giovanni chiappalupi
   
   
Bruno Bertini
   
FacebookTwitterGoogle BookmarksRSS Feed
Pin It
   
   

 boccisicurezzaComunicato stampa Partito Democratico.

“Ringrazio l’On. Gianpiero Bocci per la collaborazione che in questi anni ha garantito per affrontare e risolvere importanti questioni riguardanti la città: dalla nuova caserma della Guardia di Finanza, oggi collocata in centro storico in una sede di pregio e visibilità, alla nuova caserma dei Vigili del Fuoco, già finanziata per oltre 1 milione di euro, che sorgerà a Crocifisso nell’area messa a disposizione dal Comune dove sta prendendo forma il polo della sicurezza e delle emergenze. Al finanziamento per il restauro del tetto del Tempio di San Fortunato, si sono aggiunti quelli per importanti progetti sociali. In questi anni abbiamo messo in atto misure significative per la legalità e la sicurezza, intensificata la collaborazione con le Forze dell’Ordine mettendo a punto una procedura informatizzata di condivisione di dati importanti con le stesse Forze dell’Ordine. Altro atto importante è stata la firma del Patto per la Legalità sottoscritto con la Prefettura di Perugia”.

todiperlafamigliaComunicato stampa "Todi per la famiglia".

C’è a Todi un bimbo che, ogni mattina, esce di casa assieme alla mamma per accompagnare alla scuola elementare il fratello maggiore. Anche lui mette nel suo zainetto colori e fogli, indossa il grembiule come se dovesse andare all’asilo. Ma poi, salutato il fratello, se ne torna indietro. Per lui non c’è posto nell’asilo vicino casa. E, non avendo i genitori la macchina, è impossibile andare a prendere il pulmino che lo dovrebbe accompagnare a Collevalenza. Per il pulmino, d’altra parte, non è stato mai possibile fare una deviazione di qualche manciata di minuti. Alla faccia del servizio pubblico.

Alla coalizione di centrosinistra che mette sotto accusa il “vuoto pneumatico dei programmi della destra”, sottolineando che, al contrario, loro “alle parole e agli slogan” rispondono “con i fatti e la concretezza di chi crede nell’impegno quotidiano e non negli spot elettorali”, anche noi rispondiamo con un fatto.

primierimdi Moreno Primieri - Forza Italia.

La scomposta reazione del sindaco Rossini e del partito democratico sulla questione depuratore dimostrano che abbiamo colto nel segno, ferendo i nervi scoperti degli avversari politici. D'altra parte la replica dimostra che questa amministrazione non ha affrontato i problemi veri della città come il rilancio del centro storico, dell'occupazione, delle frazioni. In questi ultimi cinque anni abbiamo visto un Sindaco galleggiare sulle polemiche e rincorrere le iniziative avanzate dall'opposizione ed in particolare da Forza Italia. Non possiamo esimerci dal denunciare che nell’ultimo quinquennio Todi ha visto cancellati eventi quali la Mostra del Mercato dell'Antiquariato, Tipico e Dop Art, la Fiera degli Agriturismi, il Carnevale Medievale, il Trofeo delle Mongolfiere.
Sul piano degli interventi, sempre l'amministrazione di centro-sinistra, ha saputo soltanto depennare il progetto di un nuovo parcheggio a costo zero per il Comune e un progetto di riqualificazione per il Parco della Rocca.

PEPPUCCIFComunicato stampa Lega Nord Todi.

Prosegue il botta e risposta tra la candidata della Lega Nord Todi, Francesca Peppucci ed il sindaco uscente. “Leggo che Rossini non ha gradito il contenuto del mio comunicato e non ha trovato di meglio da fare che definirmi una “maestrina”. Mi permetto di fargli notare che sono una studentessa e sono abituata a “fare i compiti a casa”; motivo per cui, l’opuscolo del centrosinistra che il sindaco uscente mi ha “consigliato” di studiare, l’ho letto prima di scrivere il mio comunicato.
In riferimento alla lettura dell’opuscolo (che tratta maggiormente di investimenti e non di tempi e modi di esecuzione di lavori di ordinaria amministrazione) mi preme far notare che nella sezione “opere realizzate” dove si spiega che sono stati effettuati lavori per milioni di euro, salta all’occhio che in realtà, ad oggi, figurano molte opere che devono ancora partire. Non saranno di certo i centinaia di euro spesi in volantini "patinati" a far cambiare idea ai miei concittadini.

BRUGNOSSIDDaniela Brugnossi - Sindaco Montecastello di Vibio.

Dopo alcuni incontri preliminari con le istituzioni regionali e provinciali, tenutisi presso il Comune di Todi e alla Regione Umbria, mercoledì scorso nella Sala Consiliare del Comune di Monte Castello di Vibio si è svolta una proficua riunione relativa alla situazione del Ponte di Montemolino.
Al tavolo erano presenti, oltre all’assessore regionale alle infrastrutture Giuseppe Chianella, la rappresentante della Provincia di Perugia con delega alla viabilità, Erica Borghesi, i sindaci di Monte Castello di Vibio, Fratta Todina, Marsciano e San Venanzo e, dopo aver valutato le informazioni tecniche fornite dall’Ing. Bondi sulle condizioni attuali dell’infrastruttura in relazione a quanto era stato relazionato dopo l’intervento del 2012 si è concordato di avviare uno studio di fattibilità per approfondire e studiare tutti gli interventi necessari a restituire la piena funzionalità del Ponte di Montemolino sulla Strada Regionale 397, garantendo una viabilità a doppio senso di circolazione senza limitazione di portata.
Tale studio di fattibilità servirà a quantificare i costi dell’opera in modo da poterla poi inserire nel Piano delle Opere Pubbliche Regionali.

mirComunicato stampa Segreteria regionale Mir Umbria.

“La candidatura di Floriano Pizzichini è nata a Todi, proposta e voluta dai tuderti che hanno deciso di mettersi insieme per individuare un nuovo candidato sindaco ed un programma innovativo per la città”.

Lo affermano in una nota i vertici regionali e locali del movimento del MIR (moderati in rivoluzione) vicini all’area liberale del centrodestra dell’imprenditore Gianpiero Samorì che proprio a Todi ha schierato rappresentanti all’interno della lista “Todi Cambia” e che venerdi pomeriggio sarà nella città di Jacopone per una conferenza stampa a fianco del candidato per la fascia tricolore Floriano Pizzichini.

RossiniComunicato stampa Coalizione di centrosinistra di Todi per Carlo Rossini Sindaco.

Affermazioni generiche, slogan, errori di grammatica e sintassi: queste le principali caratteristiche dei programmi di governo presentati dai candidati della destra polverizzata. In alcuni casi propongono azioni contrarie alle leggi, in altri avanzano proposte su argomenti già affrontati e risolti dall’attuale amministrazione, in altri ancora si occupano di questioni che competono ad altre istituzioni.

Insomma dimostrano di non conoscere le competenze e le funzioni del Comune e le esigenze della nostra comunità. Si tratta di programmi che possono essere scritti per qualunque Comune d’Italia. Parlano di scuole e non conoscono gli interventi fatti o in corso sulla sicurezza degli edifici. Parlano di asili nido insufficienti e non sanno che non esistono bambini esclusi. Parlano di sicurezza e la confondono con l’ordine pubblico che è, e rimane, competenza dello Stato. Parlano di lavoro e non presentano un solo investimento pubblico. Parole, parole, parole.....

depuratore5stelle“Quando le elezioni incombono e la paura è tanta bisogna farsi notare a tutti i costi. Per questo è lecito anche fare affermazioni insensate e discordanti, ma nel complesso dal sapore gradevole e apparentemente rassicuranti” Qualcosa del genere deve aver pensato il sindaco Rossini, o chi per lui, scrivendo il recente comunicato PD sulla questione del depuratore.
Il M5S vuole che la città di Todi si doti al più presto di un depuratore realizzato nel migliore dei modi in un sito idoneo. Siamo da sempre stati attenti alle tematiche ambientali e diffidiamo da chi proclama queste stesse tematiche soltanto quando gli fanno comodo. Il riversamento in natura di liquami non depurati costituisce l’eredità di decenni di cattiva amministrazione. Ed è una loro colpa anche in non aver proposto sino ad oggi soluzioni pratiche e condivisibili per arginare il problema.

Concordiamo che negli sbagli fatti ci sia stata una partecipazione di colpa del centro destra umbro (i cui sindaci hanno dato il via libera all’opera in qualità di membri dell’ATI2, organismo di cui il primo cittadino perugino Andrea Romizi è addirittura presidente), ma denunciamo che le accuse rivolte nei nostri confronti sono del tutto assurde.

   
© ALLROUNDER