Bruno Bertini
   
Corso Sub
   

forzaitaliaComunicato stampa Coordinamento Forza Italia - Todi.

Al termine del primo turno della tornata elettorale Forza Italia si conferma il primo partito del centro-destra, sia per numero di voti, sia per consiglieri eletti. Questo nonostante l'elevato numero di liste civiche che, in questa prima fase, ha assorbito soprattutto il voto di opinione, tipico di Forza Italia.
Il candidato sindaco Antonino Ruggiano ha ottenuto un risultato positivo andando al ballottaggio con il sindaco uscente.
È evidente che tutto il centro-destra ha dimostrato di essere competitivo e compatto, ed è in netto vantaggio.
Queste elezioni si sono svolte con la sinistra al governo e quindi il risultato è ancora più eclatante.

RossiniComunicato stampa Coalizione per Rossini Sindaco.

I commenti di alcuni esponenti del centro-destra locale e regionale sui risultati elettorali di Todi sono a dir poco sconcertantiSi continua nel vano esercizio di spaccare la città, mentre invece noi pensiamo che Todi vada unita per raggiungere risultati di successo. Una città divisa su tutto, come quella che continuano a dipingere a destra con campagne elettorali contro tutto e tutti, è una città senza prospettive.

Noi crediamo che la crescita potrà arrivare solo a partire dal lavoro fatto in questi anni e cercando di condividere grandi progetti. La destra ci riepiloghi cosa ha fatto quando era al governo della città e quali progetti intende realizzare per il futuro. Noi lo abbiamo già messo chiaramente nero su bianco.

fratelliditaliaandi Emanuele Prisco - Coordinatore Provinciale Fratelli d'Italia.

"Un fronte comune per cambiare Todi a fianco di Ruggiano cosi' come a Perugia 3 anni fa con Romizi". E' quanto chiede il portavoce provinciale di Fratelli d'Italia Emanuele Prisco, commentando i risultati del primo turno delle Elezioni Amministrative di Todi.

"I risultati dimostrano come un centrodestra unito possa costituire una valida alternativa ritenuta credibile dai cittadini in tutta Italia, cosi' come la scelta di candidare Ruggiano sia stata corretta. Un progetto chiaro e persone credibili hanno portato a rendere contendibile la citta'.

Rossini
Comunicato stampa Coalizione per Rossini Sindaco.

Le forze politiche della coalizione di centrosinistra esprimono grande soddisfazione per il risultato raggiunto al primo turno delle elezioni amministrative di Todi che ha permesso al candidato Sindaco Carlo Rossini di raggiungere il 40% dei consensi.

Un risultato frutto del lavoro di squadra svolto da tutti i candidati consiglieri delle tre liste (Partito Democratico, Socialisti e Popolari - la sinistra per Todi, Todi città aperta) che in queste settimane hanno presentato ai cittadini una proposta unitaria di governo della città credibile e concreta, fondata sul tanto lavoro svolto in questi cinque anni e sui programmi e le prospettive di sviluppo per fare di Todi una comunità in crescita e sempre migliore.

cpitodidi Andrea Nulli - CasaPound Todi.

“Pur essendo da molti anni presenti sul territorio con molteplici iniziative, per la prima volta i tuderti trovavano sulla scheda il nostro simbolo elettorale. Il fatto che ci abbiano attribuito alla prima occasione già quasi il 5% dei consensi non può che riempirci di soddisfazione, aumentata anche dal fatto che il nostro è il secondo miglior risultato per CasaPound a livello nazionale”.

Così dichiara in una nota Andrea Nulli, responsabile di CasaPound a Todi.

“Da questo risultato - prosegue Nulli - insieme partiamo e proseguiamo. Partiamo perché si tratta di un consenso tangibile che vogliamo sia punto di inizio per un sempre maggiore radicamento sul territorio e tra la gente, radicamento che ora è anche ben percepibile dal punto di vista elettorale.

RossiniComunicato stampa Coalizione per Rossini Sindaco.

Bene ha fatto il Sindaco Carlo Rossini a sottolineare l’importanza di restituire a Todi una comunità unita su alcuni grandi temi comuni, affinché la frammentazione politica emersa dai risultati del primo turno trovi soluzione in una piattaforma comune di impegno, sulla quale si possono innestare anche dei distinguo, per non perdere mai di vista che una città unita è una città più forte.

La città ha infatti bisogno di ritrovarsi unita su alcuni grandi temi, che non possono essere di parte: il lavoro fatto di opere pubbliche, agricoltura, artigianato, servizi e turismo; la sicurezza; la manutenzione del territorio; il rafforzamento della difesa e della Protezione Civile; scuole migliori per i nostri figli; la promozione internazionale, attraverso i progetti lanciati su sostenibilità, arte e bellezza.

pddi Diego Carletti . Segretario PD - Todi.

L’affermazione di Carlo Rossini in ogni sezione elettorale, insieme a quella della coalizione di centro-sinistra, ci riempie di soddisfazione e di responsabilità.
Il 40% dei consensi ci sprona a guardare con fiducia al turno di ballottaggio del prossimo 25 giugno.
Il Partito Democratico, con oltre il 30% dei consensi, è il primo partito della città, la netta affermazione è avvenuta in modo omogeneo in tutte e 19 le sezioni elettorali a conferma di un radicamento forte nel territorio.
Questi dati dimostrano che la nostra proposta di governo, oltre al buon lavoro compiuto dall’amministrazione in questi ultimi 5 anni, sono stati apprezzati dagli elettori così come l’unità e la coesione della coalizione hanno rappresentato e ancor più rappresenteranno per il futuro garanzia di stabilità, di velocità nelle scelte, di trasparenza e di efficienza.

risultati elettoraliCome era prevedibile la lista che ha ottenuto il maggior numero di consensi in questa cosultazione elettorale è stata quella del Partito Democratico con 2572 voti seguita a distanza da Forza Italia (1078). Un buon terzo posto per Socialisti e Popolari-Sinistra per Todi (763 voti) seguiti dalla Lega Nord (714 voti) e Fratelli d'Italia con 609.

   
© ALLROUNDER