdomenico, grazie per la sua risposta che mi conforta nella certezza che ancora esista un monitoraggio popolare della situazione. A me, che sono un pessimista irreversibile ed un complottista nato, la vicenda dell'ospedale di pantalla appare come preordinata: l'ospedale sorge in maniera affrettata, come un contenitore che viene riempito alla ciàpa lì ciàpa là, e non si vuole (VUOLE) porre a norma di legge l'attività dell'Ostetricia, lasciando a casa reperibile il personale della sala operatoria con la risibile e perversa (per pazienti ed operatori) scusa che l'ostetrica in turno sa strumentare. Ciò era falso e tutti lo sapevano. Quindi c'erano già dall'inizio la consapevolezza, la volontà politica di chiudere l'ostetricia. Il virus, bene utilizzato, glielo ha permesso aumm aumm. Un ospedale senza punto nascita è un ospedale castrato, destinato ad attività marginali, poco più che ambulatoriali. L'attività chirurgica ripristinata è week surgery, niente interventi importanti, niente oncologia, in teoria (e credo in pratica niente urgenze perché la guardia anestesiologica notturna non c'è più). Il punto nascita può ormai essere dimenticato. Il muro di gomma serve a continuare la farsa, nessuno ammetterà le proprie responsabilità. Nessuno si dimetterà o verrà dimesso. E Todi diventerà una città politicamente importante come Sismano. Buon lavoro, se ci riuscite.
Citazione | Segnala all'amministratore
#16 Maurizio Pierdomenic 2020-07-18 09:25
gent.mo Antonio Rossi, provo rispondere alla sua richiesta per quanto mi riguarda. "Dove sono finiti i comitati? C'è nessuno che si levi a smentirmi carte alla mano? Cuccù, c'è qualcuno? Manco un fischio." Il gruppo "Ospedale Pantalla" non essendo un Comitato dal punto di vista formale sta cercando di attuare tutte le azioni possibili. In condivisione con altri soggetti si sta attuando quanto da Lei auspicato attraverso tutti i canali possibili (spero mi creda sulla parola). Purtroppo gli ostacoli, i muri di gomma sono diversi. Basti leggere dell'ultima posizione dei Sindaci (per quel che vale posta cosi) che non è altro che un "copia incolla" di quanto scriviamo e sosteniamo da mesi. Il lor ruolo dovrebbe essere molto più incisivo (questo è uno dei muri). Comprendo le sue osservazioni ma è veramente dura ottenere risultati eclatanti e a breve. Spero che la nostra presenza continua e attenta, possa scalfire qualche certezza degli organi competenti. Già riuscire a non demordere può essere un risultato ovvero cerchiamo di non farci prendere per fame e stanchezza. E' poco? Forse. Ma questo è. Si può fare meglio? Certo. Ma se si di più e meglio non possiamo/riusciamo teniamoci questo.
Citazione | Segnala all'amministratore
#15 Antonio rossi 2020-07-17 23:41
Grazie Luca, e finalmente qualcuno che si dichiara cristiano. Siamo rimasti in pochi, più nascosti che al tempo di Diocleziano. Solo che io sono un cristiano pessimista, tu no. Magari hai ragione, ma resto pessimista perché non ho più fiducia nella politica e nella gente. Vedremo!
Citazione | Segnala all'amministratore
#14 luca 2020-07-17 19:10
@ Rossi

Più che un apprezzamento la definirei una constatazione. Hai ragione quando dici che non serve a nulla. Tuttavia Sono solo parzialmente d'accordo con te. Certo, quando leggi commenti come quello di colui che si firma "renzo" capisci che per persone come costui non può bastare nemmeno la discesa dello Spirito Santo per migliorarne le capacità intellettive. Ma io sono credente e, in quanto tale, credo nei miracoli. Prima o poi il seme della bastonata virtuale attecchirà e un po' di italiani cominceranno a destarsi dal profondo letargo che stanno dormendo e, la gente come renzo, raggiungerà un Q.I. di 1 (uno).
Citazione | Segnala all'amministratore
#13 Antonio rossi 2020-07-17 18:39
@renzo (non avevo letto fino ad ora). Dovr caxxo la vede la destra al governo in umbria lo sa solo lui. Se qualcuno può essere tecnicamente ed a buon diritto essere definito di DESTRA, è qualcuno che appartiene a CasaPound e basta (avrebbe dovuto scrivere FI e Lega, che NON sono di Destra in quanto FI è un movimento liberal capitalista fondato dal più sporco capitalista nazionale, mentre la Lega è un partito anti italiano. Ma chi è questo che scrive ste caxxate. Boh).Non mi risulta affatto che CP abbia distrutto la sanità umbra. Ed un grazie, come sempre, a Filippo che mi fa sentire meno isolato.
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER