Nuova sanitaria
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
centro servizi
   

PIZZICHINIFLORIANComunicato stampa Todi Civica.

Con delibera di Consiglio Comunale, il 26 Ottobre 2017, la maggioranza ha approvato l'applicazione della tassa soggiorno e il relativo regolamento.
La nuova tassa è stata approvata nonostante la contrarietà delle associazioni di categoria locali, delle forze politiche di opposizione e di due consiglieri di maggioranza.

Abbiamo ritenuto e ancor più oggi riteniamo questo ennesimo balzello un errore in termini generali ed in particolare per Todi, città che, al contrario, dovrebbe trovare misure per incentivare la permanenza presso le proprie strutture ricettive e non omologarsi a chi chiede soldi ai turisti per farne non si sa bene cosa.

La tassa verrà applicata a tutte le strutture ricettive, alberghiere ed extralberghiere, ma solo le prime potranno usufruire di uno sconto sulla tassa sui rifiuti.

Inoltre è previsto che l'applicazione dell'imposta di soggiorno è parta dal primo gennaio 2018, quando gran parte dei pacchetti turistici sono stati gia venduti, con un carico diretto quindi sulle strutture ricettive che non possono modificare le offerte. Per tali ragioni, il consigliere comunale del movimento Todi Civica ha presentato un ordine del giorno in cui si chiede di modificare il regolamento
spostando i termini dell'applicazione dal primo gennaio al primo giugno 2018. Di inserire nel novero delle esenzioni i gruppi organizzati che pernottano in un numero superiore a 20 unità. Che la tassa di soggiorno non venga applicata dal quinto giorno di permanenza in poi. Che una parte dei proventi, nella misura del 20%, sia destinata alla riduzione delle imposte anche per le strutture extralberghiere.

Commenti   

#6 Filippo Linotti 2017-12-21 11:12
Esatto Luca!!!! L'ho gia' scritto come commento in altri post: qualcuno ha scoperto il role-playing e lo mette in atto, pensando che tutti hanno l'anello alle froge del naso (come diceva Candidi).
Citazione | Segnala all'amministratore
#5 luca 2017-12-21 07:40
Strana tipologia di turista, quella italiana.
Arrivano in città dove gli alberghi, a parità di categoria, costano anche il triplo rispetto le tariffe medie praticate in Umbria, ci pagano anche sopra una sostanziosa tassa di soggiorno e nessuno obbietta.
A Todi le persone vanno negli agriturismi (perché costano meno) e si "accontentano" del fatto che non c'è l'ascensore, il frigo-bar in camera, a volte manca anche l'aria condizionata e la TV satellitare: tutti servizi che poi PRETENDONO di trovare negli hotel lamentandosi poi del prezzo.
Le attività extralaberghiere fruiscono già di agevolazioni che agli hotel sono negate. La tassa di soggiorno, in parte, riequilibra tli differenze.
Starà poi all'intelligenza ed alla capacità degli amministratore impiegare il maggior gettito a favore dei cittadini ed all'ooposizione vigilare.
Citazione | Segnala all'amministratore
#4 Alberto 2017-12-20 13:23
Qualche commento fatto da persona diversa dell'estensore del comunicato?
Grazie
Citazione | Segnala all'amministratore
#3 Civico 2017-12-20 07:18
Fiero di aver votato per te. La variante di Ponterio dimostra che avevi ragione. Ti hanno fatto la guerra perché eri l'unico libero di fare gli interessi della città.
Citazione | Segnala all'amministratore
#2 Marco 2017-12-20 07:16
Unico a fare proposte. Unico a fare opposizione. Unico ad interessarsi delle cose serie. Chapeau
Citazione | Segnala all'amministratore
#1 Rumba 2017-12-19 14:29
Bisogna dire che Pizzichini si sta smarcando dalla destra.
Citazione | Segnala all'amministratore
   
© ALLROUNDER